El Internado: Las Cumbres

El Internado: Las Cumbres recensione serie TV con Asia Ortega [Amazon Prime Video Anteprima]

El Internado: Las Cumbres sarà disponibile su Amazon Prime Video dal 19 febbraio e ci condurrà in una scuola tra atmosfere horror, riti di sangue e mistero: la recensione

El Internado: Las Cumbres recensione serie TV Amazon Exclusive creata da Asier Anduenza e Laura Belloso con Asia Ortega, Albert Salazar, Daniel Arias, Gonzalo Díez, Claudia Riera e Mina El Hammani

Reboot della serie El Internado, andata in onda dal 2007 al 2010, El Internado: Las Cumbres (The Boarding School) è la nuova serie prodotta da Altresmedia Studios e The Mediapro Studio, disponibile su Amazon Prime Video dal 19 febbraio 2021.

MadMass.it consiglia by Amazon

In un collegio per ragazzi problematici, sparizioni e omicidi rituali sconvolgono la quotidianità di insegnanti e alunni. L’arrivo di Inés (Claudia Riera), privilegiata studentessa con una perdita di memoria, sembra collegarla all’orrore che si sta abbattendo sulla scuola. Alcuni studenti, tra cui Amaia (Asia Ortega) e Paul (Albert Salazar), indagano sulle sparizioni, ma sono ostacolati dalla severa direttrice della scuola, Mara (Natalia Dicenta).

Mina El Hammani
Mina El Hammani (Credits: Amazon)

Claudia Riera
Claudia Riera (Credits: Amazon)

Horror e atmosfere dark in una serie con evidenti difetti

La serie sfrutta un’ambientazione come la scuola, personaggi problematici e situazioni intrise di esoterismo e horror, per raccontare una storia che, purtroppo, non riesce proprio a decollare fino in fondo. La regia e una scrittura non molto fluida rendono eccessivamente pesante la narrazione, perché i suoi personaggi si muovono in maniera incoerente e forsennata, abbozzando piani e subito dopo abbandonandoli, urlando e dimenandosi, ma senza che riescano a creare con lo spettatore/spettatrice una vera empatia.

I protagonisti sono ragazzi con un passato difficile, abbandonati dalla famiglia, in lotta con se stessi e le istituzioni, ma questo non basta per renderli piacevoli agli occhi del pubblico e anche le loro storyline sono abbozzate, ma mai davvero approfondite, così come le loro scelte risultano talvolta inverosimili.

El Internado: Las Cumbres recensione serie TV Amazon
Asia Ortega, Paula del Río e Gonzalo Díez (Credits: Amazon)

Mina El Hammani
Mina El Hammani (Credits: Amazon)

Le atmosfere del collegio ricordano, seppur in maniera lontana, l’abazia de Il nome della rosa, circondato da un’oscura foresta, immerso nella nebbia e composto di torrioni e mura di spessa pietra, un luogo impenetrabile, i cui ambienti non sono sfruttati al massimo. A ciò aggiungiamo la componente horror: sacrifici rituali, un’antica setta che potrebbe essere protetta dalle autorità della scuola, dettagli gore e un certo gusto per il macabro, declinato anch’esso con tutti i cliché del caso.

Anche la costruzione di una vera tensione, che tenga con il fiato sospeso, è difficilmente raggiungibile, poiché troppi elementi appesantiscono la visione e più di una volta, nel corso della visione, sembra che ci si perda a seguire le vicende narrate.

El Internado: Las Cumbres si inserisce in quel filone di serialità ispanica, da Élite a La casa di carta, che cerca di emulare la più nota serialità americana, ma almeno in questo caso non riesce completamente nel suo intento.

Sintesi

Sfruttando immaginari e situazioni già note, El Internado: Las Cumbres prova a raccontare una storia di adolescenti difficili costretti a combattere con forze più grandi di loro. Nonostante impieghi tutti i topoi della situazione, mescolando horror e teen drama, la serie non decolla mai pienamente, a causa di storyline dei personaggi soltanto abbozzate e di una narrazione appesantita che non riesce a costruire un'adeguata tensione.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli