Max von Sydow: un addio commosso

Addio a Max von Sydow: ricordiamo il grande attore svedese de Il settimo sigillo e L’esorcista, pupillo di Ingmar Bergman e candidato due volte al premio Oscar

L’uomo che giocava a scacchi con la Morte

Candidato due volte al premio Oscar, come miglior attore protagonista per Pelle alla conquista del mondo (Bille August, 1989) e come miglior attore non protagonista per Molto forte, incredibilmente vicino (Stephen Daldry, 2011), Max von Sydow ci ha lasciato l’8 marzo 2020 all’età di 90 anni. Ad annunciarlo è la moglie Catherine Brelet sul periodico francese Paris Match. Ripercorriamo assieme la sua lunga carriera.

Max von Sidow ne Il settimo sigillo
Max von Sidow ne Il settimo sigillo di Ingmar Bergman

Nato a Lund in Svezia il 10 aprile 1929, si approcciò al mondo dello spettacolo a partire dal 1948, quando si iscrisse alla scuola di recitazione del Kungliga Dramatiska Teatern (Teatro drammatico reale) di Stoccolma. In seguito lavorò per il Teatro Municipale di Norrköping-Linköping e fece il suo primo debutto nel mondo cinematografico interpretando piccoli ruoli in due importanti film di Alf Sjöberg, Solo una madre (Bara en mor, 1949) e La notte del piacere (Fröken Julie, 1951). Conseguito il diploma, recitò nei teatri stabili di Skåne e di Malmö, quest’ultimo diretto proprio da Ingmar Bergman.

Il suo primo ruolo di spicco nel cinema risale al 1957 quando, con Il settimo sigillo di Bergman, calò nei panni del giovane cavaliere crociato Antonius Block impegnato a fronteggiare la Morte in una lunga ed estenuante partita a scacchi. Il successo fu tale che in brevissimo tempo Sydow raggiunse la fama internazionale: complice anche il duraturo connubio con il regista assieme al quale lavorò per un lungo periodo recitando in ben altre sue undici produzioni. Tra queste vanno ricordate: Il posto delle fragole (Smultronstället, 1957), Alle soglie della vita (Nära livet, 1958), Il volto (Ansiktet, 1958), La fontana della vergine (Jungfrukällan, 1960), Come in uno specchio (Såsom i en spegel, 1961), Luci d’inverno (Nattvardsgästerna, 1963), L’ora del lupo (Vargtimmen, 1968), La vergogna (Skammen, 1968), Passione (En Passion, 1969), L’adultera (Beröringen, 1971) e un film destinato alla televisione intitolato Rabies (1958).

Max von Sidow ne L'Esorcista
Max von Sidow nel suo ruolo più famoso, L’Esorcista di William Friedkin

Max von Sidow e Tom Cruise
Max von Sidow e Tom Cruise in Minority Report di Steven Spielberg

Nello stesso periodo lavorò anche per altri registi svedesi riuscendo ad acquisire sempre più notorietà e successo; elementi che gli permisero di varcare le porte di Hollywood a partire dal film La più grande storia mai raccontata (George Stevens, 1965) e di allontanarsi pian piano dalle produzioni svedesi e da Ingmar Bergman con cui c’erano state alcune discussioni.

Giunto in America, Max von Sydow decise di dedicarsi al cinema di genere. Interpretò numerosissimi ruoli tra i quali sicuramente lo ricordiamo vestito nei panni del sacerdote ne L’esorcista (William Friedkin, 1973) oppure quelli del killer in I tre giorni del Condor (Sydney Pollack, 1975).

Tra il 1976 e il 1977 fu attivo anche nel circuito cinematografico italiano, dove privilegiò le opere impegnate come Cadaveri eccellenti (Francesco Rosi, 1976), Cuore di cane (Alberto Lattuada, 1976), Il deserto dei Tartari (Valerio Zurlini, 1976), Gran bollito (Mauro Bolognini, 1977).

