Lilli e il vagabondo trailer su Disney+

Quando una storia di fantasia diventa vera e con un vero lieto fine: dopo La carica dei 101, Lilli e il vagabondo in arrivo su Disney+ con una svolta inaspettata – Il trailer

La casa di Topolino, come sappiamo, negli ultimi anni è in vena di finanziare e produrre live action, ovvero la trasposizione in carne ed ossa o quasi delle favole animate con cui siamo tutti cresciuti. La moda sembra essere cominciata nel 2010 con Alice in wonderland di Tim Burton ed è proseguita negli anni con titoli come Maleficent, Cenerentola, Il libro della giungla, La Bella e la Bestia, Dumbo, Aladdin e il più recente Il Re Leone ma non tutti sanno, o meglio non tutti si ricordano che Disney aveva iniziato per la prima volta nel lontano 1996 con l’esperimento live action de La carica dei 101. Glenn Close nel ruolo dell’iconica Crudelia De Mon e la tenerissima cucciolata dalmata in carne ed ossa hanno conquistato il pubblico di tutto il mondo, portando il film al successo e ad un sequel quattro anni dopo, nel 2000.

Lilli e il vagabondo su Disney+
Lilli in live action

Molti dei live action prodotti sono stati realizzati in avanzatissima computer grafica che ha permesso di stupire il pubblico con un realismo impressionante, soprattutto nel caso della trasposizione di animali sullo schermo; siamo tutti rimasti sbalorditi dalla bellezza degli animali del libro della giungla, dalla tenerezza di Dumbo e dalla presenza scenica del Re Leone ma qualsiasi emozione è niente in confronto all’avere davanti un animale vero.

I live action del nuovo millennio, per ovvi motivi, hanno fatto ricorso alla tecnologia per riprodurre animali che nella realtà non possono essere coinvolti in un film e questo purtroppo, o per fortuna, ha cambiato il senso della parola “live action”. Di tutt’altro sapore era il film live action de La carica dei 101, che vedeva coinvolti dei cani attori, più facili da gestire e sicuramente capaci di regalare un’empatia maggiore al pubblico.

Monte adottato per Lilli e il vagabondo
Il cane Monte, l’interprete di Biagio nel film, è stato adottato da un canile di Phoenix in Arizona

Sulla scia delle emozioni e del successo che La carica dei 101 ha regalato, Disney prepara al debutto in autunno su Disney+ Lilli e il vagabondo con protagonisti dei cani veri! Ma il bello deve ancora arrivare. Durante l’evento Disney D23 in cui è stato presentato il film insieme ai due teneri cani protagonisti è stato rivelato che il cane Monte, l’interprete di Biagio nel film, è stato adottato da un canile di Phoenix in Arizona.

Il simil terrier di due anni e mezzo era stato infatti trovato girovagare per le strade ed in seguito recuperato dal canile HALO (Helping Animals Live On) in cui è stato accudito prima di essere adottato, insieme ad altri cani, da addestratori cinofili che si occupano di set cinematografici. Il giovane Monte, inoltre, ha mostrato grandi doti attoriali ed è stato infine scelto dalla casa di Topolino per impersonare Biagio in Lilli e il vagabondo. Non poteva essere scelto cane migliore per l’iconico ruolo.

Lilli e il vagabondo su Disney+
Il trailer di Lilli e il vagabondo, live action su Disney+

Il cartone animato è un classico ed un capolavoro dell’animazione ed ha lasciato nel cuore di tutti, anche di chi vi scrive, un dolce ricordo. Inoltre, ha insegnato ad intere generazioni di bambini l’amore e l’empatia per gli animali e valori importanti come l’amicizia, trattando il tema del randagismo e dell’abbandono in una maniera molto leggera. Con l’auspicio che nel live action il tema sarà approfondito e conserverà lo stesso spirito del cartone originale.

Dopo il successo de La carica dei 101, non abbiamo dubbi che questo film ne seguirà le orme perché, in un mondo ormai pet friendly e più sensibile, non si può rimanere impassibili a storie del genere, soprattutto se diventano vere e con un vero lieto fine.

Non ci resta che aspettare il debutto ufficiale di Lilli e il vagabondo sulla piattaforma streaming Disney+, attesa in Italia all’inizio del 2020, lasciandovi con il trailer del film appena rilasciato al D23!

Marco A.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articolo precedenteTriple Frontier recensione
Articolo successivoShe-Hulk su Disney+

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Breeder recensione film di Jens Dahl con Sara Hjort Ditlevsen [TFF 38]

Breeder recensione film di Jens Dahl con Sara Hjort Ditlevsen, Anders Heinrichsen, Morten Holst, Signe Egholm Olsen e Eeva Putro al Torino Film Festival 38 L'immortalità...

Black Friday Amazon 2020: Disney Marvel offerte film Blu-ray steelbook e cofanetti

Black Friday Amazon 2020: le offerte Disney e Marvel in Blu-ray steelbook e cofanetti, da Avengers: Endgame a Frozen 2, Toy Story 4 e...

Black Friday Amazon 2020: film e serie TV Blu-ray e DVD in offerta

Black Friday Amazon 2020: film Blu-ray e DVD in offerta tra saghe cinematografiche, cofanetti, serie TV, anime e i migliori titoli Disney in steelbook Ci...

Cinema News del 25 novembre [Rassegna Stampa]

Gianfranco Rosi possibile candidato agli Oscar Tom Holland nelle prime immagini di Cherry La serie tv di Xavier Dolan Il trailer di Our...

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un [TFF 38]

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un, Yang Heung-ju, Park Hyeon-yeong e Park Seung-jun in concorso al Torino Film Festival 38 Crescere, cambiare,...

Elegia americana recensione film di Ron Howard con Amy Adams e Glenn Close [Netflix Anteprima]

Elegia americana recensione film Netflix di Ron Howard con Amy Adams, Glenn Close, Gabriel Basso, Haley Bennett, Freida Pinto e Owen Asztalos Tu non sai un...

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria [TFF 38]

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria con Antonio Pitanga e Ana Flavia Cavalcanti al Torino Film Festival 38 Memory...

Cinema News del 24 novembre [Rassegna Stampa]

Luca Guadagnino produce un biopic su Tennesee Williams Mark Ruffalo papà di Ryan Reynolds in The Adam Project Anthony Mackie in versione Liam...

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini [TFF 38]

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini, Marcelo Alonso, Davide Iacopini, Anita Caprioli e Paolo Pierobon al Torino Film Festival Parla...

Antidisturbios recensione serie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña Episodi 1-2 [TFF 38]

Antidisturbios recensione miniserie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña con Vicky Luengo, Raúl Arévalo e Álex García al Torino Film Festival 38 Sono stati presentati...