Rutger Hauer, il replicante che aveva visto di più [Throwback Thursday]

Se n’è andato Rutger Hauer, all’età di 75 anni, attore olandese dal talento enorme. Lo ricordiamo oggi, ripercorrendo la sua carriera

Rutger Hauer è morto lo scorso 19 luglio, ma il suo agente ha divulgato la notizia solo ieri, il 24 luglio. Hauer è stato un attore di grande talento ed ha partecipato ad innumerevoli pellicole di successo, anche se lo ricordiamo prevalentemente per il ruolo del replicante Roy Batty in Blade Runner.

Rutger è nato il 24 gennaio del 1944, nella provincia di Utrecht, ad Amsterdam, da due genitori attori ed insieme alle sue tre sorelle. A 15 anni si imbarca su una nave mercantile, ma è costretto a tornare a casa per colpa del suo daltonismo.
Dopo un periodo nella marina militare e come guida alpina, Rutger torna ad Amsterdam per diplomarsi in arte drammatica, nel 1967.

In ricordo di Rutger Hauer
In ricordo di Rutger Hauer

Dai palchi dei teatri, passa alla serie televisiva Floris e da lì, entra nel cinema, debuttando col film Fiori di carne, diretto da Paul Verhoeven.
Ma il grande lancio avviene con la partecipazione al film Il seme dell’odio, nel 1975, al fianco di Michael Caine e Sidney Poitier, un dramma dedicato all’apartheid e primo film in lingua inglese.

Inizia la sua carriera cinematografica anche ad Hollywood e nel 1982 arriva la grande svolta: il ruolo di replicante nel film Blade Runner, al fianco di Harrison Ford. Film che stravolgerà la sua carriera, grazie anche ad uno dei monologhi cinematografici più celebri di tutti i tempi:

“Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire.”

Dopo il replicante Roy Batty, partecipa a produzione come Eureka (1983), Ladyhawke (1985), nei panni di Etienne Navarre, al fianco di Michelle Pfeiffer, The Hitcher – La lunga strada della paura (1986) e Furia cieca di Phillip Noyce (1989).

In ricordo di Rutger Hauer
Rutger Hauer ne La leggenda del santo bevitore (1989)

Nel 1989, Ermanno Olmi lo scegliere come protagonista del suo film La Leggenda del santo bevitore, evidenziando il suo lato delicato e spirituale.

A partire dagli anni Novanta, Hauer partecipa a film minori o in piccole parti in film celebri come Batman Begins e Sin City.
Sempre a partire dagli anni Novanta, svolge diverse attività per il sociale e per l’ambiente e costituisce una fondazione per aiutare i malati di AIDS nel mondo.

Lo scorso 19 luglio Rutger Hauer se n’è andato. La coincidenza che ci stringe il cuore è che sia morto proprio nel 2019, anno in cui è ambientato il film che l’ha reso famoso, Blade Runner. Ciao Rutger, ci mancherai.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Cinema News del 28 settembre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 28 settembre: i trailer dell'horror italiano Il legame con Riccardo Scamarcio e Mia Maestro e della serie d'animazione da incubo Resident...

Heath Ledger e Joaquin Phoenix: due Joker da Oscar [Oltre lo Schermo]

Heath Ledger e Joaquin Phoenix: due Joker da Oscar da Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan al Joker di Todd Phillips tra amicizia, carriera...

The Midnight Sky: trama e cast del film di e con George Clooney e Felicity Jones su Netflix

The Midnight Sky: trama e cast del film diretto ed interpretato da George Clooney con Felicity Jones, David Oyelowo, Tiffany Boone e Kyle Chandler Dopo Spiderhead...

Cinema News del 27 settembre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 27 settembre: Chris Hemsworth, Miles Teller e Jurnee Smollett nel film di fantascienza Spiderhead, M. Night Shyamalan sul set del suo...

Marianne recensione serie TV con Victoire Du Bois [Netflix]

Marianne recensione serie TV Netflix di Samuel Bodin con Victoire Du Bois, Lucie Boujenah, Tiphaine Daviot, Aurélia Poirier e Mireille Herbstmeyer Quando pensiamo ad un...

Cinema News del 26 settembre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 26 settembre: Tom Holland e Ciara Bravo protagonisti di Cherry dei fratelli Anthony e Joe Russo, Aldis Hodge è Hawkman in...

Netflix ottobre 2020 programmazione: cosa vedere tra serie TV e film

Netflix ottobre 2020 programmazione: tantissime novità in catalogo, da The Haunting of Bly Manor a Emily in Paris, La regina degli scacchi e Rebecca....

MASH recensione film di Robert Altman con Donald Sutherland [Flashback Friday]

MASH recensione del film di Robert Altman con Donald Sutherland, Elliott Gould, Tom Skerritt, Robert Duvall, David Arkin e Sally Kellerman Il cinema di Robert...

Enola Holmes recensione film con Millie Bobby Brown e Henry Cavill [Netflix]

Enola Holmes recensione film di Harry Bradbeer con Millie Bobby Brown, Henry Cavill, Sam Claflin, Helena Bonham Carter, Louis Partridge e Burn Gorman Quanti di...

Il cavaliere pallido recensione del film di e con Clint Eastwood

Il cavaliere pallido recensione del film diretto e interpretato da Clint Eastwood con Michael Moriarty, Carrie Snodgress, Chris Penn, John Russell, Sydney Penny e Richard...