Sputnik

Sputnik recensione film di Egor Abramenko con Oksana Akinshina e Fedor Bondarchuk [TSPLUSF 20]

Sputnik recensione film di Egor Abramenko con Oksana Akinshina, Fedor Bondarchuk, Pyotr Fyodorov, Anton Vasilev e Aleksey Demidov

Un milione, milione, milione di rose rosse,
dalla finestra, dalla finestra, dalla finestra vedi tu.
Chi è innamorato, innamorato, innamorato veramente,
la sua vita per te la trasformerà in fiori.
(Sputnik)

Creare una mitologia aliena che brilli istantaneamente di luce propria al di là dei riferimenti ai canoni del genere: vincitore del miglior film internazionale di fantascienza all’ultimo Trieste Science + Fiction Festival dopo le nomination al Tribeca Film Festival e al Sitges in Spagna, Sputnik è un instant cult capace di tracciare la propria rotta nella fantascienza moderna grazie ad una storia solida, una tensione narrativa notevole, un’ambientazione intrigante tra storia e finzione e la genesi di una creatura dalle nobili stimmate.

MadMass.it consiglia by Amazon

Oksana Akinshina
Oksana Akinshina

Oksana Akinshina e Fedor Bondarchuk
Oksana Akinshina e Fedor Bondarchuk

Sono io. Questa è la mia punizione. Ho abbandonato mio figlio. Gli ho preferito il cosmo.
(Pyotr Fyodorov in Sputnik)

In epoca di guerra fredda, nel 1983 – il titolo dell’opera è un chiaro riferimento alla crisi dello Sputnik del 1957 che vide l’Unione Sovietica cercare di sopravanzare la supremazia tecnologica e missilistica degli Stati Uniti lanciando in orbita il satellite Sputnik 1 – i cosmonauti Konstantin Veshnyakov (Pyotr Fyodorov) e Kirill Averchenko (Aleksey Demidov) a bordo della navetta Orbit-4 subiscono un drammatico quanto misterioso incidente, durante il quale sopravvive soltanto l’eroe nazionale Konstantin Veshnyakov, trasferito segretamente e in tutta fretta in una base militare top secret, celata agli occhi dell’opinione pubblica e persino fuori dal controllo diretto del governo.

A comandare la base segreta il colonello Semiradov (interpretato dal pluripremiato attore moscovita Fedor Bondarchuk), disposto a tutto pur di consegnare alla madrepatria Russia un’arma segreta aliena dal potenziale inimmaginabile, in grado di spostare gli equilibri geopolitici e sopravanzare il nemico americano. Protagonista della storia è la scienziata Tatyana Klimova (la talentuosa e affermata Oksana Akinshina), scelta da Semiradov perché anch’ella disposta a tutto pur di riuscire nella sua professione medica, pronta ad accettare qualsiasi rischio in nome della scienza pur di salvare una vita.

Il mostro di Sputnik creato da Main Road Post
Il mostro di Sputnik creato da Main Road Post

Oksana Akinshina e Pyotr Fyodorov
Oksana Akinshina e Pyotr Fyodorov

Un’opera dall’ambientazione vibrante e dalla forte tensione emozionale, in cui le caratterizzazioni dei personaggi e le performance degli interpreti aggiungono spessore rispetto agli standard del genere: dal sottovalutato cult L’alieno (The Hidden, 1987) di Jack Sholder con Kyle MacLachlan a Specie mortale (Species, 1995) di Roger Donaldson con Natasha Henstridge, fino a The Astronaut’s Wife – La moglie dell’astronauta (1999) di Rand Ravich con Johnny Depp e Charlize Theron, senza necessariamente scomodare il capolavoro di John Carpenter La cosa (The Thing, 1982), Egor Abramenko ci consegna un nuovo cult della fantascienza che non va per sottrazione ma aggiunge, che non segue ma inventa, che, grazie alla sceneggiatura di Oleg Malovichko e Andrey Zolotarev, costruisce con coraggio il proprio universo con la rara capacità di donare spessore a ciascuno dei suoi personaggi, fino all’emozionante epilogo che disvela un intreccio di vite ed esperienze tra di essi e tra passato e presente.

