Blade Runner: Black Out 2022 anime

Svelato il terzo cortometraggio di Blade Runner 2049, l'anime Blade Runner: Black Out 2022 diretto da Shinichiro Watanabe, celebre autore di Cowboy Bebop.

Blade Runner: Black Out 2022
L'anime Blade Runner: Black Out 2022 è il terzo cortometraggio di Blade Runner 2049 diretto da Shinichiro Watanabe, celebre autore di Cowboy Bebop.

A pochi giorni dall’uscita cinematografica più attesa dell’anno, e cercando di non dar peso ai primi commenti d’Oltreoceano dal tenore entusiastico che gridano al capolavoro, è stato rilasciato il terzo cortometraggio collegato a Blade Runner 2049.

Dopo lo scienziato/creatore Niander Wallace (Jared Leto) in 2036: Nexus Dawn e il replicante evoluto Sapper Morton (Dave Bautista) in 2048: Nowhere To Run, entrambi i cortometraggi diretti da Luke Scott (figlio di Ridley Scott), è il momento di scoprire gli eventi occorsi nel 2022, grazie all’anime Blade Runner: Black Out 2022 diretto da Shinichiro Watanabe, celebre autore di Cowboy Bebop.

Nel 2022 la Tyrell Corp. ha distribuito la nuova linea di replicanti Nexus 8, privi di limitazioni biologiche nella durata della vita, in sostituzione dei Nexus 6 ritirati dal mercato.
Il senso di rivalità nei confronti di una specie artificiale dotata di maggiore forza e capacità fisiche causa lo scoppio di una rivolta da parte degli umani contro i replicanti, che vengono perseguitati, rintracciati attraverso l’anagrafica delle registrazioni e sterminati.

Blade Runner: Black Out 2022
Iggy e Trixie, replicanti Nexus 8 protagonisti del corto animato Blade Runner: Black Out 2022 di Shinichiro Watanabe

In questo scenario caotico ed incerto si muovono Iggy, un replicante soldato fuggito dalla colonia oltremondo di Kalanthia, e Trixie, una replicante destinata a donare piacere nelle Doll House.

Iggy e Trixie, in combutta con altre cellule di replicanti, cercano di sovvertire l’ordine con un attentato terroristico su vasta scala mirato a cancellare qualsiasi informazione sulla registrazione dei replicanti e a restituire loro la libertà, in quanto per Iggy “essere in vita non significa vivere”.
I due scatenano così un imponente attacco elettromagnetico, provocando un disastroso black out energetico su Los Angeles.

A causa della grave carestia e crisi finanziaria che ne consegue, i replicanti Nexus 8 vengono dichiarati fuorilegge e la Tyrell Corp. esce di scena.
Trascorrono oltre 10 anni prima che la Wallace Corp. riesca ad aggiudicarsi l’autorizzazione alla produzione di una nuova classe di replicanti.

Durante il bellissimo anime di Watanabe, una chicca non da poco: il ritorno del Blade Runner veterano Gaff (Edward James Olmos) nel distretto di polizia di Los Angeles, intento a visionare i filmati di alcuni replicanti soldato fuggiti dalle colonia oltremondo di Kalanthia, tra cui il Nexus 8 Sapper Morton (Dave Bautista) conosciuto in 2048: Nowhere To Run.

Segue Blade Runner: Black Out 2022 diretto da Shinichiro Watanabe.