Flag Day

Flag Day recensione film di Sean Penn con Dylan Penn e Katheryn Winnick [Cannes 74]

Flag Day recensione film diretto ed interpretato da Sean Penn con Dylan Penn, Josh Brolin, Katheryn Winnick, Regina King Bailey Noble al Festival di Cannes 74

La bandiera a stelle e strisce sventola sul Festival di Cannes.

Flag Day – diretto e interpretato dal divo Sean Penn – arriva in concorso, circondato da molta attesa. Anche perché Sean duetta con la figlia Dylan, coprotagonista. Nel cast, pure il secondogenito Hopper. I due ragazzi, nati dalla relazione con la ex Robin Wright (per tutti – sempre – la Jenny di Forrest Gump, malgrado House of Cards) somigliano molto a papà. E Dylan è quasi altrettanto brava, nel film.

Flag Day recensione film di e con Sean Penn e Dylan Penn
Flag Day di e con Sean Penn, Dylan Penn, Josh Brolin, Katheryn Winnick al Festival di Cannes 74 (Credits: Lucky Red)

CANNES 74 PODCAST: Ascolta la recensione di Flag Day di Sean Penn in diretta dal Festival di Cannes

LEGGI ANCORA: La recensione di Flag Day di Sean Penn a cura di Elisa

Il quasi è obbligatorio, perché Sean Penn è davvero un grande attore. Nell’occasione lo (ri)dimostra, con una interpretazione a forte carica animalesca. Come è nelle sue corde.

Torna così a convincere anche dietro la macchina da presa, dopo il disastroso Il tuo ultimo sguardo, presentato cinque anni fa in gara a Cannes, con le star acciaccate Charlize Theron e Javier Bardem.

Flag Day si ispira alla vera storia del criminale John Vogel e al suo intenso e tormentato rapporto con la figlia.

Variazione su un tema molto visto e troppo raccontato. Ma Penn trova la giusta formula.
Ne esce un film sugli affetti, sul talento, sul riscatto. Con un gusto più epico che enfatico.

LEGGI ANCORA: Festival di Cannes 74: tutte le recensioni in diretta dal Festival

Dylan Penn e Sean Penn
Dylan Penn e Sean Penn (Credits: Lucky Red)
Flag Day recensione film di e con Sean Penn e Dylan Penn
Megan Best e Dylan Penn (Credits: Lucky Red)

Sintesi

Ispirato alla vera storia del criminale John Vogel e al suo intenso e tormentato rapporto con la figlia, con Flag Day Sean Penn trova la giusta formula su un tema molto visto e troppo raccontato, costruendo un film sugli affetti, sul talento e sul riscatto con un gusto più epico che enfatico.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Flag Day recensione film di Sean Penn con Dylan Penn e Katheryn Winnick [Cannes 74]Ispirato alla vera storia del criminale John Vogel e al suo intenso e tormentato rapporto con la figlia, con Flag Day Sean Penn trova la giusta formula su un tema molto visto e troppo raccontato, costruendo un film sugli affetti, sul talento e sul riscatto con un gusto più epico che enfatico.