Godzilla vs. Kong: Mechagodzilla l’arcinemico robot di Godzilla entra in scena nel MonsterVerse

Godzilla vs. Kong: sarà Mechagodzilla il villain del film con Alexander Skarsgård, Millie Bobby Brown, Rebecca Hall e Eiza González

Mechagodzilla entra nel MonsterVerse

Se a prima vista ciò che ci ha colpito maggiormente del trailer di Godzilla vs. Kong – vi consigliamo caldamente di leggere anche il nostro precedente articolo sul confronto tra le due creature, la trama ed il cast del film di Adam Wingard – è stata l’altezza spropositata di quest’ultimo, che sarà il Kong più colossale della storia del cinema eguagliando all’incirca in altezza Godzilla con i suoi 119,8 metri – oltre ad essere apparentemente capace di manipolare gli impulsi elettromagnetici, se non direttamente come in King Kong vs. Godzilla del 1962 quantomeno attraverso una primordiale ascia che ricorda lo Stormbreaker di Thor – uno sguardo più approfondito ci permette di addentrarci nello sviluppo della trama che, come abbiamo scritto precedentemente, vedrà “forze invisibili tramare per distruggere per sempre Godzilla e Kong“… ed introdurre Mechagodzilla!

Il ruolo di Monarch, APEX e King Ghidorah

Se tra queste forze invisibili non sarà presente il mercenario estremista Alan Jonah, interpretato da Charles Dance in Godzilla II – King of the Monsters – che nella scena post credits entra in possesso di una delle teste di King Ghidorah disperse in mare dopo la vittoria di Godzilla – dall’altro sappiamo che sia l’organizzazione scientifica Monarch sia la misteriosa APEX, società esperta in cibernetica, saranno della partita.

Una delle teste di King Ghidorah nella scena post credits di Godzilla II – King of the Monsters
Una delle teste di King Ghidorah nella scena post credits di Godzilla II – King of the Monsters (Credits: Warner Bros./Legendary Pictures)

I riferimenti ad APEX nel trailer di Godzilla vs. Kong
I riferimenti ad APEX nel trailer di Godzilla vs. Kong (Credits: Warner Bros./Legendary Pictures)

APEX Cybernetics crea Mechagodzilla

Ed è soprattutto quest’ultima, la APEX Cybernetics, ad apparire come il lato oscuro di Monarch, impegnata non soltanto a studiare le origini dei Massive Unidentified Terrestrial Organism (MOTU), ma anche a progettare potenziali armi e strategie di difesa in grado di proteggere la Terra dal ritorno dei Titani.

Apprendiamo proprio durante i titoli di coda di Godzilla II – King of the Monsters che Monarch su Skull Island – l’isola di King Kong – starebbe sviluppando un “gigante meccanico”, ossia un mecha o gigantesco robot da combattimento, oltre ad effettuare esperimenti organici per creare nuovi Titani in laboratorio.

Mechagodzilla citato nei titoli di coda di Godzilla II – King of the Monsters
Mechagodzilla citato nei titoli di coda di Godzilla II – King of the Monsters (Credits: Warner Bros./Legendary Pictures)

Grazie a queste doverose premesse possiamo passare al trailer di Godzilla vs. Kong, durante il quale, oltre alle connessioni tra Godzilla e APEX, osserviamo in almeno due scene evidenze chiare della presenza di Mechagodzilla, l’arcinemico robot di Godzilla di origini terrestri apparso per la prima volta nel 1974 in Godzilla contro i robot, costruito dagli umani (da APEX Cybernetics in Godzilla vs. Kong) per difendere in caso di necessità la Terra da Godzilla stesso.

Mechagodzilla nel trailer di Godzilla vs. Kong

La furia di Godzilla si scatenerà dunque contro le trame ordite da APEX, che potrebbe mettere in scena Mechagodzilla per irretire Kong – simulando magari le sembianze di Godzilla – portando i due maestosi kaiju allo scontro ed assicurandosene la scomparsa.

I bagliori rossi del corpo metallico di Mechagodzilla
I bagliori rossi del corpo metallico di Mechagodzilla (Credits: Warner Bros./Legendary Pictures)

Shun Oguri (Ren Serizawa) monitora i parametri di Mechagodzilla nel trailer di Godzilla vs. Kong
Shun Oguri (Ren Serizawa) monitora i parametri di Mechagodzilla nel trailer di Godzilla vs. Kong (Credits: Warner Bros./Legendary Pictures)

Riconosciamo l’entrata in scena di Mechagodzilla da due evidenze: i bagliori rossi che caratterizzano il corpo cybernetico del mecha contro i bagliori blu tipici di Godzilla, e la chiara schermata alle spalle di Shun Oguri – che interpreta Ren Serizawa, a colloquio con Demián Bichir nelle vesti di Walter Simmons, entrambi coinvolti nella APEX – che appare monitorare un grosso robot dalle sembianze di Godzilla, con varie linee energetiche rosse e la palese scritta con la misurazione “Battery Systems: Minimum Charge – Batterie al minimo della carica“, segno che gli umani hanno il contro su quel mecha.

E se di certo il vero Godzilla non ha le batterie, possiamo da un lato aspettarci che la furia di Godzilla sia dovuta alla presenza di Mechagodzilla che semina disastri sulla Terra coinvolgendo vittime innocenti, dall’altra Kong non starà a guardare e, non piegandosi davanti a nessuno sia esso metallico o meno, reclamerà il primato di Titano Alpha.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli