Aspettando i barbari

Aspettando i barbari recensione [Venezia 76]

Aspettando i barbariWaiting for the Barbarians recensione del film di Ciro Guerra con Mark Rylance, Johnny Depp, Robert Pattinson e Gana Bayarsaikhan

In una non definita località al confine, in un tempo non precisato, c’è un avamposto di legionari retto dal pacifico Magistrato (Mark Rylance): la pace viene interrotta dall’arrivo del Colonnello (Johnny Depp), inviato dal governo centrale, che deve indagare sui progetti dei fantomatici “barbari” che sembrano vivere sul confine in attesa di colpire il mondo civilizzato. I metodi del Colonnello sono la tortura e il terrore: e gli equilibri nell’avamposto cambieranno ancora con l’arrivo del suo braccio destro, interpretato da Robert Pattinson.

Mark Rylance in Aspettando i barbari di Ciro Guerra
Mark Rylance in Aspettando i barbari di Ciro Guerra

Aspettando i barbari – Waiting for the Barbarians ha un’ascendenza letteraria, il libro omonino del premio Nobel J.M. Coetzee: ma la struttura narrativa viene morbidamente, assolutamente adattata allo schermo grazie alla perizia e all’abile adattamento di Ciro Guerra, regista colombiano vincitore del premio Art Cinéma a Cannes nel 2015 con El abrazo de la serpiente. Se il libro è stato inserito da alcune case editrici come uno dei migliori del ventesimo secolo, il film di Guerra sembra sempre in bilico, incerto tra il fascino glamour delle sue superstar e la profondità oscura del testo originale: Waiting for the Barbarians, scritto nel 1980 in pieno Apartheid, contiene, ancora oggi, un messaggio fortissimo e incredibilmente attuale, ancora di più in questo 2019 preda, in Europa come in tutto il mondo, di una incredibile recrudescenza di modelli politici oppressivi e intolleranti, che spingono all’odio razziale e alle barriere ideologiche e umane.

Film immaginifico, surreale, che si colloca giustamente in un limbo atemporale, è stato coraggiosamente inserito da Barbera nel concorso ufficiale di Venezia 76: dove sarà vittima del fuoco incrociato della critica e del pubblico, ma avrà sicuramente la posizione di privilegio che gli spetta.

Depp sembra però tornato al suo fascino di una volta: un ruolo non sfaccettato ma pieno di quelle ombre e penombre che il suo talento può esplorare. A tratti sembra addirittura fagocitare il film, che però non si fa piegare fino in fondo dalla luce dei suoi interpreti; dote invidiabile che è dovuta anche al fatto che Guerra sa rispettare il suo ruolo da regista e ridare allo spettatore il proprio. Il regista suggerisce, lo spettatore immagina e rielabora. E mentre lo spettro emozionale viene esplorato da una messa in scena sontuosa ed efficace, si sgretolano ad una ad una le sovrastrutture culturali e sociali alle quali siamo inconsapevolmente abituati e assuefatti. Ed è proprio quello il momento in cui si completa l’essenza del film.

Gianlorenzo

Sintesi

Il regista colombiano Ciro Guerra adatta con abilità e perizia sul grande schermo il romanzo omonimo del premio Nobel J.M. Coetzee, con un'opera in bilico tra il fascino glamour delle sue superstar e la profondità oscura del testo originale, che contiene un messaggio fortissimo e incredibilmente attuale sulla recrudescenza di modelli politici oppressivi e intolleranti che spingono all’odio razziale e alle barriere ideologiche e umane. Depp sembra tornato al suo fascino di una volta: un ruolo non sfaccettato ma pieno di quelle ombre e penombre che il suo talento può esplorare.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed [Amazon Prime Video]

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed, Olivia Cooke, Mathieu Amalric, Lauren Ridloff e Paul Raci Intenso e tragicamente reale Sound of...

Raya e l’ultimo drago recensione film di Don Hall e Carlos López Estrada [Disney+ Anteprima]

Raya e l’ultimo drago recensione del 59esimo film d'animazione Disney di Don Hall e Carlos López Estrada in uscita nelle sale e su Disney+ Raya...

Golden Globe 2021 vincitori: vince Nomadland e Chloe Zhao migliore regista, Borat 2 migliore commedia e Sacha Baron Cohen miglior attore

Golden Globe 2021 vincitori: vince Nomadland con Chloe Zhao migliore regista, Borat 2 migliore commedia con Sacha Baron Cohen miglior attore Netflix mette a frutto...

Golden Globe 2021: Chadwick Boseman Miglior Attore Protagonista in un Film Drammatico

Golden Globe 2021: Chadwick Boseman Miglior Attore Protagonista in un Film Drammatico per Ma Rainey's Black Bottom Premio postumo tanto atteso quanto meritato allo sfortunato...

Golden Globe 2021: Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi migliore attrice e miniserie TV

Golden Globe 2021: Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi migliore attrice e miniserie TV Trionfo di Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi rispettivamente...

Golden Globe 2021: The Crown vince Migliore Serie TV Drammatica

Golden Globe 2021: The Crown vince Migliore Serie TV Drammatica The Crown si afferma come migliore serie TV drammatica del 2021 ai Golden Globes, prevalendo...

Golden Globe 2021: Rosamund Pike Migliore Attrice Protagonista per I Care A Lot

Golden Globe 2021: Rosamund Pike Migliore Attrice Protagonista per I Care A Lot Vittoria a sorpresa per Rosamund Pike con I Care A Lot rispetto...

Golden Globe 2021: Laura Pausini vince migliore canzone originale per La vita davanti a sé

Golden Globe 2021: Laura Pausini vince la migliore canzone originale per La vita davanti a sé In una categoria combattutissima contro Judas and the Black...

Golden Globe 2021: Aaron Sorkin Miglior Sceneggiatura con Il processo ai Chicago 7

Golden Globe 2021: Aaron Sorkin Miglior Sceneggiatura con Il processo ai Chicago 7 Aaron Sorkin si aggiudica uno dei premi più pesanti della serata, quello...

Golden Globe 2021: Soul miglior film d’animazione

Golden Globe 2021: Soul miglior film d'animazione Non c'è storia nella categoria miglior film d'animazione, dove Soul e Pixar si dimostrano innovatrice e game changer...