Minions 2 - Come Gru diventa cattivissimo

Minions 2 Come Gru diventa cattivissimo recensione film d’animazione con Steve Carell [Anteprima]

Tornano gli esserini gialli (e cattivi) più famosi del cinema: la recensione di Minions 2 - Come Gru è diventato cattivissimo

Minions 2 – Come Gru diventa cattivissimo recensione film d’animazione di Kyle Balda, Brad Ableson e Jonathan del Val con Steve Carell, Pierre Coffin, Alan Arkin, Michelle YeohJean-Claude Van Damme

Era il lontano 2010 quando nelle sale usciva Cattivissimo me.
Nessuno si sarebbe mai immaginato il grande successo che ha avuto, sia tra i piccini che i più adulti. Dietro alla storia ricca di avventura, una delle chiavi di successo è stata sicuramente la creazione dei Minions: esserini gialli e tenerissimi, ma che in realtà si rivelano essere gli aiutanti tuttofare del supercattivo Gru.
Sono spesso protagonisti delle gag comiche all’interno del franchise e il loro grande successo ha trainato la saga di Cattivissimo me, fino a conquistare non uno, ma ben due spin-off. Minions è uscito nel 2015 ed è presto in uscita il prossimo film a loro dedicato: Minions 2 – Come Gru diventa cattivissimo, un prequel della saga principale.

Minions 2 è ambientato non molto tempo dopo il primo capitolo e vede un Gru dodicenne che cerca di entrare nei Malefici 6, la lega dei super-cattivi più famosa al mondo. I Malefici 6 sono alla ricerca di un nuovo componente, dopo che hanno abbandonato il loro capo, Willy Krudo, su un’isola sperduta, durante il furto di un medaglione dai poteri magici.
Gru riceve la convocazione dai Malefici 6 ma, al momento del colloquio, viene deriso perché ancora troppo piccolo. Decide allora di rubare il medaglione e ciò scatena le ire dei Malefici 6 e anche di Willy Krudo, sorprendentemente sopravvissuto dopo l’abbandono dei suoi compagni. Gru e i Minions iniziano così una nuova avventura.

Gru e i Minions in Minions 2 - Come Gru diventa cattivissimo
Gru e i Minions in Minions 2 – Come Gru diventa cattivissimo (Credits: Universal Pictures)

In questo secondo spin-off prequel della saga originale ritroviamo Gru, sempre doppiato da Steve Carrell, e ovviamente i nostri amati Minions, tra cui Bob, Stuart, Kevin e Otto, tutti doppiati da Pierre Coffin.
Come new entry, nel doppiaggio, troviamo Taraji P. Henson, Michelle Yeoh, Jean-Claude Van Damme, Lucy Lawless, Danny Trejo, Russell Brand e Julie Andrews.

Kyle Balda, animatore e regista che aveva già diretto Cattivissimo me 3 e Minions, è affiancato alla regia da Brad Ableson e Jonathan del Val. La data di uscita era stata inizialmente fissata per il 2 luglio 2020, poi rinviata all’anno successivo a causa della pandemia di Covid. Alla fine è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi dall’1 luglio 2022, mentre in Italia arriverà il prossimo 18 agosto.

Gru (Max Giusti in italiano) in Minions 2 - Come Gru diventa cattivissimo
Gru (Max Giusti in italiano) in Minions 2 – Come Gru diventa cattivissimo (Credits: Universal Pictures)

Minions 2 segue la struttura classica del film d’avventura, condito da tradimenti, voltafaccia e fughe rocambolesche.
Gru è un anti-eroe: lo conosciamo bene da Cattivissimo me, è un cattivo dal cuore d’oro e non possiamo fare altro che tifare per lui e per i Minions, anche se si proclamano super-cattivi. La pellicola si concentra sull’adolescenza di Gru che, fin da giovane, aveva chiare le idee: voleva diventare un super-cattivo riconosciuto in tutto il mondo.
Non ce ne voglia Gru, però, i veri protagonisti sono proprio i Minions. Gli aiutanti tuttofare rubano la scena, ogni volta che compaiono: sono esilaranti nelle loro gag semplici, con la loro lingua inventata, ma anche estremamente teneri.
Proprio per questo, seppur indirizzato ai più piccoli, piacerà anche ai più grandi. Non ci sono sottotesti o lezioni di vita: Minions 2 è semplicemente un film d’animazione, che intrattiene e lo fa bene, durante la cui visione si ride spontaneamente.

Ma non è di certo esente dal portare tematiche importanti, come la crescita, la lotta contro i bulli, l’importanza di avere sogni (anche se significa diventare un super-cattivo) e incontrare i propri idoli.

I Minions
I Minions (Credits: Universal Pictures)

È importante soprattutto vedere come i Minions, seppur spesso fastidiosi e appiccicosi, rappresentino la vera famiglia di Gru, che cresce con una madre distante e che non lo capisce. I Minions non sono solo i suoi aiutanti, ma i suoi amici, una famiglia, qualcuno che lo può salvare dalle situazioni più difficili e con cui ritornare a casa, quando è ormai finito tutto.

Vediamo, infatti, anche un flashback del loro primo incontro e percepiamo, fin da subito, la potenza del loro legame, soprattutto quando Kevin, Stuart e Bob vogliono dormire nel letto con lui, perché hanno avuto degli incubi.

Gru si scontra contro i suoi sogni, ovvero quello diventare un membro dei Malefici 6: loro lo deridono, lo prendono in giro e lui, pur di far vedere il suo valore, scatena una concatenazione di eventi quasi catastrofica.

Una scena del film
Una scena del film (Credits: Universal Pictures)

L’elemento comico non manca ed è concentrato proprio sui Minions, che hanno conquistato il pubblico fin dalla loro prima comparsa, facendo sempre le stesse cose. I Minions sono protagonisti di scenette che ricordano quasi la comicità di un tempo, quando ancora non c’era il sonoro nel cinema. In più, però ci aggiungono la loro lingua, infarcita di elementi provenienti da diversi idiomi. Il loro essere impacciati e goffi, ma anche estremamente teneri e dediti al loro capo, li ha fatti diventare veri e protagonisti della saga, conquistando grandi e bambini. La loro popolarità la potremmo paragonare a quella di Topolino: un’idea geniale nata, quasi per caso, proprio da Pierre Coffin, regista e creatore di tutti i film della saga e, soprattutto doppiatore dei Minions.

I più adulti potranno notare diverse citazioni a pellicole cult, come Kill Bill, Indiana Jones e Karate Kid, nonché diverse citazioni alla saga originale.

Minions 2 centra pienamente l’obiettivo fissato: riesce a far ridere a crepapelle i più piccoli e sorridere gli adulti. Ma soprattutto riesce a far passare un’ora e mezza d’intrattenimento ai suoi spettatori: un lusso che ben pochi film di ultima uscita riescono a fare.

Sintesi

Minions 2 - Come Gru diventa cattivissimo segue la struttura classica del film d’avventura, condito da tradimenti, voltafaccia e fughe rocambolesche, intrattenendo grandi e piccini grazie alle spassose creature di Pierre Coffin tra storia di formazione, lotta al bullismo e l'importanza di perseguire i propri sogni.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Minions 2 Come Gru diventa cattivissimo recensione film d'animazione con Steve Carell [Anteprima]Minions 2 - Come Gru diventa cattivissimo segue la struttura classica del film d’avventura, condito da tradimenti, voltafaccia e fughe rocambolesche, intrattenendo grandi e piccini grazie alle spassose creature di Pierre Coffin tra storia di formazione, lotta al bullismo e l'importanza di perseguire i propri sogni.