Ma – trailer del nuovo thriller con Octavia Spencer

Non accettate alcool dagli sconosciuti, neanche se gliel’avete chiesto voi per primi: potreste ritrovarvi legati a doppio filo (figurativamente e letteralmente) nel loro scantinato.
Ma è un nuovo thriller prodotto da Blumhouse, che riunisce Octavia Spencer con Tate Taylor, regista del discusso The Help (per il quale Spencer vinse l’Oscar come miglior attrice non protagonista): al centro del film è Sue Ann, donna adulta che attira a casa sua teenager in cerca di divertimento, in modo che possano ballare e sbronzarsi senza preoccuparsi di dover rientrare a casa in stato di ebbrezza. I novelli Hansel e Gretel dovranno però osservare alcune semplici regole: uno di loro deve comunque restare sobrio, tutti devono chiamare la padrona di casa ‘Ma’, e soprattutto, mai e poi mai – ma proprio mai – recarsi al piano di sopra. Quando le regole verranno inevitabilmente infrante, Sue Ann rivelerà i suoi poco ortodossi metodi educativi, forse per vendetta nei confronti dei genitori dei ragazzi – che potrebbero averla emarginata in gioventù.

Si tratta insomma di una storia piuttosto classica con un taglio moderno, la cui principale attrattiva è l’interpretazione di Octavia Spencer, molto lontana dai ruoli in cui l’abbiamo vista finora, e assolutamente terrificante.
Ma è sceneggiato dallo stesso Taylor assieme a Scotty Landers, fino ad oggi autore di commedie televisive, al suo primo film. Nei ruoli degli adulti con (probabilmente) qualcosa da nascondere troviamo Juliette Lewis e Luke Evans.

Andate a casa sani e salvi. Purché sia la casa di Ma.

Ma

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli