Ghostbusters: Legacy: nuovo trailer italiano e anticipazioni sul film il ritorno di Gozer il Gozeriano

Ghostbusters: Legacy: nuovo trailer italiano il ritorno di Gozer il Gozeriano e anticipazioni sul film di Jason Reitman con Finn Wolfhard e Mckenna Grace

Grandissima attesa oggi per l’annunciato nuovo trailer italiano di Ghostbusters: Legacy, eredità degli amatissimi Acchiappafantasmi di Ivan Reitman rilanciata attraverso il figlio Jason Reitman e la penna di Gil Kenan (Monster House, Poltergeist), un “nuovo” trailer che in realtà mostra davvero poco di nuovo, se non il momento rivelazione strappalacrime in cui rivediamo Annie Potts, alias Janine Melnitz, e scopriamo che l’amore con Egon Spengler, il compianto Harold Ramis, ha poi trionfato dando alla luce una figlia, Callie (Carrie Coon).

MadMass.it consiglia by Amazon

Callie è una madre single di due adolescenti, Trevor (Finn Wolfhard) e Phoebe (Mckenna Grace), che si trasferisce in una località sperduta riconnettendosi con l’eredità del padre Egon e con i segreti e le ricerche incompiute di quelli che una volta erano i richiestissimi Acchiappafantasmi che combattevano le manifestazioni ectoplasmiche a NY.

Annie Potts alias Janine Melnitz
Annie Potts alias Janine Melnitz (Credits: Sony Pictures)

Ghostbusters: Legacy: anticipazioni sul film

C’è evidentemente un motivo se Egon aveva acquistato una “macabra” fattoria nel mezzo del nulla, a Summerville, piccola cittadina della Carolina del Sud, che trema quotidianamente anche se non si trova su una linea di faglia… Ad indagarne i motivi saranno Trevor e Phoebe, con l’aiuto di Mr. Grooberson (Paul Rudd) e… degli Acchiappafantasmi originali, anche se Raymond Stantz, alias l’inimitabile Dan Aykroyd, ci fa sapere che al momento “sono chiusi”.

L’auspicio è che Ghostbusters: Legacy rappresenti in qualche modo il famoso terzo capitolo della saga mai realizzato, che rinnega dal canone il Ghostbusters al femminile di Paul Feig e rilancia il franchise verso nuovi orizzonti. Il rischio è insito nella complessità del riportare al cinema dopo oltre trent’anni una delle saghe più amate di sempre, ed il nostro personalissimo dubbio è legato allo snodo che vede la nuova generazione essere completamente all’oscuro dell’esistenza dei fantasmi e dei fatti di New York di trent’anni prima, come se si trattasse di eventi facilmente “dimenticabili”.

Ghostbusters: Legacy: il ritorno di Gozer il Gozeriano
Ghostbusters: Legacy: il ritorno di Gozer il Gozeriano (Credits: Sony Pictures)

Ghostbusters: Legacy: il ritorno di Gozer il Gozeriano
Ghostbusters: Legacy: il ritorno di Gozer il Gozeriano (Credits: Sony Pictures)

Gozer il Gozeriano inGhostbusters: Legacy
Il culto di Gozer il Gozeriano all’interno delle miniere Shandor in Ghostbusters: Legacy (Credits: Sony Pictures)

Gozer il Gozeriano in Ghostbuters: Legacy

Augurandoci il meglio, sentiamo già da più parti invocare Gozer il Gozeriano, e sembra che sarà effettivamente così: dopo il primo trailer che ci ha mostrato l’ingresso delle miniere Shandor – riferimento ad Ivo Shandor, architetto e medico leader del culto di Gozer che progettò il palazzo dove abitava Dana Barrett (Sigourney Weaver) in modo da utilizzarlo segretamente come portale per permettere a Gozer di entrare nel nostro mondo dando così avvio alle manifestazioni soprannaturali di New York, presente nella mitologia di Ghostbusters anche come principale nemico nell’apprezzato videogame del 2009 – il nuovo trailer ci delizia con l’inconfondibile ringhiare dei cani infernali (Terror Dogs in originale) che affiancavano Gozer nel cult originale e che rappresentano i suoi semidei adoratori, Zuul il Guardia di Porta e Vinz Clortho il Mastro di Chiavi, che come ricorderete si impossessano rispettivamente di Dana e Louis Tully, interpretato dal mitico Rick Moranis che pare purtroppo non farà parte di questo nuovo capitolo.

Prepariamoci dunque a tanta nostalgia e ad incontrare vecchi idoli indimenticabili, sperando che Ghostbuters: Legacy possa comunque risplendere di vita propria. In copertina e a seguire il nuovo trailer italiano di Ghostbuters: Legacy!

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli