Baby Driver - il genio della fuga

Baby Driver il genio della fuga recensione

Il fallimento della collaborazione con Marvel su Ant-Man deve aver lasciato Edgar Wright deluso e amareggiato. Assolutamente comprensibile quindi che abbia deciso, per riprendersi, di dedicarsi ad un passion project: Baby Driver.

« I was born one dark gray morn, with music coming in my ears. They call me Baby Driver and once upon a pair of wheels, hit the road and I’m gone »

L’omonima canzone di Simon & Garfunkel dice tutto quello che c’è da sapere: si tratta di un film che unisce musica e strada. Non è la prima volta che succede, e lo stesso Wright ha sciorinato la lista delle sue ispirazioni in una rassegna che ha curato per il British Film Institute. Qui l’obiettivo è più ambizioso: coniugare la playlist e una crime story su quattro ruote in modo che la prima dia il ritmo alla seconda, in modo che le sgommate, gli spari, i cambi di marcia del film siano sincronizzati con la colonna sonora. In pratica, un musical per auto (un musicar).

L’idea riposava nei cassetti di Wright da così tanto tempo che, nel 2003, quando gli fu commissionato di realizzare un video musicale, per mancanza di ispirazione decise di utilizzarla: il video di Blue Song dei Mint Royale ha funzionato come ‘prova su strada’, e i primi tre minuti del film non ne fanno mistero.

Siamo del tutto a favore dei passion project, e anzi ci piacerebbe che ogni film fosse al 100% un frutto della passione, però ci sono due problemi.

Primo, si può facilmente scivolare nell’autoindulgenza: l’autore è talmente innamorato della propria idea da non rendersi conto di quando il film frena bruscamente, o del fatto che certi personaggi cambino direzione in modo repentino e senza nessun indicatore.

Secondo, se il pubblico non condivide la stessa passione, non si lascerà trasportare incondizionatamente e vorrà scendere alla prima fermata.

Dato l’enorme successo di pubblico e di critica che Baby Driver ha riscosso a livello globale, sembra che siano in molti ad apprezzare la guida di Wright.

Tuttavia io credo che ci sia qualcun altro che, come me, potrebbe trovare il film tecnicamente ineccepibile, ma piatto e popolato da personaggi senza carisma, primi fra tutti Baby – il protagonista Ansel Elgort in cosplay da Han Solo – e la sua bella Debora (fa rima con ‘zebra’), Lily James. Su tutt’altro piano i premi Oscar (Kevin Spacey e Jamie Foxx) e Golden Globes (John Hamm), il cui ruolo però è limitato da una sceneggiatura che comincia presto a perdere colpi e nel terzo atto cede il passo a lunghe (troppo lunghe) scene d’azione.

Non mancano i momenti più squisitamente ‘Wright’ , ma anche questi – ad esclusione della prima scena ‘Harlem Shuffle’ – suonano in qualche modo forzati e ‘già visti’.

Ho fatto due giri con Baby Driver. Ora preferisco scendere e proseguire a piedi. Se volete unirvi, arriviamo giù all’angolo a prendere un Cornetto.

Sintesi

Dato l’enorme successo di pubblico e di critica che Baby Driver ha riscosso a livello globale, sembra che siano in molti ad apprezzare la guida di Wright. Altri potrebbero trovare il film tecnicamente ineccepibile, ma piatto e popolato da personaggi senza carisma.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Cinema News: Hugh Grant e Sophia Lillis in Dungeons & Dragons, The Devil’s Hour e Roar con Nicole Kidman e Alison Brie

Cinema News by Day su MadMass.it Hugh Grant sarà il villain di Dungeons & Dragons Amazon prepara una nuova serie thriller-horror: The Devil's Hour ...

Stasera in TV: i film da vedere per evitare Sanremo, da Django Unchained a Edward mani di forbice

Stasera in TV: i film da vedere per evitare Sanremo, da Django Unchained a Edward mani di forbice, Wildlife, American Pastoral e Il mio...

Halloween: trama e cast del film stasera in TV e in streaming con Jamie Lee Curtis

Halloween: trama e cast del film stasera in TV su Italia 1 e in streaming su Mediaset Play con Jamie Lee Curtis e Nick...

L’arte della truffa recensione film con Theo James e Emily Ratajkowski [Anteprima]

L'arte della truffa recensione film di Matt Aselton con Theo James, Emily Ratajkowski, Fred Melamed, Ebon Moss-Bachrach e Isiah Whitlock Jr. Theo James (Divergent) in L'arte...

Il Divin Codino: il trailer del biopic su Roberto Baggio realizzato da Netflix

Il Divin Codino: il trailer del biopic Netflix su Roberto Baggio con Andrea Arcangeli nel completino di uno dei più grandi calciatori italiani della...

Cinema News: Indira Varma in Obi-Wan, Florence Pugh e Morgan Freeman in A Good Person di Zach Braff

Cinema News by Night su MadMass.it Indira Varma entra a far parte del cast di Obi-Wan Reeve Carney interpreterà Jeff Buckley nel biopic sul...

La sottile linea rossa recensione film di Terrence Malick [Disney+ Star]

La sottile linea rossa recensione del film di Terrence Malick con Jim Caviezel, George Clooney, Woody Harrelson, John Cusack, Nick Nolte, Adrien Brody, Sean Penn...

Netflix marzo 2021 uscite in programmazione: cosa vedere tra serie TV e film

Netflix marzo 2021 uscite in programmazione: dall'ultima stagione di Vikings alle novità in catalogo Sky Rojo, Gli Irregolari di Baker Street, Yes Day e...

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed [Amazon Prime Video]

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed, Olivia Cooke, Mathieu Amalric, Lauren Ridloff e Paul Raci Intenso e tragicamente reale Sound of...

Raya e l’ultimo drago recensione film di Don Hall e Carlos López Estrada [Disney+ Anteprima]

Raya e l’ultimo drago recensione del 59esimo film d'animazione Disney di Don Hall e Carlos López Estrada in uscita nelle sale e su Disney+ Raya...