Light of My Life

Light of My Life recensione

Light of My Life recensione del film scritto, diretto e interpretato da Casey Affleck con Anna Pniowsky, Elisabeth Moss, Tom Bower e Hrothgar Mathews

Dopo la particolarissima opera Joaquin Phoenix – Io sono qui Casey Affleck torna dietro la macchina da presa, oltre ad essere qui sceneggiatore ed attore protagonista. Light of My Life, presentato allo scorso festival di Berlino, ci trasporta in un futuro distopico in cui un padre ed una figlia di nome Rag sono costretti a muoversi ai margini di una società distrutta da un virus che ha sterminato quasi tutta la popolazione femminile.

La piccola Rag (Anna Pniowsky), scaltra e tosta, deve camuffare il suo aspetto fisico poiché essere una donna in quel mondo quasi animalesco è troppo pericoloso. È costretta quindi a negare se stessa e paradossalmente il suo essere immune al virus la condanna ad una vita in continua fuga insieme al suo amorevole padre (Casey Affleck); il film punta proprio sullo stretto rapporto tra padre-figlia e sui loro tentativi di mantenere consuetudini, dialoghi e modi di fare che li facciano rimanere umani, nonostante il mondo sia stato sconvolto da una terribile piaga.

Light of My Life, la post-apocalisse di Casey Affleck
Light of My Life, la post-apocalisse di Casey Affleck

Anna Pniowsky
Anna Pniowsky

Se la trama può ricordare molti film post-apocalittici come The Road, l’opera di Affleck cerca una propria anima utilizzando l’epidemia come un MacGuffin, non a caso del virus e del contagio sappiamo pochissimo. A partire dalla fotografia (curata da Adam Arkapaw) il film dichiara le sue precise intenzioni naturalistiche, l’atmosfera della pellicola è infatti tetramente realistica: a colpire sono soprattutto le scene in notturna in cui l’unica illuminazione è data semplicemente dagli oggetti in scena, che siano essi una torcia o una candela.

Affleck quindi si allontana dalle facili logiche da blockbuster dilatando però un po’ troppo i tempi soprattuto nel secondo atto in cui alcune sequenze risultano prolisse e sostanzialmente inutili ai fini narrativi e drammatici, proprio in quei frangenti il film si accartoccia su se stesso risultando un po’ retorico.

Casey Affleck e Anna Pniowsky
Casey Affleck e Anna Pniowsky

Anna Pniowsky
Anna Pniowsky

Chi invece non va mai giù di giri è Casey Affleck, nel triplice ruolo di sceneggiatore-regista-attore riconferma il suo talento davanti alla macchina da presa. Proprio come la fotografia del film, anche la sua recitazione è studiata per essere naturale e mai sopra le righe. Il premio Oscar per Manchester by the Sea si riconferma un attore sensibile che come in altri ruoli della sua carriera interpreta un personaggio dolorante ma deciso a combattere le avversità.

Affleck però funziona anche come sceneggiatore e insieme all’interprete Anna Pniowsky rende molto credibile il personaggio di Rag: dolce e pratica essa è il centro di tutto, la luce della vita che dà il titolo al film. Speciale in quanto sopravvissuta cerca semplicemente di essere se stessa in un mondo che non glielo concede, come testimoniano le due scene chiave in cui vuole indossare una giacca chiaramente femminile e subito dopo imita il padre in una camminata maschile. I due di fatto sono delle prede per i feroci predatori, ma, un po’ come le volpi, hanno dalla loro parte l’intelligenza e la furbizia.

Alla sua seconda regia, Affleck confeziona un’opera sicuramente imperfetta e dal ritmo incostante, ma che riesce a regalare allo spettatore 120 minuti riflessivi in cui viene messo in scena il più puro legame tra un padre ed una figlia.

Andrea P.

Sintesi

Casey Affleck dirige una pellicola post-apocalittica tetramente realistica che, seppur retorica, imperfetta, dalla trama convenzionale e dal ritmo incostante, riesce a mettere in scena il più puro legame tra padre e figlia, personaggi doloranti ma decisi a combattere le avversità.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Buon compleanno Pinocchio: l’81esimo anniversario del capolavoro Disney

Buon compleanno Pinocchio: l'81esimo anniversario del capolavoro dell'animazione di Walt Disney tratto dal romanzo di Carlo Collodi Buon compleanno Pinocchio non è il solito articolo...

Tutta colpa di Freud recensione del film di Paolo Genovese con Marco Giallini [Netflix]

Tutta colpa di Freud recensione film di Paolo Genovese con Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Claudia Gerini, Anna Foglietta e Vittoria Puccini Inizia così Tutta colpa...

Cinema News: il cast di The Outfit, i trailer di Natural Light e di A Week Away e Il grande Gatsby serie animata

Cinema News by Day su MadMass.it The Outfit: il cast del film di Graham Moore Natural Light: il trailer del film di Dénes Nagy...

Hanno crocifisso Jared Leto: nuove foto di Gal Gadot & Co. da Zack Snyder’s Justice League e il cameo segreto di un supereroe

Zack Snyder ci mostra alcuni nuovi scatti del dietro le quinte dei reshoot di Justice League, con Gal Gadot, Amber Heard, Ben Affleck e...

Alien recensione film di Ridley Scott con Sigourney Weaver [Disney+ Star]

Alien recensione del film di Ridley Scott, con Sigourney Weaver, Tom Skerritt, John Hurt, Ian Holm, Harry Dean Stanton, Yaphet Kotto e Veronica Cartwright "In...

Cinema News: Ethan Hawke spiega perché ha scelto Moon Knight e Gillian Anderson entra nel cast di First Lady

Cinema News by Day su MadMass.it Ethan Hawke spiega perché ha accettato di girare Moon Knight, la nuova serie Marvel Anche Gillian Anderson si...

Città invisibile recensione serie TV di Carlos Saldanha con Alessandra Negrini e Marco Pigossi [Netflix]

Città invisibile recensione serie TV di Carlos Saldanha con Alessandra Negrini, Marco Pigossi, Jéssica Córes, Julia Konrad, Wesley Guimarães e Fábio Lago Disponibile su Netflix, Città...

Your Honor recensione serie TV di Peter Moffat con Bryan Cranston [Sky Anteprima]

Your Honor recensione serie TV di Peter Moffat con Bryan Cranston, Michael Stuhlbarg, Hope Davis, Hunter Doohan, Carmen Ejogo, Isiah Whitlock Jr., Sofia Black-D'Elia e...

Zack Snyder, non solo Justice League: Army of the Dead e il film su Re Artù

Zack Snyder, non solo Justice League: la data di uscita di Army of the Dead su Netflix e il film su Re Artù Non c'è...

La mappa delle piccole cose perfette recensione film con Kathryn Newton [Amazon Prime Video]

La mappa delle piccole cose perfette recensione film di Ian Samuels con Kathryn Newton, Kyle Allen, Jermaine Harris, Anna Mikami e Jorja Fox Disponibile su...