Max von Sidow ne Il Trono di Spade
Max von Sidow ne Il Trono di Spade

In seguito decise di esplorare il filone del fantastico lavorando per David Lynch in Dune (1984) e per Steven Spielberg nel film Minority Report (2002). Tra le sue ultime apparizioni va sicuramente ricordata la serie TV Game of Thrones, dove, per tre episodi, ricoprì il ruolo del Corvo con Tre Occhi (per i quali ottenne una nomination agli Emmy) e il settimo capitolo della fortunata saga di Star Wars.

La sua carriera l’ha relegato sempre ad interpretare ruoli tormentati e misteriosi, forse a causa dell’eredità raccolta da Bergman, oppure perché il suo volto scavato e la sua voce dal timbro profondo, misurata ed essenziale, si adattavano maggiormente a dei personaggi vissuti e consumati dal tempo; in ogni caso, proprio perché il suo ricordo non svanirà mai nel corso degli anni, siamo convinti che abbia vinto quella famosa partita a scacchi sulla spiaggia e che ora continui ad insegnarci una grande lezione di cinema.

Nicola

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Golden Globes 2021 dove vederli diretta streaming satellite e digitale terrestre

Golden Globes 2021 dove vederli: in diretta streaming, satellite e digitale terrestre su Sky Atlantic e Sky TG24 Seguite la diretta dei Golden Globes 2021...

I migliori film ambientati a New York da vedere [Throwback Thursday]

Sono stati tanti i registi che hanno scelto New York come sfondo delle loro storie. Riscopriamo insieme 5 film ambientati nella Grande Mela da vedere...

Cinema News: Spider-Man No Way Home, Loki, Ryan Gosling e il trailer di The Mauritanian con Jodie Foster

Cinema News by Day su MadMass.it Spider-Man 3: rivelato il titolo del nuovo capitolo della saga con Tom Holland Tom Holland dichiara che con questo...

Buon compleanno Pinocchio: l’81esimo anniversario del capolavoro Disney

Buon compleanno Pinocchio: l'81esimo anniversario del capolavoro dell'animazione di Walt Disney tratto dal romanzo di Carlo Collodi Buon compleanno Pinocchio non è il solito articolo...

Tutta colpa di Freud recensione del film di Paolo Genovese con Marco Giallini [Netflix]

Tutta colpa di Freud recensione film di Paolo Genovese con Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Claudia Gerini, Anna Foglietta e Vittoria Puccini Inizia così Tutta colpa...

Cinema News: il cast di The Outfit, i trailer di Natural Light e di A Week Away e Il grande Gatsby serie animata

Cinema News by Day su MadMass.it The Outfit: il cast del film di Graham Moore Natural Light: il trailer del film di Dénes Nagy...

Hanno crocifisso Jared Leto: nuove foto di Gal Gadot & Co. da Zack Snyder’s Justice League e il cameo segreto di un supereroe

Zack Snyder ci mostra alcuni nuovi scatti del dietro le quinte dei reshoot di Justice League, con Gal Gadot, Amber Heard, Ben Affleck e...

Alien recensione film di Ridley Scott con Sigourney Weaver [Disney+ Star]

Alien recensione del film di Ridley Scott, con Sigourney Weaver, Tom Skerritt, John Hurt, Ian Holm, Harry Dean Stanton, Yaphet Kotto e Veronica Cartwright "In...

Cinema News: Ethan Hawke spiega perché ha scelto Moon Knight e Gillian Anderson entra nel cast di First Lady

Cinema News by Day su MadMass.it Ethan Hawke spiega perché ha accettato di girare Moon Knight, la nuova serie Marvel Anche Gillian Anderson si...

Città invisibile recensione serie TV di Carlos Saldanha con Alessandra Negrini e Marco Pigossi [Netflix]

Città invisibile recensione serie TV di Carlos Saldanha con Alessandra Negrini, Marco Pigossi, Jéssica Córes, Julia Konrad, Wesley Guimarães e Fábio Lago Disponibile su Netflix, Città...