Florence Korea Film Fest, la XIX edizione si stringe attorno a Kim Ki-duk

Florence Korea Film Fest, la XIX edizione si stringe attorno a Kim Ki-duk

Dal 21 al 28 maggio torna nel capoluogo fiorentino, anche se in maniera ibrida, in presenza al cinema La Compagnia di Firenze e online, la rassegna cinematografica Florence Korea Film Fest dedicata al cinema sudcoreano diretta da Riccardo Gelli.

MadMass.it consiglia by Amazon

Il programma di quest’anno è impreziosito dall’omaggio a Kim Ki-Duk, grande regista sudcoreano scomparso lo scorso dicembre. Vincitore di un Leone d’Oro, con il film Pietà, del 2012, di un Leone d’Argento per La samaritana, nel 2004, film che, nello stesso anno, gli è valso un Orso d’Argento alla Berlinale, è considerato un regista cult da molte generazioni per aver messo in scena il disagio interiore della vita di tutti i giorni con poche parole e molta fisicità.

Il festival presenterà una selezione di film poco distribuiti in Italia e che hanno rappresentato al meglio il suo percorso cinematografico, tra cui il suo esordio cinematografico Crocodile del 1996 e Real Fiction, una pellicola del 2000 appena restaurata in 4K e mai distribuita in Italia.

Florence Korea Film Fest, la XIX edizione si stringe attorno a Kim Ki-duk
Florence Korea Film Fest, la XIX edizione si stringe attorno a Kim Ki-duk

“A Kim Ki-Duk abbiamo dedicato un omaggio nel 2005 – ha detto il direttore del festival – e come festival lo abbiamo poi incontrato e premiato a Torino insieme al Museo del Cinema. È doveroso continuare a celebrare un regista coraggioso e anticonformista, che ha saputo valorizzare il cinema in ogni sua forma e contaminazione.”

Oltre alla retrospettiva, la novità più grande è rappresentata dalla sezione Korean New Wave, che racconterà il meglio della cinematografia sudcoreana dal 1990 al 2004 con una selezione di film campioni d’incasso nella storia della Corea del Sud e diventati famosi a livello internazionale.

Completano il programma le sezioni competitive Orizzonti coreani (maggior successi in patria nel 2020), Independent Korea (una panoramica dei lavori più interessanti di autori emergenti) e K-Documentary (una selezione delle migliori opere documentaristiche) per un totale di oltre 100 film, tenendo conto anche dei cortometraggi. Questi ultimi, realizzati da giovani promesse del cinema sudcoreano in svariati generi, saranno protagonisti nella sezione Corti, corti!, nata da una collaborazione con diversi festival internazionali.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli