I migliori film fantasy che abbiamo amato [Throwback Thursday]

Quando il sovrannaturale e l’inverosimile si mescolano, otteniamo il fantasy, un genere che raccoglie in sé diversi filoni: cinque film fantasy che abbiamo amato

Il genere fantasy raccoglie diversi filoni, accomunati dalla presenza di qualcosa di “fantastico”, sovrannaturale e inverosimile, nell’ambientazione o nei personaggi.
Spesso, al centro della storia, c’è la lotta tra il bene e il male e ci sono creature fantastiche, appartenenti al genere letterario fantasy, come draghi, elfi e, soprattutto, magia.
Rivediamo allora insieme cinque film fantasy che abbiamo amato.

I migliori film fantasy che abbiamo amato

Il Mago di Oz (1939)
Il Mago di Oz (1939)

Il Mago di Oz (1939)

Iniziamo la nostra lista di film fantasy con un grande classico: Il Mago di Oz, film del 1939, diretto da Victor Fleming, ispirato al romanzo Il meraviglioso mago di Oz del 1900 di L. Frank Baum.
La protagonista è la piccola Dorothy (interpretata dalla magnifica Judy Garland), una ragazzina che vive con gli zii in una fattoria del Kansas. All’improvviso, viene colpita da un vento fortissimo, che si trasforma in un violento tornado e che la porta in un mondo fantastico lontano, dove vivono la Strega dell’Ovest e Glinda, la Strega buona del nord. Quando Dorothy arriva nel mondo di Oz, atterra sulla casa della Strega dell’Est, uccidendola e provocando l’ira della Strega dell’Ovest, che minaccia di ucciderla.
Per potersi salvare e tornare a casa, la piccola Dorothy dovrà trovare il fantomatico Mago di Oz.
Il Mago di Oz è uno dei film simbolo del genere fantasy, una pellicola arricchita da streghe, scimmie volanti e altri esseri magici. Il film è sicuramente un cult e ancora ricordiamo la dolcissima Judy Garland cantare l’iconica Somewhere over the Rainbow.

I migliori film fantasy che abbiamo amato
La storia infinita (1984)

La storia infinita (1984)

Continuiamo con un altro cult degli anni Ottanta e del genere fantasy: La storia infinita, film del 1984, diretto da Wolfgang Petersen. Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Michael Ende, nonostante diverse differenze.
Bastian è un bambino di dieci anni che, a causa della recente morte della madre, sta vivendo un momento di profonda tristezza. Una mattina, mentre è inseguito da alcuni bulli, si rifugia in una libreria dove trova il proprietario leggere un volume intitolato La storia infinita. Bastian si appropria del libro di nascosto e lo porta a casa: mentre lo legge, capisce di poter influenzare la storia e salvare l’Imperatrice.
La storia infinita è sicuramente un cult che ha incantato diverse generazioni (pur provocando diversi traumi, basti pensare al destino di Artax). Il film riporta l’intento del libro di esaltare l’amore per la lettura e la fantasia, spronando chi è triste e affranto (come il protagonista Bastian) a reagire contro le difficoltà incontrate nella vita.
Da menzionare è sicuramente la colonna sonora, scritta da Giorgio Moroder e Keith Forsey, tra cui spicca la hit degli anni Ottanta, The NeverEnding Story.

Il Signore degli Anelli - La compagnia dell'anello (2001)
Il Signore degli Anelli – La compagnia dell’anello (2001)

Il Signore degli Anelli (2001 – 2003)

