Carnival Row - I Regni della Luna

Carnival Row recensione episodio 3 I Regni della Luna

Carnival Row recensione episodio 3 I Regni della Luna con Orlando Bloom, Cara Delevingne e Ariyon Bakare su Amazon Prime Video

Carnival Row recensione della prima stagione

Carnival Row – Episodio 1: Qualche dio oscuro si sveglia
Episodio 2: Aisling
Episodio 3: I Regni della Luna
Episodio 4: L’unione di cose diverse
Episodio 5: Niente più sofferenza
Episodio 6: Fate non accompagnate
Episodio 7: Il mondo che verrà
Episodio 8: Il crepuscolo

MadMass.it consiglia by Amazon

I Regni della Luna, terzo episodio di Carnival Row, la serie TV appena rilasciata da Amazon Prime Video, ci riporta indietro di sette anni nel Regno delle Fate di Tirnanoc, alla guerra di tra l’Alleanza di Tain – composta dagli esseri umani di Burgue e i fatati di Tirnanoc – e gli invasori del Patto di Quiviro e Cibolan che hanno messo a ferro e fuoco il continente delle Fate per derubarlo delle sue ricchezze.

Cara Delevingne e Orlando Bloom
Cara Delevingne e Orlando Bloom in Carnival Row episodio 3 I Regni della Luna

Carnival Row Cara Delevingne nude sex scene Orlando Bloom
Sboccia l’amore tra Vignette (Cara Delevingne) e Philo (Orlando Bloom)

Sboccia l’amore tra Vignette e Philo

Dopo un inizio in sordina, il flashback de I Regni della Luna si rivela essere l’intensa origin story di Philo (Orlando Bloom) e Vignette (Cara Delevingne), non soltanto del loro incontro e del loro amore fulminante, bensì dei protagonisti stessi. Entriamo dentro la natura della fata Vignette Stonemoss – aspirazioni e desideri, tradizioni e sentimenti – e ancor di più scopriamo sull’identità di Rycroft Philostrate, con una rivelazione che cambia per sempre gli equilibri della storia e inevitabilmente il nostro approccio allo show.

Nuovi esseri in bilico tra magia e dannazione si si affacciano all’orizzonte, ne sapremo infatti di più sui Licantropi, che invero ricorderemo di aver già visto nel primo episodio Qualche dio oscuro si sveglia.

Carnival Row Cara Delevingne nude sex scene Orlando Bloom
Vignette (Cara Delevingne) e Philo (Orlando Bloom)

Mima Roosan (Badria Timimi)
La sacerdotessa Mima Roosan (Badria Timimi) che spezza l’amore tra Philo e Vignette

Conosceremo i motivi per cui Philo ha abbandonato Vignette fingendosi morto con la complicità della sacerdotessa Mima Roosan (Badria Timimi) e lo zampino di Tourmaline (Karla Crome), migliore amica, ex amante e immancabile spalla di Vignette alla quale stiamo iniziando ad affezionarci.

I Regni della Luna lascia momentaneamente le ambientazioni del mistero ed investigative della Carnival Row per ritornare alle premesse del fantasy puro, con un pizzico di steampunk che caratterizza i soldati invasori del Patto e le loro Aeronavi. Patto che si rivela disposto davvero a tutto, persino a dannare per sempre i suoi soldati, pur di conquistare le terre e le ricchezze delle Fate di Tirnanoc.

Episodio di svolta, in attesa di scoprirne di più tornando sulla Row.

Vi ricordiamo che Carnival Row è disponibile su Amazon Prime Video e, se non lo avete ancora provato, attraverso questo link* potete iscrivervi gratuitamente ad Amazon Prime e guardare gratis per 30 giorni tutti i film e le serie TV disponibili in streaming su Amazon Prime Video, inclusi i nostri Philo e Vignette in Carnival Row!

*In qualità di Affiliato Amazon MadMass.it riceve un guadagno dagli acquisti idonei.

Carnival Row Cara Delevingne nude sex scene Orlando Bloom
Sboccia l’amore tra Vignette (Cara Delevingne) e Philo (Orlando Bloom)

Carnival Row Cara Delevingne nude sex scene Orlando Bloom
Vignette (Cara Delevingne) e Philo (Orlando Bloom)

Sintesi

I Regni della Luna si rivela l'intensa origin story di Philo (Orlando Bloom) e Vignette (Cara Delevingne), lasciando momentaneamente le ambientazioni del mistero ed investigative della serie per ritornare alle premesse del fantasy puro con un pizzico di steampunk. Episodio di svolta in attesa di scoprirne di più tornando sulla Carnival Row.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli