Gemini Man – il trailer italiano

Un giovane sicario è sulle tracce di un collega più maturo, ma la missione si rivela molto più complicata del previsto: l’obiettivo sembra prevedere e neutralizzare tutte le mosse del ragazzo.
C’è una spiegazione: cacciatore e preda sono in effetti la stessa persona, o meglio, un originale e un suo clone venticinque anni più giovane. Al termine di questo incarico, uno solo dei due resterà in piedi: si tratterà del killer maturo, dotato di più esperienza ma anche più rimorsi, o di quello giovane, più istintivo e spericolato?

Gemini Man, il nuovo film di Ang Lee (regista di Hulk, I segreti di Brokeback Mountain e Vita di Pi) è stato in preparazione per più di vent’anni, nato come spunto di Darren Lemke (più tardi autore di Shrek e vissero felici e contenti, Il cacciatore di giganti e Piccoli brividi) e poi riscritto da numerosi sceneggiatori (inclusi Andrew Niccol di Gattaca e Truman Show, e il co-creatore de Il Trono di Spade David Benioff).
Nel frattempo, nel 2012, è uscito con buon successo il Looper di Rian Johnson, con Joseph Gordon-Levitt e Bruce Willis, la cui premessa è assai simile (seppur basata su un viaggio nel tempo anziché la clonazione): si può dire che sia passato abbastanza tempo da rendere il paragone meno immediato, ma innegabilmente un confronto sarà inevitabile.

Laddove Looper faceva uso di due diversi attori e make-up per rendere più Levitt più somigliante a Willis (con risultati discutibili e forse controproducenti), è chiaro che il ritardo nella produzione di Gemini Man è legato all’intenzione di far interpretare i due ruoli dallo stesso attore, e di ottenere questo risultato grazie alla tecnologia. Il de-aging digitale, diventato affidabile solo negli ultimi anni, ha finalmente reso possibile ringiovanire il protagonista Will Smith per consentirgli di mettere l’attore navigato di oggi di fronte al suo alter-ego degli esordi cinematografici (per esempio, quello di Sei gradi di separazione).

Will Smith in Sei Gradi di Separazione
Will Smith in Sei Gradi di Separazione

La strada per questo film sembra però ancora in salita: il trailer non è del tutto convincente, che sia per il montaggio che rende le cose più confuse o perché il giovane killer ha un aspetto ancora piuttosto artificiale, o ancora per via di una terribile versione creepy di Forever Young di Alphaville. Ma c’è ancora tempo: l’uscita è prevista per il prossimo autunno.

Gemini Man vede anche la partecipazione di Clive Owen, Mary Elizabeth Winstead e Benedict Wong.

Gemini Man