Carnival Row recensione episodio 5 Niente più sofferenza

Carnival Row recensione episodio 6 Fate non accompagnate
Carnival Row recensione episodio 6 Fate non accompagnate con Orlando Bloom e Cara Delevingne

Carnival Row recensione episodio 5 Niente più sofferenza con Orlando Bloom, Cara Delevingne, Tamzin Merchant e David Gyasi su Amazon Prime Video

Carnival Row recensione della prima stagione

Carnival Row – Episodio 1: Qualche dio oscuro si sveglia
Episodio 2: Aisling
Episodio 3: I Regni della Luna
Episodio 4: L’unione di cose diverse
Episodio 5: Niente più sofferenza
Episodio 6: Fate non accompagnate
Episodio 7: Il mondo che verrà
Episodio 8: Il crepuscolo

Volerò per te
Bambino mio, figlio mio
Sogni d’oro a te
Mio unico tesoro
Volerò per te
Bambino mio, figlio mio
Sogni d’oro a te
Mio unico tesoro

Con il prosieguo della storia l’imprevedibilità diventa piacevolmente tratto distintivo di Carnival Row, insieme alla capacità di offrire momenti di grande tensione in grado di risollevare inaspettatamente lo show, anche nei suoi momenti di maggiore flessione.

Torniamo sulla Carnival Row alle prese con le indagini di Philo (Orlando Bloom) sul Darkasher che ha dilaniato senza pietà e privato del fegato la fata cantante Aisling (Erika Stárková) e il direttore del dell’orfanotrofio Luce di Martyr. Scopriamo ulteriori inquientanti dettagli sul Darkasher grazie all’aruspice (Alice Krige): il mostro è mente, braccia e occhi del suo creatore e padrone che sta seminando orrore e panico a Burgue.

I Fly For You di Aisling

Aisling Querelle (Erika Stárková)
I Fly For You di Aisling Querelle (Erika Stárková)

Nel momento in cui purtroppo il personaggio di Vignette (Cara Delevingne) finisce in secondo piano, vittima delle poco interessanti vicende del Corvo Nero, irrompe sulla scena Sophie Longerbane (Caroline Ford), figlia del defunto Procuratore Longerbane, che in Parlamento ruba la scena schierandosi apertamente contro il Cancelliere Absalom Breakspear (Jared Harris) con un piano ben studiato tra falsità ed opportunismo.

Piety (Indira Varma) e Absalom Breakspear (Jared Harris)
Piety (Indira Varma) e Absalom Breakspear (Jared Harris)

Lo sfaccendato, inetto, inutile Jonah (Arty Froushan) non può fare altro che innamorarsi di Sophie, donna che sembra avere tutte le qualità che a lui mancano, finendo probabilmente ad esserne burattino negli episodi a venire.

Imogen (Tamzin Merchant) pur di salvare l’onore e la casa di famiglia degli Spurnrose si svende al fauno Agreus (David Gyasi), tosto e apprezzabile nel suo essere provocatorio, spavaldo, ambizioso e carico di un incontrollabile spirito di rivalsa che lo infiamma nel pretendere l’accettazione sociale tra gli altezzosi e benestanti abitanti di Finistere Crossing.

Morange (Gregory Gudgeon)
Morange (Gregory Gudgeon) dilaniato dal Darksasher
La setta del Codice venera l'Occulto
La setta del Codice venera l’Occulto

Il Darkasher si macchia di un terzo, terribile omicidio, massacrando il medico legale Morange (Gregory Gudgeon), in una efferata sequenza di delitti che non possono più essere casuali.

Le toccanti e dolci note di I Fly For You di Aisling Querelle (Erika Stárková) ci accompagnano verso un nuovo colpo di scena e nuove rivelazioni sulla storia di Philo, sempre più protagonista della bella serie originale creata da Echevarria e Beacham.