Una classe per i ribelli

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti [Anteprima]

Una classe per i ribelli è la nuova commedia di Michel Leclerc che racconta il pregiudizio sociale e l'integrazione. La recensione

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti, Edouard Baer, Ramzy Bedia, Tom Levy, Baya Kasmi e Eye Haidara

L’ultimo lavoro di Michel Leclerc (Le nom des gens) è Una classe per i ribelli, commedia francese fresca e godibile che lascia ampio respiro per temi di spessore quali il pregiudizio sociale, la diversità, le ideologie politiche e l’istruzione scolastica.

Sofia (Leïla Bekhti) e Paul (Eduard Baer) sono una coppia brillante e anticonvenzionale, lei di origini magrebine diventa un avvocato a Parigi, lui batterista punk in perenne lotta con il sistema, decidono di trasferirsi nella banlieue parigina, precisamente a Bagnolet, per crescere loro figlio Corentin (Tom Levy) a contatto con la diversità culturale.

Leïla Bekhti e Edouard Baer
Leïla Bekhti e Edouard Baer

Tutto procede secondo i piani finché i suoi compagni lasciano la scuola pubblica per iscriversi ad un istituto privato, lamentano le condizioni pessime sia strutturali che didattiche nelle quali si trova la scuola di Jean Jaurès. Sofia e Paul, da ottimi genitori quali sono, fanno di tutto per rendere più facile la vita di Corentin a scuola ma purtroppo si sa, anche i ragazzi sanno essere cattivi.

Una classe per i ribelli è uno spaccato di vita quotidiana che, in base al punto di vista, può toccare qualsiasi spettatore. Ciò che rende interessante il film è proprio la sua capacità di trattare un argomento come la diversità sociale senza cadere nel banale; non parliamo di un bambino nero bullizzato dalla sua classe di WASP, Corentin è figlio di un francese e una magrebina ma viene insultato e deriso dai suoi compagni di colore per essere “sbiadito” e destinato all’inferno visto che non crede in Dio.

Leïla Bekhti, Edouard Baer e Tom Levy
Leïla Bekhti, Edouard Baer e Tom Levy

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti
Una classe per i ribelli di Michel Leclerc

Il razzismo non è a senso unico, e Michel Leclerc e Baya Kasmi (compagna di Michel, sceneggiatrice del film e interprete) ce lo raccontano benissimo perché l’hanno vissuto sulla propria pelle. C’è tanto di vero in Una classe per ribelli. Accadeva nel 2015, ai tempi dell’attentato a Charlie Hebdo, Michel e Baya hanno affrontato questo problema con il loro bambino riuscendo poi a crearne una commedia che trasmette il messaggio uscendo dagli schemi del realismo.

Il lavoro a quattro mani fra regia e sceneggiatura, come già accaduto per Le nom de gens, è stato naturale, la sceneggiatura è nata proprio dalle discussioni e basata su due ideologie della sinistra: la difesa delle minoranze e la lotta contro l’autorità.

Una classe per i ribelli è un film capace di far sorridere e intenerire ma lascia grandi spunti di riflessione politica e sociale.

Una classe per i ribelli: il poster
Una classe per i ribelli: il poster

Sintesi

Una classe per i ribelli è una commedia francese fresca e godibile che lascia ampio respiro per temi di spessore quali il pregiudizio sociale, la diversità, le ideologie politiche e l’istruzione scolastica. Michel Leclerc e Baya Kasmi scrivono la storia a quattro mani ispirandosi alla loro esperienza di vita.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma con tutti i film e le serie TV in concorso e gli ospiti alla 20esima edizione...

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma, i film e gli ospiti della 20esima edizione del festival dedicato alla fantascienza, tra anteprime come...

Cinema News del 29 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 29 ottobre: Ralph Fiennes e Carey Mulligan in The Dig, Gemma Arterton nella miniserie Black Narcissus, Nicole Kidman nella serie Things...

La leggenda dell’Uomo Nero: i migliori film sul Boogeyman o Babau [Horror Week]

La leggenda dell'Uomo Nero: i migliori film al cinema sul Babau, dalla trilogia Boogeyman a Sinister e Babadook Prima dell'Uomo Nero rileggi l'appuntamento dedicato a...

Cinema News del 28 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 28 ottobre: la fantascienza di George Clooney in The Midnight Sky e di Brian K. Vaughan in Y: The Last Man,...

Paura nella città dei morti viventi recensione film di Lucio Fulci [Trilogia della Morte]

Paura nella città dei morti viventi recensione del film scritto da Dardano Sacchetti e diretto da Lucio Fulci con Christopher George e Catriona MacColl Tra...

La bottega dei suicidi recensione film di Patrice Leconte [Horror Week]

La bottega dei suicidi recensione film d'animazione scritto e diretto da Patrice Leconte basato sul romanzo Il negozio dei suicidi di Jean Teulé Trapassati o...

Food For Change recensione film di Benoît Bringer [Terra di Tutti Film Festival]

Food For Change recensione documentario di Benoît Bringer presentato al Terra di Tutti Film Festival “Il vostro piatto è legato a tutti i problemi che...

Cinema News del 27 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 27 ottobre: Superhero news con Oscar Isaac Moon Knight, le riprese di Spider-Man 3 e le prime immagini della nuova Batwoman...

Utopia recensione serie TV [Amazon Prime Video Anteprima]

Utopia recensione serie TV di Gillian Flynn con John Cusack, Ashleigh LaThrop, Dan Byrd, Sasha Lane,  Desmin Borges, Jessica Rothe, Rainn Wilson, Christopher Denham e Cory Michael...

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: il programma con tutti i film in concorso e gli ospiti alla XVIII edizione [RNFF 20]

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: da Marco Bellocchio ai Manetti Bros., passando per i nuovi corti di Yorgos Lanthimos e Jonathan Glazer, scopriamo il...