Hollywood

Hollywood recensione serie TV [Netflix Anteprima]

Hollywood recensione miniserie TV di Ryan Murphy e Ian Brennan con David Corenswet, Darren Criss, Dylan McDermott, Jeremy Pope, Laura Harrier, Joe Mantello, Jim Parsons, Jake Picking, Patti LuPone, Holland Taylor, Samara Weaving e Maude Apatow

Ho tenuto la mia prima mano al cinema e dato il mio primo bacio al cinema.
So che ogni volta che esco dal cinema mi sento meglio di quando sono entrato.
(David Corenswet in Hollywood)

Sognare di essere il nuovo Paul Muni o la nuova Hedy Lamarr, circondati dalla magia di Hollywood del 1948, tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e il boom del cinema sonoro, e riscoprire il potere unico ed immaginifico dei film, in grado di mostrare il mondo non soltanto com’è, ma anche come può essere per cambiarlo in meglio.

I personaggi di Hollywood prendono vita sulla schermo segnandoci nel profondo, eccezionalmente umani ed imperfetti, disposti a tutto pur di inseguire i propri sogni ma allo stesso tempo capaci di crescere, ravvedersi, difendere o riconquistare la propria dignità rifiutando qualsiasi compromesso, anche a costo di vedere quei sogni infrangersi.

Hollywood recensione miniserie Netflix
Darren Criss, Jeremy Pope, David Corenswet e Jake Picking

Michelle Krusiec e Laura Harrier
Michelle Krusiec e Laura Harrier

Sono uno sceneggiatore. Mi dispiace dirtelo ma ti stai scopando la persona meno potente di Hollywood.
(Jeremy Pope in Hollywood)

La brillante opera revisionista di Ryan Murphy e Ian Brennan disponibile in esclusiva su Netflix utilizza l’arte per scendere in guerra contro i pregiudizi, una guerra per la libertà e l’elementare decenza, a difesa di tutti coloro che troppo a lungo hanno finto di essere qualcun altro e recitato una parte pur di essere accettati (come il celebre Rock Hudson, stella della Walk of Fame nominata all’Oscar che nascose per tutta la carriera la sua omosessualità, qui reinterpretato da Jake Picking), di tutti quegli uomini soli che si sono arresi a non poter stare con nessuno, di tutte quelle donne che si sentono dire che ci sono dei limiti a ciò che possono fare, un meraviglioso inno alla vita e alla riscoperta del potere del cinema che può davvero cambiare il mondo.

Murphy e Brennan reimmaginano l’età d’oro di Hollywood in cui il sesso, la razza e l’orientamento sessuale non siano più motivi scatenanti di feroce discriminazione, in cui due individui possano trovare la propria casa l’uno nell’altro senza dover rinunciare al proprio amore, vivendo la propria vita a testa alta senza piegarsi alle convenzioni e al perbenismo.

Samara Weaving e Laura Harrier
Samara Weaving e Laura Harrier

David Corenswet e Dylan McDermott
David Corenswet e Dylan McDermott

Per tutta la vita ho pensato di conoscere questo Paese. E come sarebbe stato…
Ma adesso… Non è più il posto che pensavo fosse.
(Jeremy Pope in Hollywood)

Se da un lato l’aspirante attore e gigolò Jack Castello, interpretato da David Corenswet, alter ego di Henry Cavill che vi consigliamo di aggiungere alla lista dei preferiti, scoprirà finalmente che il vero senso della vita non è diventare qualcuno ma essere qualcuno per qualcun altro, dall’altro la talentuosa attrice di colore Camille (Laura Harrier) potrà finalmente riconoscersi in qualcuno sul grande schermo, il produttore omosessuale Dick Samuels (Joe Mantello) concederà a se stesso di essere felice e lo sceneggiatore omosessuale di colore Archie Coleman (Jeremy Pope) imparerà ad essere egli per primo meno diffidente verso ciò che può riservargli il futuro, futuro che noi stessi ci costruiamo attraverso i legami che stringiamo e le azioni che abbiamo il coraggio di intraprendere.

Hollywood è una commovente storia di cambiamento e redenzione, eccezionalmente profonda e umana, intensamente interpretata da un delizioso cast corale sovrastato dallo strepitoso Dylan McDermott, che abbatte barriere e credenze riscoprendo il perduto potere della nostra amata passione, del nostro amato cinema che non solo può ma deve fare cultura cambiando la percezione della società.

Un film può cambiare la percezione di un Paese? Chi lo sa…
(Hollywood)

Laura Harrier e Darren Criss
Laura Harrier e Darren Criss

Hollywood recensione miniserie Netflix
Holland Taylor e David Corenswet

Hollywood recensione miniserie Netflix
Jeremy Pope e Darren Criss

Sintesi

La brillante opera revisionista di Ryan Murphy e Ian Brennan utilizza l'arte per scendere in guerra contro i pregiudizi, reimmaginando l'età d'oro di Hollywood in cui il sesso, la razza e l'orientamento sessuale non siano più motivi scatenanti di feroce discriminazione, alla riscoperta del potere del cinema che può davvero cambiare il mondo.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

El Dorado recensione film con John Wayne e Robert Mitchum

El Dorado recensione del film di Howard Hawks con John Wayne, Robert Mitchum, James Caan e Charlene Holt Era il 1959 quando Howard Hawks, con Un...

Cinema News del 20 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 20 ottobre: i trailer dei film Ma Rainey's Black Bottom con Viola Davis e Chadwick Boseman, Qualcuno salvi il Natale:...

BFI London Film Festival 2020: i vincitori della 64esima edizione virtuale del Festival del Cinema di Londra

BFI London Film Festival 64: vince Another Round (Un altro giro) di Thomas Vinterberg con Mads Mikkelsen come Miglior Film. Miglior Documentario a The...

Cinema News del 19 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 19 ottobre: L'Arminuta il nuovo film di Giuseppe Bonito, Kate Hudson e Octavia Spencer insieme nella seconda stagione di Truth Be...

To the Lake recensione serie TV di Pavel Kostomarov [Netflix]

To the Lake recensione serie TV di Pavel Kostomarov con Viktoriya Isakova, Kirill Käro, Aleksandr Robak, Maryana Spivak e Natalya Zemtsova su Netflix Oggi, in piena...

I Am Greta recensione film su Greta Thunberg di Nathan Grossman [Venezia 77]

I Am Greta recensione film documentario di Nathan Grossman con Greta Thunberg presentato alla Mostra del Cinema di Venezia Presentato ai Festival di Venezia e...

Cinema News del 18 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 18 ottobre: il supereroe Static Shock arriva sul grande schermo, Sacha Baron Cohen su Borat 2, buon compleanno Jean-Claude Van Damme! CINEMA...

Sul più bello recensione film di Alice Filippi con Ludovica Francesconi [Anteprima]

Sul più bello recensione film di Alice Filippi con Ludovica Francesconi, Giuseppe Maggio, Eleonora Gaggero, Gaja Masciale e Jozef Gjura Sul più bello è una...

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti [Anteprima]

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti, Edouard Baer, Ramzy Bedia, Tom Levy, Baya Kasmi e Eye Haidara L’ultimo lavoro...

Destino recensione cortometraggio Disney di Walt Disney e Salvador Dalí [Disney+]

Destino recensione cortometraggio Disney di Walt Disney e Salvador Dalí diretto da Dominique Monféry su sceneggiatura di Salvador Dalí e John Hench Nel lontano 1945...