Taxisti di notte

Taxisti di notte recensione (versione restaurata)

Taxisti di notte recensione film di Jim Jarmusch in edizione restaurata con Winona Ryder, Gena Rowlands, Roberto Benigni, Giancarlo Esposito, Lisanne Falk, Armin Mueller-Stahl e Rosie Perez

“Vengono fuori gli animali più strani, la notte: puttane, sfruttatori, mendicanti, drogati, spacciatori di droga, ladri, scippatori. Un giorno o l’altro verrà un altro diluvio universale e ripulirà le strade una volta per sempre.”
(Da Taxi Driver a Taxisti di notte)

Così la pensava Robert De Niro alias Travis Bickle, l’alienato Taxi Driver di Martin Scorsese.
Sono molto più spensierati invece i personaggi che entrano e escono dai taxi notturni descritti da Jim Jarmusch nel suo esilarante Taxisti di notte, commedia noir del 1991.
Pellicola grottesca dal sapore nostalgicamente anni ’90, la quinta opera realizzata a episodi targata Jarmusch, tra i più importanti cineasti del cinema indipendente statunitense, sorprende per la sua insolita leggerezza che sprigiona in ogni capitolo.

Si parte da una accattivante inquadratura iniziale in cui si vedono cinque orologi con un fuso orario diverso appartenenti a Los Angeles, New York, Parigi, Roma, Helsinki, le città in cui si svolgono le insolite storie, tutte girate in un taxi, rigorosamente di notte.

Winona Ryder in Taxisti di notte
Winona Ryder in Taxisti di notte

Gena Rowlands e Winona Ryder
Gena Rowlands e Winona Ryder

Della serie “iniziamo con il botto”, nel primo episodio, che si svolge a Los Angeles, Jarmusch fa incontrare una giovanissima Winona Ryder con la storica diva Gena Rowlands e da subito la pellicola mostra l’intenzione di voler trasmettere un sottotesto, oltre che far sorridere. Stesso spirito appartiene al resto dei quattro capitoli, che racchiudono vicende interessanti e spunti di riflessione. La grande mela è la seconda città in cui un imbranato tassista dell’ex DDR (Armin Mueller-Stahl) accoglie nel suo sgangherato mezzo di trasporto un simpatico ragazzo (Giancarlo Esposito) ed è subito amicizia. Sebbene appartengano a culture molto diverse, i due riescono ad entrare facilmente in sintonia, dimostrando un chiaro esempio del melting pot newyorkese.

Per il terzo episodio si vola in Europa e come prima tappa del vecchio continente il regista originario dell’Ohio sceglie la romantica Parigi, dove una forte e bella ragazza cieca (Béatrice Dalle) si imbatte nell’ingenua invadenza di un giovane tassista (Isaach De Bankolé), che si stupisce di quante cose possa fare da sola una non vedente.

Taxisti di notte recensione edizione restaurata
Armin Mueller-Stahl, Rosie Perez e Giancarlo Esposito

Paolo Bonacelli e Roberto Benigni
Paolo Bonacelli e Roberto Benigni

Ovviamente tra le città europee non poteva mancare Roma, a dir poco stupenda desolata e di notte come sceglie di descriverla Jarmusch, che per l’occasione decide di far interpretare il personaggio del tassista ad un epico Roberto Benigni, il quale ci regala venti minuti di pura ironia e annesse confessioni delle sue esperienze sessuali al povero prete (Paolo Bonacelli), che da cliente si ritrova vittima della sua esuberanza.
La commedia si chiude con Helsinki, in cui il bravo tassista Mika (Matti Pellonpää) fa commuovere i suoi rozzi clienti, che si inteneriscono con i racconti delle sue disgrazie.

Ogni episodio ha una storia. Ogni capitolo si apre con un quesito e si chiude con una risposta che lascia comunque spazio all’interpretazione dello spettatore. Geniale l’intenzione di Jarmusch con Taxisti di notte, sostenuto da un cast d’eccezione.

Sintesi

Geniale commedia a episodi diretta da Jim Jarmusch, Taxisti di notte conquista sia per la tagliente ironia sia per la profondità delle tematiche trattate, facendoci ridere e riflettere sulla varietà del genere umano.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

El Dorado recensione film con John Wayne e Robert Mitchum

El Dorado recensione del film di Howard Hawks con John Wayne, Robert Mitchum, James Caan e Charlene Holt Era il 1959 quando Howard Hawks, con Un...

Cinema News del 20 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 20 ottobre: i trailer dei film Ma Rainey's Black Bottom con Viola Davis e Chadwick Boseman, Qualcuno salvi il Natale:...

BFI London Film Festival 2020: i vincitori della 64esima edizione virtuale del Festival del Cinema di Londra

BFI London Film Festival 64: vince Another Round (Un altro giro) di Thomas Vinterberg con Mads Mikkelsen come Miglior Film. Miglior Documentario a The...

Cinema News del 19 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 19 ottobre: L'Arminuta il nuovo film di Giuseppe Bonito, Kate Hudson e Octavia Spencer insieme nella seconda stagione di Truth Be...

To the Lake recensione serie TV di Pavel Kostomarov [Netflix]

To the Lake recensione serie TV di Pavel Kostomarov con Viktoriya Isakova, Kirill Käro, Aleksandr Robak, Maryana Spivak e Natalya Zemtsova su Netflix Oggi, in piena...

I Am Greta recensione film su Greta Thunberg di Nathan Grossman [Venezia 77]

I Am Greta recensione film documentario di Nathan Grossman con Greta Thunberg presentato alla Mostra del Cinema di Venezia Presentato ai Festival di Venezia e...

Cinema News del 18 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 18 ottobre: il supereroe Static Shock arriva sul grande schermo, Sacha Baron Cohen su Borat 2, buon compleanno Jean-Claude Van Damme! CINEMA...

Sul più bello recensione film di Alice Filippi con Ludovica Francesconi [Anteprima]

Sul più bello recensione film di Alice Filippi con Ludovica Francesconi, Giuseppe Maggio, Eleonora Gaggero, Gaja Masciale e Jozef Gjura Sul più bello è una...

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti [Anteprima]

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti, Edouard Baer, Ramzy Bedia, Tom Levy, Baya Kasmi e Eye Haidara L’ultimo lavoro...

Destino recensione cortometraggio Disney di Walt Disney e Salvador Dalí [Disney+]

Destino recensione cortometraggio Disney di Walt Disney e Salvador Dalí diretto da Dominique Monféry su sceneggiatura di Salvador Dalí e John Hench Nel lontano 1945...