L’ombra del giorno

L’ombra del giorno recensione film di Giuseppe Piccioni con Riccardo Scamarcio e Benedetta Porcaroli [Anteprima]

L'ombra del giorno è l'ultimo lungometraggio di Giuseppe Piccioni, dal 24 febbraio al cinema

L’ombra del giorno recensione film di Giuseppe Piccioni con Riccardo Scamarcio, Benedetta Porcaroli, Lino Musella, Valeria Bilello e Waël Sersoub

Ogni storia non può non prescindere dal momento storico in cui è raccontata. Questo spiega come la serie Sky Anna uscita nel 2020 che parla di “un’altra” pandemia non abbia avuto un grande riscontro di pubblico: il mondo ne stava già affrontando una “reale”.
Ma spiega anche perché il film di Giuseppe Piccioni L’ombra del giorno, produzione Lebowski con Rai Cinema, oggi sia quasi necessario: allo scoccare di una nuova guerra Piccioni ci racconta quella che i millennial leggono sui libri e ascoltano dai nonni.

L’ombra del giorno è ambientato nel 1938 durante il periodo del fascismo, siamo ad Ascoli Piceno e Luciano (Riccardo Scamarcio), ex veterano, gestisce in tranquillità un ristorante in Piazza del Popolo fin quando davanti al locale compare Anna (Benedetta Porcaroli) la quale nasconde un segreto che tutti possiamo immaginare.
La vita, o meglio, i sentimenti e le convinzioni di Luciano vengono del tutto stravolti dal rapporto che instaura con Anna riuscendo a conquistare l’empatia dello spettatore.

Riccardo Scamarcio
Riccardo Scamarcio (Credits: Rai Cinema)
Benedetta Porcaroli
Benedetta Porcaroli (Credits: Rai Cinema)

Giuseppe Piccioni scrive e dirige non solo un film d’amore, ma soprattutto un film di sguardi: sguardi incrociati, mancati, cercati e sfocati soprattutto dalla regia che volutamente sceglie di tenere la scena fuori fuoco ad indicare, forse, che le cose più importanti si capiscono solo con l’animo.

Il plus del film è sicuramente l’essere in un solo luogo, questo permette alla storia di approfondire i personaggi e permettere loro quel climax necessario per far accadere dentro di loro un cambiamento significativo. Allo stesso tempo il rischio di avere un unico luogo e pochi personaggi è che si potrebbe far presto a stancare lo spettatore.

L’ombra del giorno affronta un tema che oggettivamente è un cliché e, per quanto gli attori e la storia siano potenti, al film manca quel quid in più, una sottotrama noir o un plot twist che lo renda memorabile.

L’ombra del giorno recensione film di Giuseppe Piccioni con Riccardo Scamarcio e Benedetta Porcaroli
Riccardo Scamarcio e Lino Musella (Credits: Rai Cinema)
Riccardo Scamarcio e Benedetta Porcaroli
Riccardo Scamarcio e Benedetta Porcaroli (Credits: Rai Cinema)

Sintesi

Giuseppe Piccioni scrive e dirige L'ombra del giorno, un racconto d'amore, storia e soprattutto di sguardi che, per quanto gli attori e la storia siano potenti, manca tuttavia di ritmo e di quel quid in grado di cristallizzarlo nella mente dello spettatore.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

L’ombra del giorno recensione film di Giuseppe Piccioni con Riccardo Scamarcio e Benedetta Porcaroli [Anteprima]Giuseppe Piccioni scrive e dirige L'ombra del giorno, un racconto d'amore, storia e soprattutto di sguardi che, per quanto gli attori e la storia siano potenti, manca tuttavia di ritmo e di quel quid in grado di cristallizzarlo nella mente dello spettatore.