Lola

Lola recensione [#RomaFF14]

Lola recensione del film scritto e diretto da Laurent Micheli con Benoît Magimel, Mya Bollaers, Els Deceukelier e Sami Outalbali

Lola di Laurent Micheli, film dal tema profondamente drammatico presentato durante il giorno d’apertura della Festa del cinema di Roma, vede protagonisti Mya Bollaers (Lola) e Benoît Magimel (Philippe).

MadMass.it consiglia by Amazon

Lola è una ragazza transgender che vive in una casa famiglia dopo essere stata cacciata dal padre. Ormai completamente priva di rapporti con l’uomo che l’ha rinnegata mentre era ancora Lionel, è costretto a riavvicinarsi a lui a causa di un terribile evento funesto, la morte di sua madre. Philippe è deciso a cacciare Lola e ad intraprendere da solo il viaggio che lo condurrà alle dispersione delle ceneri della moglie, nella loro vecchia casa sul male. Lola a sua volta è convinta di voler accompagnare sua madre in questo ultimo viaggio. Ed è in questa condizione che i due si ritrovano a condividere lo spazio fin troppo ristretto di un’utilitaria.

Mya Bollaers e Benoît Magimel
Mya Bollaers e Benoît Magimel

La pellicola tocca un tema profondamente delicato come quello del rapporto tra genitori e figli transgender. Rapporto che nel caso della storia è ben più che rovinato. Philippe è un uomo completamente chiuso nelle sue idee, in Lola non vede ciò che è, ma ciò che è stato, e non riesce a comprendere un’idea diversa. Se inizialmente si mostra completamente chiuso in se stesso, senza nemmeno voglia di tentare di comprendere il mondo della protagonista, più avanti si noterà come anche i suoi sforzi lo riportino sempre al punto di partenza. È profondamente amaro vedere un rapporto padre-figlia così sfilacciato, al limite della rottura più totale. Per Philippe, Lola è come una realtà troppo lontana, un universo troppo distante per essere anche solo minimamente concepito. La nostra protagonista è una ragazza che ha voglia di vivere, piena di colori, dentro e fuori. I suoi capelli, per metà rosa, diventano emblematici, simbolo della sua essenza. Essenza che gran parte della realtà attorno a sé tenta di sedare, di spegnere, di zittire per sempre.

Mya Bollaers e Benoît Magimel
Mya Bollaers e Benoît Magimel

Lola recensione
Mya Bollaers in Lola di Laurent Micheli

C’è qualcosa nello sguardo di Lola, o meglio della bravissima e promettente giovane Mya Bollaers, che riesce a trasmettere al meglio tutti i suoi sentimenti, molto spesso negativi o dolorosi. Sentimenti che appartengono al suo viaggio e alla sua storia e che vengono riversati al pubblico con una forza impattante e sconvolgente. Lola non tenta di fare della retorica sulla storia narrata. Mostra semplicemente i fatti di una vita stravolta, mutilata, fatta in mille pezzetti per un concetto tanto semplice quanto difficile da concepire: la libertà di scegliere chi si vuole essere. Qualcosa di tanto privato, come la scelta d’identità di genere da parte della protagonista, viene reso un “problema” di dominio pubblico. Ed è proprio questo che Laurent Micheli riesce a rappresentare: una ragazza che sa ciò che è, non ha dubbi su se stessa, ma è costretta a ribadire costantemente al mondo tale concetto.

Opera scorrevole e piacevole, caratterizzata dall’alternarsi di colori forti e prorompenti a colori più scuri, freddi, quasi macabri, Lola è un inno alla comunità LGBT che mostra con fierezza le difficoltà che una ragazza transgender deve vivere per farsi accettare dagli altri. Inconcepibile ma (purtroppo) realtà, in qualche grigio posto del mondo.

Valentina

Mya Bollaers
L’attrice transgender Mya Bollaers

Sintesi

Laurent Micheli dirige un un inno alla comunità LGBT scorrevole e piacevole, che mostra le difficoltà che una ragazza transgender deve vivere per farsi accettare dalla società. Opera drammatica che tocca il delicato tema della scelta d'identità di genere, si mostra al pubblico con forza, affermando con fierezza e senza retorica la libertà di scegliere chi si vuole essere.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Yellowstone 3 recensione serie TV di Taylor Sheridan con Kevin Costner [Sky Anteprima]

Yellowstone 3 recensione della terza stagione della serie TV ideata da Taylor Sheridan con Kevin Costner, Kelly Reilly, Luke Grimes, Wes Bentley e Cole...

Cinema News del 25 gennaio [Rassegna Stampa]

BIOS Save the Cinema Addio a Rémy Julienne e a Mira Furlan Cinema News 25 gennaio BIOS Anche se non parteciperà alla serie Tv tratta da...

Godzilla vs. Kong: il trailer italiano del quarto capitolo del MonsterVerse con Alexander Skarsgård e Millie Bobby Brown

Godzilla vs. Kong: il trailer italiano del quarto capitolo del MonsterVerse con Alexander Skarsgård, Millie Bobby Brown e Rebecca Hall, sequel dei due Godzilla...

Schindler’s List recensione film di Steven Spielberg con Liam Neeson e Ben Kingsley

Schindler's List recensione del film di Steven Spielberg con Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall, Embeth Davidtz e Olivia Dabrowska All'indomani del tiepido successo...

Cinema News del 24 gennaio [Rassegna Stampa]

Film in uscita: slittano A Quiet Place 2, The King’s Man e Morbius La serie animata Invincible di Robert Kirkman in arrivo su Amazon Prime...

Thor: Love and Thunder: Cate Blanchett ritorna Hela per consegnare la spada All-Black the Necrosword a Gorr di Christian Bale

Thor: Love and Thunder rivela la dimora del villain Gorr the God Butcher interpretato da Christian Bale ed il ritorno di Cate Blanchett come...

Cinema News del 23 gennaio [Rassegna Stampa]

Liam Neeson nel remake di Una pallottola spuntata Brie Larson in Lessons in Chemistry Peaky Blinders: il film di Steven Knight che concluderà...

Tutto in una notte recensione film di John Landis con Jeff Goldblum e Michelle Pfeiffer [Flashback Friday]

Tutto in una notte recensione del film di John Landis con Jeff Goldblum, Michelle Pfeiffer, Dan Aykroyd, David Bowie, Paul Mazursky e David Cronenberg Gli anni...

Cinema News del 22 gennaio [Rassegna Stampa]

Sony cede Superconnessi a Netflix Risincronizziamo i calendari Michelle Pfeiffer e Viola Davis sono The First Lady Epic Games si dà al cinema ...

21° Anniversario American Beauty [Throwback Thursday]

Ventuno anni fa usciva nelle sale italiane American Beauty: ricordiamo insieme l'acclamato film premio Oscar di Sam Mendes con Kevin Spacey Il 21 gennaio del...