Il maestro e Margherita di Baz Luhrmann: Bulgakov torna sul grande schermo

Il maestro e Margherita torneranno sul grande schermo, parola di Baz Luhrmann. Il regista australiano si è assicurato i diritti del capolavoro scritto da Michail Bulgakov all’inizio del XX secolo

Baz Luhrmann non si ferma più. Dopo l’annuncio sull’inizio dei lavori al progetto ancora senza titolo dedicato alla vita di Elvis con Austin Butler e Tom Hanks, è ufficiale l’arrivo di un ulteriore e più ambizioso progetto per il grande schermo: Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov.

Il romanzo del celebre scrittore russo è considerato uno dei grandi capolavori della letteratura del secolo scorso, non solo russa, ma mondiale. Scritto e riscritto fra la fine degli anni ’20 e i primi anni ’40, Il maestro e Margherita vede la luce soltanto dopo la morte dell’autore, nel 1967. Con quest’opera Bulgakov ha ispirato grandi autori di tutto il secolo scorso e non solo.

Il romanzo, che oggi con una terminologia impropria potremmo definire una “dark comedy”, è ambientato fra la Russia Sovietica degli anni ’30 e la Gerusalemme di Ponzio Pilato del 33 a.C., racconta la storia di un maestro decaduto e rinchiuso in manicomio dopo il fallimento della sua opera agli occhi della critica, del suo amore clandestino per Margherita Nikolaevna e del misterioso esperto di magia nera Woland grazie al quale otterrà il riscatto. Un romanzo aspramente ostacolato dalla censura sovietica, anche dopo la sua pubblicazione e che restituisce ai lettori un piccolo quadro di quella che è stato vivere l’arte nella Russia sovietica di Stalin.

Baz Luhrmann dirigerà Il maestro e Margherita
Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov vide la luce soltanto dopo la morte dell’autore, nel 1967

Il maestro e Margherita di Baz Luhrmann
Baz Luhrmann dirigerà Il maestro e Margherita

Baz Lurhamann, stando a quanto riporta Deadline,  si è assicurato i diritti dell’opera di Bulgakov insieme alla produttrice russa Svetlana Migunova-Dali e alla produttrice americana Grace Loh. Quest’ultima, insieme allo stesso Luhrmann e a Natalia Rogal, sarà producer del film. Inoltre, sono già stati resi noti i produttori esecutivi: Michael Lang, Nevin Shalit, Andrew Fourman, Ellen Goldsmith Vein e Lindsey Williams del Gotham Group.

Ho avuto una connessione incredibile con la storia de Il maestro e Margherita e da tempo cercavo di ottenere i diritti di questo straordinario libro. Sono entusiasta di avere l’opportunità di fare un’interpretazione di questa opera rivoluzionaria“. Queste le parole che Luhrmann ha dichiarato alla notizia, ma anche le due produttrici, Migunova-Dali e Loh, si sono dette entusiaste: “È un sogno poter collaborare con Baz (Luhrmann ndr.) a Il maestro e Margherita. Le parole di Bulgakov sono oggi intense come quasi un secolo fa e non possiamo immaginare un regista più brillante e visionario per portare questa storia così potente al pubblico di tutto il mondo“.

Forse è ancora presto per lanciarsi in commenti. Non si può, però, non sottolineare il grande pericolo che corre Luhrmann nel lanciarsi in una simile impresa. Soprattutto considerando l’altro grande banco di prova a cui ha deciso di sottoporsi portando sul grande schermo il mito di Elvis. La scelta del masterpiece russo non è certo la più comoda e gran parte della critica, da sempre combattuta davanti alle sue opere, lo sta già attendendo al varco, pronta a battersi per lui o contro di lui: sarà gloria eterna o fallimento?

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Cinema News del 19 gennaio [Rassegna Stampa]

La prima immagine di Luca James Gunn inizia le riprese di Peacemaker Matt Damon apparentemente in Thor: Love and Thunder Brevissime Il Martin Luther...

Ava recensione film di Tate Taylor con Jessica Chastain e John Malkovich [Netflix]

Ava recensione film di Tate Taylor con Jessica Chastain, John Malkovich, Colin Farrell, Common, Geena Davis, Jess Weixler, Diana Silvers e Joan Chen Non chiamare...

I cancelli del cielo recensione film di Michael Cimino con Kris Kristofferson e Isabelle Huppert

I cancelli del cielo recensione del film di Michael Cimino con Kris Kristofferson, Isabelle Huppert, Christopher Walken, Jeff Bridges, John Hurt e Sam Waterston Dalle stelle...

Intervista ad Alessandro Grande regista del film Regina

Intervista ad Alessandro Grande, regista di Regina, film in concorso al 38° Torino Film Festival Lo abbiamo visto e recensito in occasione della 38esima edizione...

Cinema News del 18 gennaio [Rassegna Stampa]

Jane in Love Il secondo film di Michele Vannucci La storia di Laila Bertheussen Flack Il trailer di Fear of Rain Brevissime Cinema News...

WandaVision recensione serie TV con Elizabeth Olsen e Paul Bettany [Disney+]

WandaVision recensione serie TV Disney+ diretta da Jac Shaeffer con Elizabeth Olsen, Paul Bettany, Kathryn Hahn, Teyonah Parris, Kat Dennings, Randall Park, Debra Jo Rupp...

Cinema News del 17 gennaio [Rassegna Stampa]

Heart of Stone con Gal Gadot su Netflix The Tragedy of Macbeth di Joel Coen con Denzel Washington e Frances McDormand Mortal Kombat:...

L’eredità della vipera recensione film di Anthony Jerjen con Josh Hartnett [Anteprima]

L'eredità della vipera recensione film di Anthony Jerjen con Josh Hartnett, Margarita Levieva, Owen Teague, Bruce Dern, Tara Buck e Chandler Riggs Nessuno può prevedere...

Cinema News del 16 gennaio [Rassegna Stampa]

Cinema italiani chiusi fino al 5 marzo 2021 Bong Joon-ho presidente di Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia The Last Of Us:...

Fuori orario recensione film di Martin Scorsese con Griffin Dunne [Flashback Friday]

Fuori orario recensione del film di Martin Scorsese con Griffin Dunne, Rosanna Arquette, Linda Fiorentino, Teri Garr, John Heard, Will Patton e Rocco Sisto Nonostante...