Vita segreta di Maria Capasso

Vita segreta di Maria Capasso recensione

Vita segreta di Maria Capasso: torna dietro alla macchina da presa Salvatore Piscicelli, questa volta con la trasposizione cinematografica di uno dei suoi romanzi. La nostra recensione

L’ultimo film di Salvatore Piscicelli risaliva al 2003, con la pellicola Alla fine della notte. Il regista, uno dei simboli del cinema partenopeo napoletano degli anni Ottanta, torna dietro la macchina da presa per la trasposizione cinematografica del suo romanzo Vita segreta di Maria Capasso, pubblicato nel 2012, con la sceneggiatura della moglie Carla Apuzzo.

MadMass.it consiglia by Amazon

Vita segreta di Maria Capasso è una storia a tinte rosa, che segue una giovane donna appartenente alla borghesia napoletana, Maria (interpretata da Luisa Ranieri).
La sua vita sembra andare bene, divisa tra il suo piccolo lavoro da estetista, la cura dei tre figli e l’amore di suo marito. Ma, improvvisamente, il marito si ammala di tumore e muore.

Daniele Russo e Luisa Ranieri
Daniele Russo e Luisa Ranieri

Luisa Ranieri
Luisa Ranieri in Vita segreta di Maria Capasso

Così, Maria si ritrova da sola e si butta tra le braccia di Gennaro (interpretato da Daniele Russo, attore solamente teatrale, finora), il quale ha una vita piuttosto benestante.
Quando, però, i soldi non bastano più, Maria viene trascinata in un giro di droga: la donna dovrà portare una grossa quantità di cocaina in auto, fino alla Svizzera.
Nonostante le azioni criminali sempre più frequenti, Maria non si fermerà, così come la sua ambizione, fino al punto che le richieste non diverranno sempre più grandi e rischiose.

Vita segreta di Maria Capasso  racconta una storia criminale attraverso gli occhi di una donna che non si ferma di fronte a nulla, mossa dalla propria ambizione e dalla voglia di avere di più.
L’idea alla base dell’opera è interessante e attuale nel richiamare le storie di camorra.
La protagonista, interpretata benissimo dalla Ranieri, riesce a trovare sempre delle soluzioni efficaci ai problemi per raggiungere i propri obiettivi, che non sono certamente nobili come abbiamo potuto vedere in altre pellicole del genere, ma alimentate esclusivamente dalla fame di possesso della protagonista.

Daniele Russo, Luisa Ranieri e Marcella Spina
Daniele Russo, Luisa Ranieri e Marcella Spina

Marcella Spina in Vita segreta di Maria Capasso
Marcella Spina in Vita segreta di Maria Capasso

I due punti forti e motivi di interesse del film sono Luisa Ranieri e la sceneggiatura.
La Ranieri interpreta benissimo una donna che, dopo aver perso tutto, vuole risalire la piramide sociale, nonostante debba combattere contro il limite della propria morale, portato sempre più oltre.
La sceneggiatura, dal canto suo, ha una struttura ben congeniata e strutturata dallo stesso autore del libro e del film. Equilibrata e scorrevole, senza fronzoli o rallentamenti, va dritta all’obiettivo.
Fa da sfondo alla storia una Napoli senza orpelli né alterata, bensì reale e raccontata, così com’è, allo spettatore.

Vita segreta di Maria Capasso si rivela film interessante, che non cade in luoghi comuni e neanche in eccessi, ma riesce a colpire nel segno, raccontando la storia di una donna che viene a patti con la propria morale pur di raggiungere i propri obiettivi.

Sintesi

Salvatore Piscicelli torna dietro la macchina da presa per dirigere l'opera basata sul suo romanzo omonimo, Vita segreta di Maria Capasso, storia criminale vissuta attraverso gli occhi della spietata e risoluta Maria, donna che viene a patti con la propria morale per ambizione e fame di possesso, interpretata con bravura da Luisa Ranieri.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant, Catherine Spaak, Claudio Gora e Luciana Angiolillo Il cinema italiano del dopoguerra, si sa,...

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova, Filipp Yankovskiy, Ignat Daniltsev, Oleg Yankovskiy e Alla Demidova Lo specchio, il regalo di Tarkovskij all’umanità...

Cinema News del 30 novembre [Rassegna Stampa]

10 giorni con Babbo Natale Il Capodanno di Doctor Who Tutti per Giovanni Veronesi, Giovanni Veronesi per tutti La scelta giusta Cinema News 30...

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano e Matilda De Angelis [Netflix Anteprima]

L'incredibile storia dell'Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano, Matilda De Angelis, François Cluzet, Tom Wlaschiha, Leonardo Lidi, Luca Zingaretti e...

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Machiko Kyô, Masayuki Mori, Takashi Shimura, Kichijirô Ueda e Minoru Chiaki Rashomon è il dodicesimo film...

Cinema News del 29 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a "Darth Vader" David Prowse David Lynch girerà Wisteria per Netflix I vincitori del Torino Film Festival 38 Cinema News 29 novembre Addio a...

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel [TFF 38]

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel presentato al Torino Film Festival 38 nella sezione Le stanze di Rol In El elemento enigmático tra...

Torino Film Festival: tutti i vincitori e i film premiati della 38esima edizione

Torino Film Festival vincitori: vincono Botox come miglior film e migliore sceneggiatura, Identifying Features (Sin señas particulares) Premio Speciale della Giuria e migliore attrice...

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...