Vox Lux

Vox Lux recensione

Recensione del film Vox Lux di Brady Corbet in Concorso alla Mostra di Venezia, interpretato da Natalie Portman, Jude Law, Raffey Cassidy e Stacy Martin. Musiche di Scott Walker e Sia.

Premiato nel 2015 come miglior regista a Orizzonti per l’opera prima L’infanzia di un capo, Brady Corbet torna alla Mostra con un film in Concorso. Vox Lux racconta una storia profondamente americana: una giovane ragazza, scampata a una tragedia che ha i medesimi contorni del massacro alla Columbine High School, diventa una pop star di fama internazionale.

Attraverso una narrazione che copre un arco di tempo molto ampio, dal 1999 al 2017, il regista vuole raccontare il cambiamento sociale al quale abbiamo assistito in questi anni servendosi di un personaggio che è, a suo modo, l’incarnazione della stessa America.

Vox Lux
Natalie Portman nel film scritto e diretto da Brady Corbet

L’incipit è vigoroso e mette il film sulla buona strada, soffermandosi sul periodo di riabilitazione della ragazza e, soprattutto, sulla realizzazione del sogno nella terra in cui chiunque può farcela.

Corbet non fa sconti e utilizza la metafora per condannare una società che, per difendersi dalle minacce interne ed esterne, ha scelto la via del disimpegno e della vacuità. Le ferite della nazione vengono esposte chiaramente dal film e, in generale, a prevalere è una sensazione di angoscia e di incapacità di vivere serenamente in questi tempi bui. Corbet utilizza uno stile fortemente indipendente, lavorando sugli effetti stranianti e su una messa in scena frastornante.

Vox Lux
Natalie Portman e Raffey Cassidy in Vox Lux

Nella prima parte, quella della formazione, Vox Lux trova il suo orizzonte e riesce a toccare le giuste corde. Con l’entrata in campo di Natalie Portman, la quale si conferma comunque come un’attrice di sicuro affidamento, il film scivola rapidamente verso il baratro. La protagonista di Jackie, che interpreta la pop star nel suo momento di declino, non riesce infatti a limitare i danni causati da uno script che si perde improvvisamente, riproponendo l’ennesima storia di autodistruzione.

Il finale poi è estenuante e poco comprensibile a livello stilistico e narrativo. Resta l’amaro in bocca perché con un incipit di questo tipo il film avrebbe meritato una conclusione di tutt’altro respiro.

Sergio

Sintesi

Dopo un incipit vigoroso, Vox Lux si perde improvvisamente, riproponendo l'ennesima storia di autodistruzione.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Buon compleanno Pinocchio: l’81esimo anniversario del capolavoro Disney

Buon compleanno Pinocchio: l'81esimo anniversario del capolavoro dell'animazione di Walt Disney tratto dal romanzo di Carlo Collodi Buon compleanno Pinocchio non è il solito articolo...

Tutta colpa di Freud recensione del film di Paolo Genovese con Marco Giallini [Netflix]

Tutta colpa di Freud recensione film di Paolo Genovese con Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Claudia Gerini, Anna Foglietta e Vittoria Puccini Inizia così Tutta colpa...

Cinema News: il cast di The Outfit, i trailer di Natural Light e di A Week Away e Il grande Gatsby serie animata

Cinema News by Day su MadMass.it The Outfit: il cast del film di Graham Moore Natural Light: il trailer del film di Dénes Nagy...

Hanno crocifisso Jared Leto: nuove foto di Gal Gadot & Co. da Zack Snyder’s Justice League e il cameo segreto di un supereroe

Zack Snyder ci mostra alcuni nuovi scatti del dietro le quinte dei reshoot di Justice League, con Gal Gadot, Amber Heard, Ben Affleck e...

Alien recensione film di Ridley Scott con Sigourney Weaver [Disney+ Star]

Alien recensione del film di Ridley Scott, con Sigourney Weaver, Tom Skerritt, John Hurt, Ian Holm, Harry Dean Stanton, Yaphet Kotto e Veronica Cartwright "In...

Cinema News: Ethan Hawke spiega perché ha scelto Moon Knight e Gillian Anderson entra nel cast di First Lady

Cinema News by Day su MadMass.it Ethan Hawke spiega perché ha accettato di girare Moon Knight, la nuova serie Marvel Anche Gillian Anderson si...

Città invisibile recensione serie TV di Carlos Saldanha con Alessandra Negrini e Marco Pigossi [Netflix]

Città invisibile recensione serie TV di Carlos Saldanha con Alessandra Negrini, Marco Pigossi, Jéssica Córes, Julia Konrad, Wesley Guimarães e Fábio Lago Disponibile su Netflix, Città...

Your Honor recensione serie TV di Peter Moffat con Bryan Cranston [Sky Anteprima]

Your Honor recensione serie TV di Peter Moffat con Bryan Cranston, Michael Stuhlbarg, Hope Davis, Hunter Doohan, Carmen Ejogo, Isiah Whitlock Jr., Sofia Black-D'Elia e...

Zack Snyder, non solo Justice League: Army of the Dead e il film su Re Artù

Zack Snyder, non solo Justice League: la data di uscita di Army of the Dead su Netflix e il film su Re Artù Non c'è...

La mappa delle piccole cose perfette recensione film con Kathryn Newton [Amazon Prime Video]

La mappa delle piccole cose perfette recensione film di Ian Samuels con Kathryn Newton, Kyle Allen, Jermaine Harris, Anna Mikami e Jorja Fox Disponibile su...