Girl

Girl recensione [Indie]

Girl recensione film di Lukas Dhont con Victor Polster, Arieh Worthalter, Oliver Bodart, Tijmen Govaerts, Katelijne Damen e Valentijn Dhaenens

Girl, migliore opera prima al Festival di Cannes 2018 del giovane emergente Lukas Dhont, è un film che conquista dalla prima inquadratura.
Ispirata ad una storia vera, questa perla cinematografica belga è un vero e proprio inno alla bellezza, ma anche alla sofferenza gridata dal silenzio dell’esile ed elegantissima protagonista Lara, una ragazza adolescente transgender.

Interpretata in maniera quasi simbiotica da Victor Polster, ballerino e altrettanto talentuoso attore esordiente con questo film, Lara è un’adolescente che combatte disperatamente con il suo corpo, rifiutandolo in un modo talmente radicale da provocarsi un autolesionismo estremo. A soli 15 anni decide che quello che ha non è il suo corpo e come una vera guerriera non vuole perdere tempo per raggiungere il suo obiettivo. Un ruolo fondamentale nella sua scelta lo svolge il suo comprensivo papà, un eccellente Arieh Worthalter, perfetto nel ruolo di giovane padre pronto a tutto per rendere felice sua figlia.

Entrambe le recitazioni, magicamente, riescono a trasmettere la sensibilità e l’educazione dei loro personaggi. Victor attraverso la sua disperata voglia di cambiare e Mathias con la sua paterna voglia di proteggere. Quello che colpisce è soprattutto l’intensità delle loro emozioni, a volte in contrasto ma che riescono a fondersi sempre in un’unica forza empatica. Un rapporto caratterizzato da una comprensione così giusta e corretta che commuove, facendo sperare e sognare.

Victor Polster
Victor Polster

Girl recensione film di Lukas Dhont
Girl di Lukas Dhont

Promettente ballerina con una determinazione e serietà che di solito non si hanno alla sua età, Lara vuole sentirsi una donna fino in fondo. Con la stessa volontà affronta sia la fase più delicata del suo processo di cambiamento fisico e ormonale, sia la sua nuova esperienza con la rigida scuola di ballo per la quale è disposta a tutto pur di farne parte. É quasi percepibile il suo duplice dolore, che prova contemporaneamente quando si allena fino allo sfinimento e quando si guarda nello specchio della sua camera.

La sua sofferenza preferisce però non mostrarla. Lara non si piega mai, né di fronte alla severa maestra né tantomeno davanti alle sue compagne di ballo. Lara non si arrende mai, né dopo gli estenuanti allenamenti né a seguito degli effetti delle medicine, che inevitabilmente indeboliscono il suo corpo. Lara accetta in silenzio il dolore provocato delle strette scarpette di ballo e leggiadra e imperterrita continua a ballare, non curante dell’inevitabile crollo fisico. Non mostra alcuna sofferenza nemmeno quando si applica il nastro adesivo per nascondere i genitali, anzi per lei sembra quasi essere un rito punitivo per quell’ultima parte di virilità rimasta. È pronta a tutto per essere una ballerina perfetta. È disposta a tutto per diventare una donna.

Victor Polster e Arieh Worthalter
Victor Polster e Arieh Worthalter

Girl di Lukas Dhont con Victor Polster
Girl di Lukas Dhont con Victor Polster

Straziante quanto bella, sincera quanto spiazzante, la pellicola belga, accolta dalla critica cinematografica con grande soddisfazione, riesce a togliere il fiato fino all’ultimo. Nulla è lasciato al caso. I lunghi primi piani dei silenti protagonisti, le loro lacrime, la sofferenza nascosta e raccontata con delicatezza, le scene di danza con le infinite piroette attraverso le quali Lukas Dhont riesce quasi riproporre un senso di vertigine, la musica classica che accompagna una fotografia la quale ricorda i quadri rinascimentali di Raffaello e Botticelli per il suo uso particolare della diffusione della luce.

Quando non si vuole che un film finisca perché si sente che passerà del tempo prima di incontrare un’opera altrettanto bella, significa che il regista ha fatto decisamente bene il suo lavoro.

Arianna

Sintesi

Ispirato alla vera storia di una giovane ballerina transgender, Girl è un inno alla bellezza, ma anche alla sofferenza. Straziante quanto bella, sincera quanto spiazzante, la pellicola di Lukas Dhont raccontata con intensità e delicatezza la disperata lotta di un’adolescente che combatte con il suo corpo, tra volontà di cambiare, danza, lacrime e silenzi.

Articoli Correlati

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Curon Netflix recensione serie TV [Anteprima]

Curon: recensione serie TV Netflix con Valeria Bilello, Luca Lionello, Federico Russo, Margherita Morchio, Alessandro Tedeschi e Juju Di Domenico Dentro di noi vivono due lupi: uno...

I cinque migliori film sul razzismo [Throwback Thursday]

Il tema del razzismo è molto presente nel cinema. In tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, ripercorriamo insieme i migliori film sul razzismo È...

Curon: il trailer della serie TV Netflix in attesa della recensione

Curon: in attesa della recensione in anteprima, vi mostriamo il trailer della serie TV italiana Netflix disponibile dal 10 giugno in streaming Nei prossimi giorni...

Sandman: la serie TV sta arrivando su Netflix!

Sandman di Neil Gaiman, una delle migliori saghe a fumetti mai stampata, sta finalmente arrivando su Netflix Neil Gaiman, autore di American Gods e Good...

L’immensità della notte – The Vast of Night: gli Easter Egg del film su Prime Video

L'immensità della notte - The Vast of Night, opera prima di Andrew Patterson con Sierra McCormick e Jake Horowitz, disponibile su Amazon Prime Video L'immensità...

Snowpiercer Netflix recensione prima stagione completa serie TV Episodi 6-10

Snowpiercer Netflix: recensione serie TV con Jennifer Connelly, Daveed Diggs, Mickey Sumner, Iddo Goldberg, Alison Wright, Sheila Vand e Lena Hall Keep the faith, and you...

The 100 recensione stagione 7 episodio 2 7×2 Il giardino

The 100 recensione 7x2 episodio 2 stagione 7 Il giardino - The Garden con Eliza Taylor, Bob Morley, Marie Avgeropoulos e Shelby Flannery Prosegue...

The 100: perché vedere la serie TV di fantascienza su Netflix

The 100: perché vale la pena vedere la serie TV di Jason Rothenberg basata sui romanzi di Kass Morgan con Eliza Taylor e Bob...

Snowpiercer, il treno della vita: il film di Bong Joon-ho prima della serie Netflix [Throwback Thursday]

In occasione dell'uscita della serie TV Netflix ricordiamo Snowpiercer, il film di fantascienza post-apocalittica di Bong Joon-ho che ci ricorda che non siamo tutti uguali Il...

Giffoni Film Festival presenta la 50esima edizione: ospiti, date e programma 2020

Giffoni Film Festival ritorna dal 18 al 22 e dal 25 al 29 agosto 2020 e dal 26 al 30 dicembre 2020: ospiti e programma...