Se parliamo di film fantasy, non possiamo non parlare della saga fantasy migliore di tutte: Il Signore degli Anelli. La saga è composta da tre film: La compagnia dell’anello, Le due torri e Il ritorno del re. Si tratta della trasposizione dell’omonima trilogia nata dalla penna di J.R.R. Tolkien e diretta al cinema da Peter Jackson.
La storia è ambientata nel mondo immaginario della Terra di Mezzo e segue le vicende dell’hobbit Frodo Baggins, impegnato, insieme all’amico Samvise Gamgee, nella missione di distruggere l’Unico Anello, per poter annientare l’Oscuro Signore Sauron. I due hobbit compiranno la missione insieme alla Compagnia dell’Anello, composta da Aragorn, erede al trono di Gondor in esilio, lo stregone Gandalf, l’elfo Legolas e il nano Gimli. Insieme cercheranno di unire e mobilitare i popoli Liberi della Terra di Mezzo contro l’esercito del malvagio Sauron.
La trilogia, iniziata nel 2001 e finita nel 2003, ha segnato il genere fantasy al cinema, grazie ad una produzione mastodontica, diventando uno dei progetti più ambiziosi nella storia del cinema.
Peter Jackson è riuscito a trasportare la magia e l’essenza dei libri di Tolkien al cinema: un’impresa non certo facile.
La trilogia de Il Signore degli Anelli ha avuto un grandissimo successo in tutto il mondo, sia nel pubblico che nella critica e ha ottenuto diciassette Oscar.

Harry Potter e la Pietra Filosofale (2001)
Harry Potter e la Pietra Filosofale (2001)

Harry Potter (2000 – 2011)

Nello stesso anno de Il Signore degli Anelli, iniziava un’altra delle saghe fantasy più amate di sempre: Harry Potter. La saga è composta da otto film (l’ultimo è diviso in due parti) ed è la trasposizione dell’omonima saga fantasy letteraria della scrittrice J.K. Rowling.
Tutto inizia quando Harry Potter compie undici anni e scopre di essere un mago, ma soprattutto, una persona speciale: Harry, infatti, è sopravvissuto a Voldemort, un mago oscuro che ha ucciso i suoi genitori. Harry inizia così una nuova vita, andando ad Hogwarts, la scuola dei maghi, dove incontrerà i suoi amici per sempre: Ron e Hermione. Il Golden Trio si troverà spesso nei guai e dovrà prepararsi al ritorno del mago oscuro.
Harry Potter godeva già di un’ottima fama dai libri di J.K. Rowling, famosi anche per aver riportato tanti bambini e ragazzi all’amore per la lettura.
Al centro della storia c’è il mondo della magia, quello a cui Harry è sempre appartenuto, nonostante gli zii gliel’avessero nascosto. Ma vengono toccate anche tante tematiche importanti, come l’amicizia, l’amore, la famiglia, la perdita e la crescita.
Harry Potter è sicuramente una delle saghe fantasy più amate, anche dai più piccoli, una storia di formazione con cui siamo cresciuti e che non ci lascerà mai.

Il labirinto del fauno (2006)
Il labirinto del fauno (2006)

Il labirinto del fauno (2006)

Finiamo la nostra lista di film fantasy con Il labirinto del fauno, film del 2006, diretto da Guillermo del Toro.
Ci troviamo nel 1944, in Spagna, dove, per contrastare la dittatura di Francisco Franco, alcuni ribelli hanno ordito un colpo di stato. Il crudele capitano Vidal, il quale ha il compito di uccidere ogni dissidente, porta sua moglie Carmen e sua figlia Ofelia (nata da un precedente matrimonio) nell’avamposto dove si trova, per partorire loro figlio.
Ofelia, terrorizzata da Vidal e dalla situazione, si rifugia nella fantasia e un giorno entra in un labirinto vicino all’avamposto, dove si trova al cospetto di un fauno. La creatura le rivela che Ofelia è la reincarnazione di una principessa scomparsa tempo fa e che dovrà superare alcune prove per potersi ricongiungere col padre.
Guillermo del Toro usa questa storia fantasy dark per raccontare un periodo buio della Spagna. Ne Il labirinto del fauno vediamo una favola nera, cupa e grottesca, con creature spaventose, come lo stesso fauno o l’Uomo pallido: quest’ultimo ha sicuramente popolato i nostri incubi per diverso tempo.
Il fulcro dell’opera è l’utilizzo della fiaba classica, come la presenza di principesse, re e creature magiche e alcune sfide da compiere, adattata con uno stile dark e oscuro. È presente anche un rovesciamento degli stessi canoni: se nelle fiabe classiche, le sfide che affronta il protagonista sono utili ad imparare qualcosa, qui Ofelia capisce solamente che è inutile sfuggire dalla realtà e rifugiarsi nella fantasia.

E voi quale fra questi film fantasy amate di più?

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli