Coronavirus: i migliori film sulle epidemie di virus al cinema [Throwback Thursday]

Coronavirus: i migliori film sulle epidemie di virus al cinema
Coronavirus: i migliori film sulle epidemie di virus al cinema

Coronavirus: il cinema è pieno di film dedicati ad epidemie di virus che infestano il mondo. Vediamo quali sono le migliori pellicole di questo genere catastrofico

In questi giorni non si parla d’altro: il Coronavirus ha fermato l’Italia ed il mondo. Al cinema abbiamo visto tante pellicole parlare di virus che si diffondono in tutto il mondo, che sia una malattia infettiva o un virus che trasforma le persone in zombie.
Il cinema serve anche a questo, ad esorcizzare le proprie paure e pensare che c’è sempre uno scenario peggiore. Proprio per esorcizzare le nostre paure, ecco i migliori film sulle epidemie di virus.

I migliori film sulle epidemie di virus al cinema

Coronavirus: i migliori film sulle epidemie di virus al cinema
Virus letale (1995)

Virus letale (1995)

Diretto da Wolfgang Petersen del 1995. La storia ruota intorno al colonnello e ricercatore medico Sam Daniels (Dustin Hoffman) che viene inviato in un piccolo villaggio africano, nel quale la popolazione è stata colpita da un pericoloso virus.
Il virus si dimostra più aggressivo e letale dell’ebola e inizialmente non se ne capisce la modalità di diffusione. I protagonisti cercano di arginarlo, ma, nonostante gli sforzi, la pandemia arriva negli Stati Uniti, in una forma più letale e pericolosa.
Per molti l’ispirazione del film è una metafora dell’epidemia di AIDS di quegli anni, mentre per altri rispecchia la tragedia dell’ebola in Africa.
Nel cast, oltre ad Hoffman, figurano anche Morgan Freeman, Donald Sutherland, Kevin Spacey, Cuba Gooding Jr. e Patrick Dempsey.

Coronavirus: i migliori film sulle epidemie di virus al cinema
Bruce Willis e Brad Pitt ne L’esercito delle 12 scimmie (1996) di Terry Gilliam

L’esercito delle 12 scimmie (1996)

Piccolo gioiellino di Terry Gilliam, con Bruce Willis e Brad Pitt.
Siamo in un futuro distopico, nell’anno 2035 e la popolazione terrestre è stata quasi del tutto sterminata da un attentato batteriologico. Tra i pochi sopravvissuti c’è il detenuto James Cole (Bruce Willis), che accetta di essere mandato nel passato da un gruppo di scienziati, per poter scoprire le dinamiche che hanno portato alla situazione attuale, col cosiddetto “esercito delle 12 scimmie”.
Cole viene mandato nel 1990, sei anni prima dell’attentato, qui fa la conoscenza di Jeffrey (Brad Pitt) e Kathryn (Madeleine Stowe), ma durante le sue indagini viene internato in una clinica psichiatrica.
In un’opera che mescola l’ambiente distopico ai viaggi temporali, troviamo la personale firma di Gilliam, che ci racconta la sua personale visione di apocalisse.

Coronavirus: i migliori film sulle epidemie di virus al cinema
The Road (2009) con Viggo Mortensen

The Road (2009)

Thriller drammatico diretto da John Hillcoat con Viggo Mortensen, è tratto dal romanzo The Road di Cormac McCarthy, pubblicato nel 2006 e vincitore del premio Pulitzer.
Ci troviamo di nuovo in un futuro post-apocalittico, nel quale il mondo è diventato un deserto freddo e abitato da pochi sopravvissuti. La tragedia ha portato alla formazione di bande di cannibali e criminali. La storia è incentrata su un padre ed un figlio che percorrono gli Stati Uniti, per raggiungere il sud, dove c’è un clima migliore.
Meno action rispetto alle altre pellicole del genere, The Road è un viaggio introspettivo e crudo in un mondo colpito da un’epidemia mai spiegata nel dettaglio.

Coronavirus: i migliori film sulle epidemie di virus al cinema
La città verrà distrutta all’alba (2009), remake dell’omonimo film di George A. Romero

La città verrà distrutta all’alba (2009)

Altro film su spaventose epidemie, La città verrà distrutta all’alba è la pellicola horror-fantascientifica diretta da Breck Eisner.
Ogden Marsh è il prototipo della classica cittadina americana, retta dallo sceriffo David (Timothy Olyphant). Durante una partita di baseball un cittadino si arma di fucile per fare una strage, ma fortunatamente viene fermato in extremis proprio dallo sceriffo. Da quel momento, però, la cittadina diventa il centro di un’ondata di violenza inspiegabile, ricollegato ad un virus diffuso dalla caduta di un aereo nelle vicinanze delle falde acquifere.
Mentre l’arrivo delle forze militari impone la quarantena, David scoprirà che c’è molto di più dietro a quell’epidemia.
Remake dell’omonimo cult di George A. Romero del 1973, che figura come produttore.

28 giorni dopo di Danny Boyle con Cillian Murphy
28 giorni dopo di Danny Boyle con Cillian Murphy

28 giorni dopo (2002)

Poteva forse mancare il celebre horror di Danny Boyle con protagonista Cillian Murphy?
Un gruppo di animalisti libera alcuni scimpanzé a Cambridge, infetti da un virus molto contagioso che porta ad una rabbia omicida e che si diffonde velocemente nel Regno Unito.
Esattamente 28 giorni dopo, Jim (Cillian Murphy) si risveglia in ospedale e vaga per le strade desolate di Londra, senza capire cosa sia successo. L’uomo, dopo essere stato attaccato da un gruppo d’infetti, incontra dei sopravvissuti, che gli raccontano cosa è successo. L’obiettivo sarà quello di sopravvivere, in una lotta contro gli infetti e i sopravvissuti, i quali mostrano una disumanità senza controllo.
Con 28 giorni dopo, girato quasi del tutto in digitale, Danny Boyle ha cambiato le regole di questo genere cinematografico.

Contagion (2011) di Steven Soderbergh
Contagion (2011) di Steven Soderbergh

Contagion (2011)

Chiudiamo con uno dei migliori film sulle epidemie: Contagion di Steven Soderbergh.
Dopo un viaggio ad Hong Kong, Beth (Gwyneth Paltrow) accusa un improvviso malore e muore dopo poche ore a causa di una malattia sconosciuta. Il virus si trasmette molto facilmente, tramite un semplice contatto e, in poco tempo, scoppia l’epidemia fatale per la popolazione mondiale.
Contagion è una delle opere più accurate sulla tematica: racconta la lotta contro il tempo per trovare una cura, il facile propagarsi di un virus, ma anche l’isteria collettiva che nasce per un virus che si propaga così rapidamente.
Con un cast stellare, composto da Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Marion Cotillard, Kate Winslet e Jude Law, Contagion è un film terribilmente realistico che terrorizza i suoi spettatori, specialmente nelle ultime settimane.

E voi come state? Tosse, starnuti, influenza? Qual è la vostra epidemia preferita?