Baby Driver - il genio della fuga

Baby Driver il genio della fuga recensione

Il fallimento della collaborazione con Marvel su Ant-Man deve aver lasciato Edgar Wright deluso e amareggiato. Assolutamente comprensibile quindi che abbia deciso, per riprendersi, di dedicarsi ad un passion project: Baby Driver.

« I was born one dark gray morn, with music coming in my ears. They call me Baby Driver and once upon a pair of wheels, hit the road and I’m gone »

L’omonima canzone di Simon & Garfunkel dice tutto quello che c’è da sapere: si tratta di un film che unisce musica e strada. Non è la prima volta che succede, e lo stesso Wright ha sciorinato la lista delle sue ispirazioni in una rassegna che ha curato per il British Film Institute. Qui l’obiettivo è più ambizioso: coniugare la playlist e una crime story su quattro ruote in modo che la prima dia il ritmo alla seconda, in modo che le sgommate, gli spari, i cambi di marcia del film siano sincronizzati con la colonna sonora. In pratica, un musical per auto (un musicar).

L’idea riposava nei cassetti di Wright da così tanto tempo che, nel 2003, quando gli fu commissionato di realizzare un video musicale, per mancanza di ispirazione decise di utilizzarla: il video di Blue Song dei Mint Royale ha funzionato come ‘prova su strada’, e i primi tre minuti del film non ne fanno mistero.

Siamo del tutto a favore dei passion project, e anzi ci piacerebbe che ogni film fosse al 100% un frutto della passione, però ci sono due problemi.

Primo, si può facilmente scivolare nell’autoindulgenza: l’autore è talmente innamorato della propria idea da non rendersi conto di quando il film frena bruscamente, o del fatto che certi personaggi cambino direzione in modo repentino e senza nessun indicatore.

Secondo, se il pubblico non condivide la stessa passione, non si lascerà trasportare incondizionatamente e vorrà scendere alla prima fermata.

Dato l’enorme successo di pubblico e di critica che Baby Driver ha riscosso a livello globale, sembra che siano in molti ad apprezzare la guida di Wright.

Tuttavia io credo che ci sia qualcun altro che, come me, potrebbe trovare il film tecnicamente ineccepibile, ma piatto e popolato da personaggi senza carisma, primi fra tutti Baby – il protagonista Ansel Elgort in cosplay da Han Solo – e la sua bella Debora (fa rima con ‘zebra’), Lily James. Su tutt’altro piano i premi Oscar (Kevin Spacey e Jamie Foxx) e Golden Globes (John Hamm), il cui ruolo però è limitato da una sceneggiatura che comincia presto a perdere colpi e nel terzo atto cede il passo a lunghe (troppo lunghe) scene d’azione.

Non mancano i momenti più squisitamente ‘Wright’ , ma anche questi – ad esclusione della prima scena ‘Harlem Shuffle’ – suonano in qualche modo forzati e ‘già visti’.

Ho fatto due giri con Baby Driver. Ora preferisco scendere e proseguire a piedi. Se volete unirvi, arriviamo giù all’angolo a prendere un Cornetto.

Sintesi

Dato l’enorme successo di pubblico e di critica che Baby Driver ha riscosso a livello globale, sembra che siano in molti ad apprezzare la guida di Wright. Altri potrebbero trovare il film tecnicamente ineccepibile, ma piatto e popolato da personaggi senza carisma.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Regina recensione film di Alessandro Grande con Ginevra Francesconi [TFF 38]

Regina recensione film di Alessandro Grande con Francesco Montanari, Ginevra Francesconi, Barbara Giordano e Max Mazzotta al Torino Film Festival 38 Unico alfiere a rappresentare l’Italia...

Strange Days recensione film di Kathryn Bigelow [Flashback Friday]

Strange Days recensione del film di Kathryn Bigelow con Ralph Fiennes, Angela Bassett, Juliette Lewis, Vincent D'Onofrio, William Fichtner e Tom Sizemore Dopo Point Break -...

Cinema News del 27 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a Daria Nicolodi I progetti di Alex Garland Álex de la Iglesia e la Veneciafrenia La Radioscopie di Claire Denis Les promesses...

Pixar: i migliori film da vedere assolutamente [Throwback Thursday]

Le opere Pixar fanno parte della nostra infanzia ed adolescenza, grazie ai molti lungometraggi che ci hanno scaldato il cuore. Vediamo i cinque migliori...

Black Friday Amazon 2020: LEGO offerte Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney e Batman

Black Friday Amazon 2020: in offerta i set LEGO di Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney, Batman, The Mandalorian, Harry Potter e Fast &...

Cinema News del 26 novembre [Rassegna Stampa]

Mads Grindelwald Clifford il grande cane rosso The Mauritanian Amore e malattia in Life in a Year Amore e malattia in Little Fish ...

Botox recensione film di Kaveh Mazaheri con Sussan Parvar [TFF 38]

Botox recensione film di Kaveh Mazaheri con Sussan Parvar, Mahdokht Molaei, Soroush Saeidi, Mohsen Kiani e Morteza Khanjani al Torino Film Festival 38 Il cinema iraniano...

Breeder recensione film di Jens Dahl con Sara Hjort Ditlevsen [TFF 38]

Breeder recensione film di Jens Dahl con Sara Hjort Ditlevsen, Anders Heinrichsen, Morten Holst, Signe Egholm Olsen e Eeva Putro al Torino Film Festival 38 L'immortalità...

Black Friday Amazon 2020: Disney Marvel offerte film Blu-ray steelbook e cofanetti

Black Friday Amazon 2020: le offerte Disney e Marvel in Blu-ray steelbook e cofanetti, da Avengers: Endgame a Frozen 2, Toy Story 4 e...

Black Friday Amazon 2020: film e serie TV Blu-ray e DVD in offerta

Black Friday Amazon 2020: film Blu-ray e DVD in offerta tra saghe cinematografiche, cofanetti, serie TV, anime e i migliori titoli Disney in steelbook Ci...