Il terzo episodio de Il Trono di Spade 8 non si vede bene ed è buio? Il nostro test su OLED, LED e PC. Parla il direttore della fotografia Fabian Wagner

Il Trono di Spade 8 non si vede bene
Il direttore della fotografia Fabian Wagner difende l'illuminazione del terzo episodio de Il Trono di Spade 8: La Lunga Notte

Il terzo episodio de Il Trono di Spade 8 non si vede bene ed è troppo buio? Il direttore della fotografia Fabian Wagner difende La Lunga Notte della Battaglia di Grande Inverno. Il nostro test su OLED, LED e PC

Una polemica insolita si è sollevata nelle ultime ore sul web, grazie all’immensa popolarità de Il Trono di Spade e al terzo episodio dell’ottava e ultima stagione, La Lunga Notte [NDR: grazie per il grandissimo affetto che ci state riservando, il nostro tempo appassionato è ripagato dalle vostre attenzioni].

Dagli Stati Uniti all’Europa, il coro è unanime: la Battaglia di Grande Inverno, l’evento più atteso della storia del serial, è troppo scura, non si vede nulla.

Spiace vedere che anche grandi siti cinematografici (esteri, anche se non ci sarebbe bisogno di sottolinearlo) si siano schierati contro il direttore della fotografia Fabian Wagner, laddove l’assurdità di questa polemica si addice più ai pirati che vedono illegalmente il serial in streaming e agli eroi da divano che raramente mettono piede in una sala cinematografica, magari a Natale, nè hanno mai posseduto un Blu-ray.

Semplicemente, a causa pare di una forte compressione video dello show televisivo, molte Internet TV ma anche emittenti via cavo hanno offerto ai loro spettatori una trasmissione dalla qualità non consona, aggravata dalle immagini buie, dalle ombre e dalle tonalità scure che caratterizzano il terzo episodio de Il Trono di Spade 8.

Fabian Wagner
Fabian Wagner, direttore della fotografia de Il Trono di Spade

L’alta cinematografia applicata all’episodio La Lunga Notte fa si che non siano state utilizzate in alcun modo luci artificiali, bensì sofisticate apparecchiature per le riprese in grado di catturare la luce naturale sufficiente per riprodurre la battaglia esattamente come gli autori la immaginavano.

Compressione video dunque, ma soprattutto qualità scadenti delle televisioni, calibrazioni errate delle stesse, utilizzo di device mobile assolutamente inadeguati alla visione cinematografica o streaming illegali hanno montato un ridicolo atto d’accusa nei confronti di Fabian Wagner, direttore della fotografia di Game of Thrones due volte nominato agli Emmy Awards.

Wagner si è così serenamente difeso, per quanto una difesa non fosse necessaria:

Il Trono di Spade è sempre stato uno show molto dark e cinematografico, ed in quanto tale dovrebbe essere visto in un ambiente buio. Idealmente andrebbe visto come un film, nel buio di una sala cinematografica.
Vi suggerisco di rendere la vostra visione domestica la più buia possibile, e di evitare di guardare Il Trono di Spade sul celluare o in luoghi illuminati… calibrate inoltre al meglio i settings della vostra televisione.

Il Trono di Spade 8 non si vede bene su PC
Il Trono di Spade 8 – La Lunga Notte: la visione da PC è sconsigliata a causa di della scarsa qualità della riproduzione tempestata da numerose ombre e aloni grigi
Il Trono di Spade 8 su OLED è perfetto
Il Trono di Spade 8 – La Lunga Notte: su OLED la visione è perfetta anche a luminosità minima grazie al “nero nero” di OLED, nonostante un fermo immagine volutamente critico
Il Trono di Spade 8 su OLED è perfetto
Il Trono di Spade 8 – La Lunga Notte: la visione del terzo episodio su OLED è impeccabile anche in streaming in HD grazie al “nero nero” di OLED

Personalmente, ho guardato La Lunga Notte in streaming su Now TV (Sky Atlantic) sia su un buon LED sia su un OLED top di gamma, dando poi anche un’occhiata alla visione PC.

Come indicato da Wagner, la visione da PC è assolutamente sconsigliata a causa della scarsa qualità della riproduzione, mentre su LED lo spettacolo è stato piacevole, anche se disturbato da ombre e aloni grigi.

Con il “nero nero” di OLED invece, sempre su Now TV, la visione è stata impeccabile e priva di pixelazione, al massimo di ciò che può offrire una trasmissione in streaming HD.

Avete tre settimane di tempo per passare ad OLED e guardarvi il gran finale de Il Trono di Spade come si deve. In attesa dell’home video in Blu-ray.