5 canzoni famose al cinema [Throwback Thursday]

Ci sono canzoni talmente famose da farci venire subito in mente il film di cui sono protagoniste. Riascoltiamo insieme 5 canzoni iconiche usate nel cinema

Partono le prime note e la nostra mente va subito ad un film, ad una scena precisa e non importa se quelle canzone sia stata un successo in classifica, ci ricorderà sempre in modo indelebile una pellicola cinematografica. Parliamo di canzoni non necessariamente originali, inserite nella soundtrack di un film e che ce lo ricordano ad ogni ascolto.

Canzoni famose al cinema
The Sound of Silence ne Il Laureato (1967)

5 canzoni famose usate nel cinema

The NeverEnding Story – La storia infinita

C’è un solo modo per capire l’età del tuo interlocutore: ascoltando The NeverEnding Story, quale film ti viene in mente? I più giovani forse diranno Stranger Things (è comunque una serie che calca molto sul vintage), i più maturi diranno La storia infinita.

Questa canzone del 1984, cantata dal cantante britannico Limahl e scritta da Giorgio Moroder, è il tema portante della colonna sonora del cult Anni ’80 La storia infinita, tratto dal romanzo di Michael Ende e diventato parte della storia del cinema e della cultura pop: molti ci sono cresciuti e hanno cantato la canzone omonima a squarciagola, talvolta magari inventandosi le parole.

I don’t want to miss a thing – Armageddon

Non poteva mancare la famosa canzone degli Aerosmith, I don’t want to miss a thing, usata per il chiassoso blockbuster di Michael Bay, Armageddon. Anche il videoclip musicale della canzone riprende parti della pellicola e vede il cameo di Liv Tyler, figlia del cantante della band Steven Tyler, che interpreta il personaggio Grace nel film.

I don’t want to miss a thing è una delle canzoni più famose della band statunitense, grazie anche al film di Bay che rimane impresso nella memoria dei cinefili anni Novanta.

The Sound of Silence – Il Laureato

“Hello darkness, my old friend”, è così che inizia una delle canzoni più conosciute e amate del duo Simon & Garfunkel. La canzone del 1964 racconta dell’incapacità dell’uomo di comunicare. Il pezzo è stato scelto come canzone simbolo de Il Laureato, film del 1967 con protagonista Dustin Hoffman.

Il duo è stato scelto per ben tre volte nella colonna sonora del film e, oltre a The Sound of the Silence e April Come She Will, già edite, Simon & Garfunkel hanno scritto Mrs Robinson proprio per il capolavoro di Mike Nichols.

Lust for Life – Trainspotting

Se pensiamo agli anni Novanta ci vengono in mente due cose: Iggy Pop e Trainspotting.
Il film di Danny Boyle è tratto dal romanzo di Irvine Welsh e rappresenta il manifesto della generazione anni Novanta, tra il consumo di droga e la critica alla società consumista.

Protagonista di questo film è Renton, interpretato da Ewan McGregor che, inizialmente, spreca la sua vita insieme ai suoi amici, facendosi di droga e non interessandosi a nulla.

Il film è diventato rapidamente un cult in quegli anni e ancora oggi. I monologhi di Renton, specialmente quello iniziale e quello finale, sono complementari e assolutamente iconici. La canzone di Iggy Pop accompagna la scena iniziale con la magistrale riflessione sulla vita e sulla società da parte di Renton.

My Heart Will Go On – Titanic

Non potevamo non terminare con Titanic, uno dei film di maggiore successo nella storia del cinema che racconta il tragico naufragio del transatlantico Titanic, sfondo della meravigliosa, seppur breve, storia d’amore tra Jack e Rose.

Tanti sono i motivi del successo del film: all’epoca era il film più costoso della storia (200 milioni di dollari), è stato il trampolino di lancio di Leonardo DiCaprio e Kate Winslet e ancora detiene il record di vittorie e di candidature ai premi Oscar.
La canzone simbolo di questa pellicola è My Heart Will Go On di Céline Dion, diventato uno dei singoli più venduti di sempre.

Inizialmente James Cameron, regista del film, non voleva una canzone pop al termine del film e neanche la stessa Céline Dion voleva incidere la canzone, poiché sarebbe stato l’ennesimo pezzo legato al cinema, dopo Beauty and the Beast. Ma le cose poi si risolsero grazie al maestro James Horner: Céline Dion fu convinta a registrare il pezzo, che piacque molto a Cameron. E il resto è storia.

E voi quali canzoni famose associate subito ad un film?

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant, Catherine Spaak, Claudio Gora e Luciana Angiolillo Il cinema italiano del dopoguerra, si sa,...

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova, Filipp Yankovskiy, Ignat Daniltsev, Oleg Yankovskiy e Alla Demidova Lo specchio, il regalo di Tarkovskij all’umanità...

Cinema News del 30 novembre [Rassegna Stampa]

10 giorni con Babbo Natale Il Capodanno di Doctor Who Tutti per Giovanni Veronesi, Giovanni Veronesi per tutti La scelta giusta Cinema News 30...

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano e Matilda De Angelis [Netflix Anteprima]

L'incredibile storia dell'Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano, Matilda De Angelis, François Cluzet, Tom Wlaschiha, Leonardo Lidi, Luca Zingaretti e...

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Machiko Kyô, Masayuki Mori, Takashi Shimura, Kichijirô Ueda e Minoru Chiaki Rashomon è il dodicesimo film...

Cinema News del 29 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a "Darth Vader" David Prowse David Lynch girerà Wisteria per Netflix I vincitori del Torino Film Festival 38 Cinema News 29 novembre Addio a...

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel [TFF 38]

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel presentato al Torino Film Festival 38 nella sezione Le stanze di Rol In El elemento enigmático tra...

Torino Film Festival: tutti i vincitori e i film premiati della 38esima edizione

Torino Film Festival vincitori: vincono Botox come miglior film e migliore sceneggiatura, Identifying Features (Sin señas particulares) Premio Speciale della Giuria e migliore attrice...

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...