Eppoi c’è lei: la creatura, memorabile, impressionante, un incrocio tra un cobra, una mantide religiosa e un insetto, superbamente creata da Main Road Post e dal supervisore degli effetti speciali Andrey Maximov che ha cercato di accontentare i desideri più selvaggi di Abramenko attraverso un lungo processo che ha dato vita ad un mostro eccezionale, in grado di trovare il suo spazio e la sua dignità tra Xenomorfi e Predator.
A chiudere il cerchio di questa solidissima opera, non poteva mancare una colonna sonora potente e riconoscibile, composta da Oleg Karpachev, in grado di esaltare l’oscurità nella quale prende vita la creatura ed il terrore negli occhi dello spettatore.

Concept Art e immagini del mostro creato da Main Road Post

Concept Art del mostro creato da Main Road Post
Concept Art del mostro creato da Main Road Post

Concept Art del mostro creato da Main Road Post
Concept Art del mostro creato da Main Road Post

Il mostro di Sputnik creato da Main Road Post
Il mostro di Sputnik creato da Main Road Post

Il mostro di Sputnik creato da Main Road Post
Il mostro di Sputnik creato da Main Road Post

Sputnik recensione film di Egor Abramenko con Oksana Akinshina
Sputnik di Egor Abramenko

Sputnik: la galleria fotografica

Oksana Akinshina
Oksana Akinshina

Oksana Akinshina
Oksana Akinshina

Pyotr Fyodorov
Pyotr Fyodorov

Sintesi

Opera vibrante ed emozionante, in cui le caratterizzazioni dei personaggi e le performance degli interpreti aggiungono spessore rispetto agli standard del genere, Sputnik di Egor Abramenko è un instant cult capace di tracciare la propria rotta nella fantascienza moderna grazie ad una storia solida, una tensione narrativa notevole, un'ambientazione intrigante tra storia e finzione e la genesi di una creatura dalle nobili stimmate.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...

Cinema News del 28 novembre [Rassegna Stampa]

Godzilla vs. Kong: Netflix vs. HBO Max per l'uscita streaming Il trailer di Happiest Season con Kristen Stewart e Mackenzie Davis Franco Nero ritorna...

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe [TFF 38]

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe con Brian Ritchie presentato al Torino Film Festival 38 Avere figli significa...

Regina recensione film di Alessandro Grande con Ginevra Francesconi [TFF 38]

Regina recensione film di Alessandro Grande con Francesco Montanari, Ginevra Francesconi, Barbara Giordano e Max Mazzotta al Torino Film Festival 38 Unico alfiere a rappresentare l’Italia...

Strange Days recensione film di Kathryn Bigelow [Flashback Friday]

Strange Days recensione del film di Kathryn Bigelow con Ralph Fiennes, Angela Bassett, Juliette Lewis, Vincent D'Onofrio, William Fichtner e Tom Sizemore Dopo Point Break -...

Cinema News del 27 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a Daria Nicolodi I progetti di Alex Garland Álex de la Iglesia e la Veneciafrenia La Radioscopie di Claire Denis Les promesses...

Pixar: i migliori film da vedere assolutamente [Throwback Thursday]

Le opere Pixar fanno parte della nostra infanzia ed adolescenza, grazie ai molti lungometraggi che ci hanno scaldato il cuore. Vediamo i cinque migliori...

Black Friday Amazon 2020: LEGO offerte Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney e Batman

Black Friday Amazon 2020: in offerta i set LEGO di Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney, Batman, The Mandalorian, Harry Potter e Fast &...

Cinema News del 26 novembre [Rassegna Stampa]

Mads Grindelwald Clifford il grande cane rosso The Mauritanian Amore e malattia in Life in a Year Amore e malattia in Little Fish ...