I figli del Fiume Giallo

I figli del Fiume Giallo recensione

I figli del Fiume Giallo: la recensione del film di Jia Zanghke con Zhao Tao, Liao Fan, Feng Xiaogang, Xu Zheng, Zhang Yibai

Il cinema di Jia Zanghke è affascinante, e I figli del Fiume Giallo non è da meno. Personale, intimo ma allo stesso tempo universale per farsi megafono del cambiamento che cerca di descrivere. Il tempo che passa, sgretolando città e comunità e facendole nascere gioco-forza altrove, è una bestia difficile da catturare e non c’è trappola che ne garantisca il successo. È estremamente facile parlare di cambiamento, di cause ed effetti, ma restituirne la potenza non vuol dire semplicemente metterla in bella mostra.

MadMass.it consiglia by Amazon

Non è infatti sufficiente dire che I figli del Fiume Giallo racconta diciassette anni di storia della Cina contemporanea concentrandosi su tre anni feticcio (2001, 2006 e 2018): Qiao (Ziao Thao, moglie del regista) ha una storia con Bin (Liao Fan), boss della malavita di una piccola città mineraria del nord del Paese. Per salvare la vita al compagno, la donna si sacrifica andando in prigione per lui per cinque lunghissimi anni. Quando esce lui però l’ha già dimenticata e si è trasferito a sud, nella regione della diga delle Tre gole. Gli anni passano e i due, legati indissolubilmente, finiscono per ritrovarsi proprio là dove tutto era iniziato. Anche se il tempo, la vita e il destino hanno riservato loro un trattamento molto diverso.

I figli del Fiume Giallo
Fan Liao in I figli del Fiume Giallo

Il film parte come una gangster story, si trasforma in un mélo e finisce con il diventare un dramma, attraversando commedia, fantascienza, elementi della tradizione popolare, citazioni cinematografiche e riferimenti ad altri film del regista (due su tutti Still Life A Touch of Sin). E poi ci sono frammenti di girato di una camera vecchio stampo, realizzati dallo stesso regista intorno al 2001, quando la storia del film ha inizio. La storia che diventa film e il film che si propone come rilettura di una storia.

Il merito del regista cinese è quello di aver trovato qui e nella sua poetica il modo di far coesistere in maniera armoniosa il tempo e la durata di bergsoniana memoria, passando per corpi e spazi che li collegano e li rendono coerenti. Non è proprio un azzardo. Interrogato sul titolo dell’opera (in cinese Jiang hu er nv, per il mercato internazionale Ash is Purest White), Jia Zhangke ha spiegato che è un’espressione appartenente alla filosofia cinese che se letteralmente può essere tradotta con “Figlie e figli dei fiumi e dei laghi”, fondamentalmente vuole indicare la diversità delle persone nell’attraversare il tempo della vita, smarrendosi e cercando magari di ritrovarsi come i protagonisti del film.

I figli del Fiume Giallo
Tao Zhao e Fan Liao ne I figli del Fiume Giallo

Dalla filosofia cinese alla filosofia occidentale, l’essere umano non si bagna mai due volte nello stesso fiume. Nel frattempo, però, l’acqua erode la materia e lo spirito senza tregua, portando a termine trasformazioni graduali che prescindono dalla volontà individuale. I protagonisti del film percorrono queste trasformazioni in balia dell’avvenire, in alcuni casi scelto e in molte altre situazioni dato di fatto con cui fare i conti.

In fondo c’è un Fiume Giallo più o meno per tutti, basti vedere anche il recente successo di un altro film in sintonia con queste tematiche come Cold War di Pawel Pawlikowski. E fondamentalmente, in questo periodo storico, è una boccata d’aria fresca.

Sintesi

Dalla filosofia cinese alla filosofia occidentale, l’essere umano non si bagna mai due volte nello stesso fiume: con I figli del Fiume Giallo la storia diventa film e il film si propone come rilettura di una storia. Jia Zhangke fa coesistere in maniera armoniosa il tempo e la durata di bergsoniana memoria, passando per corpi e spazi che li collegano e li rendono coerenti.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Ava recensione film di Tate Taylor con Jessica Chastain e John Malkovich [Netflix]

Ava recensione film di Tate Taylor con Jessica Chastain, John Malkovich, Colin Farrell, Common, Geena Davis, Jess Weixler, Diana Silvers e Joan Chen Non chiamare...

I cancelli del cielo recensione film di Michael Cimino con Kris Kristofferson e Isabelle Huppert

I cancelli del cielo recensione del film di Michael Cimino con Kris Kristofferson, Isabelle Huppert, Christopher Walken, Jeff Bridges, John Hurt e Sam Waterston Dalle stelle...

Intervista ad Alessandro Grande regista del film Regina

Intervista ad Alessandro Grande, regista di Regina, film in concorso al 38° Torino Film Festival Lo abbiamo visto e recensito in occasione della 38esima edizione...

Cinema News del 18 gennaio [Rassegna Stampa]

Jane in Love Il secondo film di Michele Vannucci La storia di Laila Bertheussen Flack Il trailer di Fear of Rain Brevissime Cinema News...

WandaVision recensione serie TV con Elizabeth Olsen e Paul Bettany [Disney+]

WandaVision recensione serie TV Disney+ diretta da Jac Shaeffer con Elizabeth Olsen, Paul Bettany, Kathryn Hahn, Teyonah Parris, Kat Dennings, Randall Park, Debra Jo Rupp...

Cinema News del 17 gennaio [Rassegna Stampa]

Heart of Stone con Gal Gadot su Netflix The Tragedy of Macbeth di Joel Coen con Denzel Washington e Frances McDormand Mortal Kombat:...

L’eredità della vipera recensione film di Anthony Jerjen con Josh Hartnett [Anteprima]

L'eredità della vipera recensione film di Anthony Jerjen con Josh Hartnett, Margarita Levieva, Owen Teague, Bruce Dern, Tara Buck e Chandler Riggs Nessuno può prevedere...

Cinema News del 16 gennaio [Rassegna Stampa]

Cinema italiani chiusi fino al 5 marzo 2021 Bong Joon-ho presidente di Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia The Last Of Us:...

Fuori orario recensione film di Martin Scorsese con Griffin Dunne [Flashback Friday]

Fuori orario recensione del film di Martin Scorsese con Griffin Dunne, Rosanna Arquette, Linda Fiorentino, Teri Garr, John Heard, Will Patton e Rocco Sisto Nonostante...

Il Signore degli Anelli: trama e cast della serie TV Amazon Prime Video

Il Signore degli Anelli: Amazon diffonde la trama ufficiale e nuovi dettagli dell'epica serie TV Prime Video ambientata nella Terra di Mezzo: scopriamo trama...