Box Office USA: Bad Boys For Life e 1917 superano i 100 milioni di dollari

Box Office USA: Bad Boys For Life supera i 100 milioni
Box Office Cinema USA: Bad Boys For Life rimane in testa e supera i 100 milioni di dollari

Box Office USA: Will Smith e Martin Lawrence sempre in vetta, Bad Boys For Life e 1917 superano i 100 milioni di dollari in patria e i 200 milioni nel mondo. The Gentlemen di Guy Ritchie fuori dal podio

Gennaio 2020 ricco per il Box Office USA & Canada, con 847,4 milioni di dollari e un bel +13% grazie alle ottime performance di Bad Boys For Life e 1917, che tagliano entrambi i 100 milioni di dollari sul mercato domestico e i 200 milioni di dollari nel mondo. Il miglior gennaio di sempre rimane targato Avatar che nel 2010 contribuì al record di 1,067 miliardi di dollari di incassi al botteghino nordamericano.

Bad Boys For Life di Adil El Arbi e Bilall Fallah con Will Smith, Martin Lawrence e Vanessa Hudgens rimane in vetta con 34 milioni di dollari, media per sala di 9k e flessione del -46%, 120,6 milioni di dollari in patria e 42 milioni sui mercati internazionali in 58 Paesi, per un totale estero di 95 milioni di dollari ed un incasso globale di 215 milioni di dollari. Dopo due settimane, Bad Boys For Life ha già quasi agganciato l’incasso totale di Bad Boys II negli USA, fermo a 138,6 milioni, a testimonianza dell’enorme successo del terzo capitolo che ha resuscitato la saga.

Box Office USA infografica

Box Office Cinema USA weekend 24-26 gennaio
Infografica sul Box Office Cinema USA weekend 24-26 gennaio a cura di MadMass.it

Ritorna al secondo posto il film di guerra di Sam Mendes 1917 con 15,8 milioni di dollari, media per sala di 4k, una flessione molto contenuta del -28% e un incasso totale di 104 milioni di dollari, ai quali sommare altri 23,7 milioni da 50 Paesi, per un totale estero di 97 milioni e i 200 milioni di dollari complessivi per l’opera candidata a dieci premi Oscar.

Scende al terzo posto Dolittle, 12,5 milioni, 2,9k di media con una flessione del -44% e un totale di 44,3 milioni, ai quali aggiungere 13,2 milioni da 55 Paesi e un totale estero di 46,4 milioni con un incasso globale di circa 90 milioni di dollari, a fronte di un budget di produzione di 175 milioni di dollari che al momento proietta l’ultimo film di Robert Downey Jr. verso una perdita economica a nove cifre per il primo incredibile flop del 2020.

Arrivano i Gentlemen di Guy Ritchie

Esordio al quarto posto per The Gentlemen di Guy Ritchie, media per sala di 4,9k per il film con Matthew McConaughey e Charlie Hunnam che incassa 10,6 milioni di dollari in patria, 3,1 all’estero per un totale internazionale di 22,5 milioni e un incasso globale di 33,1 milioni di dollari, attirando per il 60% uomini, principalmente adulti tra i 25 e i 44 anni. Performance simili a quelle tenute da Snatch – Lo strappo nel 2000 che chiuse negli USA con 30,3 milioni di dollari, per un film low budget da 18,4 milioni di dollari di cui STX ha acquisito la distribuzione per 7 milioni di dollari, investendone altri 15 in marketing. The Gentlemen si prospetta dunque un buon affare per tutti.

Esordio al settimo posto con circa 7 milioni di dollari per The Turning, media per sala di 2,7k e un’accoglienza di critica e pubblico negativa per l’horror di Floria Sigismondi con Mackenzie Davis, Finn Wolfhard e Brooklynn Prince, pubblico per il 52% femminile e per il 47% sopra i 25 anni, mancato dunque il coinvolgimento dei teenagers dai 15 ai 18 anni.

Nel frattempo Star Wars: L’ascesa di Skywalker, dopo aver superato il miliardo di dollari nel mondo, supera anche i 500 milioni di dollari in patria.

Alla prossima con il Box Office USA, sempre su MadMass.it.

Iscriviti gratis ad Amazon Prime
Iscriviti gratis ad Amazon Prime