Il potere del cane

Il potere del cane recensione film di Jane Campion con Benedict Cumberbatch [Venezia 78]

Il potere del cane recensione film di Jane Campion con Benedict Cumberbatch, Kirsten Dunst, Jesse Plemons, Kodi Smit-McPhee e Thomasin McKenzie

Raccontare l’America selvaggia dei rancher vuol dire incorrere in un immaginario abbondantemente scolpito dalla cultura americana, vasto come le praterie che lo definiscono. Colori, suoni, usanze, addirittura i materiali sono dati acquisiti per chiunque senta anche solo nominare il vecchio West visualizzando immediatamente distese di grano, cavalli, stivali e tenute in legno scurissimo.

Thomas Savage ci è letteralmente cresciuto e nel 1967 lo ha fatto diventare l’humus su cui poggiare il romanzo western Il potere del caneJane Campion lo ha amato alla follia e ha avuto il compito di trasformarlo in cinema per riportarlo all’attenzione di tutti e presentarlo, in anteprima mondiale, alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia.

Benedict Cumberbatch e Jesse Plemons
Benedict Cumberbatch e Jesse Plemons (Credits: Netflix)

Kirsten Dunst
Kirsten Dunst (Credits: Netflix)

Phil (Benedict Cumberbatch) e George (Jesse Plemons) sono fratelli e proprietari di un ricco ranch delle aree interne a stelle e strisce. Diametralmente opposti ma profondamente legati, sono costretti a “separarsi” a causa del matrimonio di George con una vedova del posto (Kirsten Dunst) e il conseguente trasloco a casa insieme al figlio, Peter (Kodi Smit-McPhee) del precedente matrimonio.
Un evento che turba l’ordine costituito, sgretolando certezze e rapporti per permettere alla vita di continuare a fare il suo corso.

Innovare, all’interno di un canone, è uno sforzo che comporta molti rischi. La storia dei fratelli Burbank ha un portato psicologico che cuoce a bassissima temperatura con diversi passaggi da seguire. Il nucleo del film, rappresentato dalle misteriose dinamiche del non-detto, è ammantato da un’azione così simile a quella del quotidiano da non sembrare cinematografica. La vacuità che viene comunicata già dagli ambienti e dai paesaggi di un Montana aspro è espressione di dinamiche relazionali crude e violente che investono una porzione dimenticata di terra in cui è facile rimanere soli con se stessi.

Benedict Cumberbatch
Benedict Cumberbatch (Credits: Netflix)

Kodi Smit-McPhee
Kodi Smit-McPhee (Credits: Netflix)

Sembrerebbe un successo. Cast di prim’ordine, fotografia di un certo livello, colonna sonora su misura, ma la superficie de Il potere del cane è spigolosa anche se ben fatta e prima di poter andare oltre si viene facilmente respinti.

Il lavoro della regista neozelandese sull’essenzialità narrativa vorrebbe che fosse la composizione a parlare più che i suoi personaggi. Vorrebbe che tutti, come Phil, intravedessero il cane che abbaia disegnato dalle colline su cui affaccia il ranch per raggiungere i significati latenti del film. Sembra più un caso di pareidolia, lì in fondo ci sono soltanto delle bellissime rocce.

Sintesi

Rappresentato dalle misteriose dinamiche del non-detto, Il potere del cane è ammantato da un'azione così simile a quella del quotidiano da non sembrare cinematografica. La visione di Jane Campion basata sull'essenzialità narrativa vorrebbe che fosse la composizione a parlare più che i suoi personaggi, ma nonostante cast di prim'ordine, fotografia di livello e colonna sonora su misura, il risultato dell'opera della regista neozelandese è respingente.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli