Comedians

Comedians recensione film di Gabriele Salvatores con Ale & Franz e Christian De Sica [Anteprima]

Comedians è la frustrazione della commedia all'italiana a cui ci siamo rassegnati che Salvatores opera a partire dal testo di Trevor Griffiths: la recensione

Comedians recensione film di Gabriele Salvatores con Ale & Franz, Christian De Sica, Natalino Balasso, Marco Bonadei, Walter Leonardi e Giulio Pranno

Chi avrebbe mai pensato di trovarsi catapultato sul set di 12 Angry Men dopo aver acquistato un biglietto per Comedians. Un set unico, con tinte che spaziano lungo tutta la scala dei grigi, aspiranti comici perfetti per una sessione di psicoterapia di gruppo e pioggia come se non ci fosse un domani. Mantenendo il titolo originale del testo teatrale di Trevor Griffiths del 1975 da cui il film di Gabriele Salvatores è tratto, avviene la prima inconsuetudine del recentissimo cinema italiano: la frustrazione della didascalia. Un film sulla comicità e la sua essenza che tutto ispira tranne che la risata, costellata di amaro sarcasmo e riflessioni profonde ben mimetizzate, è un segnale di discontinuità nella declinazione di commedia all’italiana a cui ci siamo lentamente arresi.

Christian De Sica in Comedians
Christian De Sica in Comedians (Credits: 01 Distribution)

Basterebbe questo per apprezzare cinque personaggi in cerca di un contratto in veste di comico, stretti tra due modi di intendere la comicità esplorati da due maestri diametralmente opposti. La fedeltà alle parole di Griffiths è pedissequa, al netto della necessità di contestualizzare in Italia e quasi quarant’anni dopo alcuni momenti del testo di riferimento, ma il twist del regista di Mediterraneo sta tutto nel mood e nel registro utilizzato a fronte di una rilettura matura e con tanta acqua sotto i ponti. Lo ha affermato lui stesso durante la conferenza stampa di presentazione, dopo un po’ è inevitabile che le caramelle non siano più dolci come la prima volta che le si assaggia. I parametri con cui ci si relaziona ad un opera cambiano col tempo e l’approccio di un settantenne è estremamente da quello di un quarantenne.

Natalino Balasso in Comedians
Natalino Balasso in Comedians (Credits: 01 Distribution)
Comedians recensione film di Gabriele Salvatores con Ale & Franz e Christian De Sica
Comedians di Gabriele Salvatores con Ale & Franz, Christian De Sica e Natalino Balasso (Credits: 01 Distribution)

Non ci sono più infatti i vari Claudio Bisio, Paolo Rossi, Gigio Alberti, Antonio Catania e Silvio Orlando di Kamizaken, ma le ragioni anagrafiche obbediscono alla rilettura malinconica di un testo più attuale oggi che all’epoca della sua messa in scena. La comicità è l’indicatore di cui Salvatores si serve per tastare il polso della società civile e riflettere sulla sindrome del politicamente (s)corretto che imperversa senza antidoto. Meglio una risata facile che mira alla pancia o una elaborata che riesce andare oltre l’hic et nunc? Meravigliosa e metatestuale in questo senso la scelta di affidare i due poli della discussione a due interpreti d’eccezione come Natalino Balasso e Christian De Sica, che arricchiscono i propri personaggi con la propria carriera e le personali scelte di vita, mentre nel mezzo oscilla il resto del cast esplorandone le sfumature.

Sicuramente sarà merito anche della preparazione teatrale voluta da Salvatores – due settimane di prove direttamente sul set prima delle riprese – ma la forza di Comedians è data dalla discrepanza tra forma e contenuto che rassicura sul fatto che, anche in Italia, ci sono margini per un cinema commerciale distribuito in duecentocinquanta copie ma non necessariamente piatto.

Giulio Pranno
Giulio Pranno (Credits: 01 Distribution)
Christian De Sica in Comedians
Christian De Sica in Comedians (Credits: 01 Distribution)
Walter Leonardi
Walter Leonardi (Credits: 01 Distribution)

Sintesi

Comedians è l'indicatore di cui Salvatores si serve per tastare il polso della società civile e riflettere sulla sindrome del politicamente (s)corretto che imperversa senza antidoto. Un film sulla comicità e la sua essenza che tutto ispira tranne che la risata, costellata di amaro sarcasmo e riflessioni profonde ben mimetizzate, è un segnale di discontinuità nella declinazione di commedia all'italiana a cui ci siamo lentamente arresi.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Comedians è l'indicatore di cui Salvatores si serve per tastare il polso della società civile e riflettere sulla sindrome del politicamente (s)corretto che imperversa senza antidoto. Un film sulla comicità e la sua essenza che tutto ispira tranne che la risata, costellata di amaro sarcasmo e riflessioni profonde ben mimetizzate, è un segnale di discontinuità nella declinazione di commedia all'italiana a cui ci siamo lentamente arresi.Comedians recensione film di Gabriele Salvatores con Ale & Franz e Christian De Sica [Anteprima]