Fucking with Nobody

Fucking with Nobody recensione film [Venezia 77]

Fucking with Nobody recensione film di e con Hannaleena Hauru, Lasse Poser, Samuel Kujala, Pietu Wikström, Jussi Lankoski e Anna Kuusamo

Satira è la parola d’ordine di Fucking With Nobody, il film finlandese presentato nella sezione Biennale College di Venezia 77. Diretto da Hannaleena Hauru e costruito secondo uno schema a scatole cinesi, Fucking With Nobody racconta la storia di un’attrice rifiutata che decide di mettere in piedi un suo progetto insieme ad alcuni amici.

Dopo che il suo ultimo provino va male, Hanna inventa una storia d’amore con Ekku, il suo amico gay, postando foto tenere e intime su Instagram. In breve tempo tutto diventa reale e i follower restano catturati dal loro rapporto, avidi di nuove foto e video. Ma, quando il successo è ormai tangibile, la realtà bussa alla porta destabilizzando alcune dinamiche interpersonali.

Hannaleena Hauru e Lasse Poser
Hannaleena Hauru e Lasse Poser

Fucking With Nobody di Hannaleena Hauru
Fucking With Nobody di Hannaleena Hauru

Lo sguardo tagliente di Hauru si percepisce nella regia di Fucking with Nobody che denuncia quella caratteristica di finzione che fa parte del mondo dei social che oggi regna sovrano. La storia di Hanna ed Ekku sembra sottolineare il bisogno estremo di romanticismo della società di oggi che, pur di provare emozioni, accetta anche che siano fasulle ed edulcorate in modo artificiale.

Dietro la farsa al centro del film c’è una produzione professionale: operatori, truccatrice, tecnico del suono e delle luci che studiano nel dettaglio ogni momento di passione e dolcezza tra i due innamorati. Ma la regista si diverte a mescolare realtà e finzione costruendo un film dalla struttura complessa anche se apparentemente banale.

Hannaleena Hauru e Lasse Poser
Hannaleena Hauru e Lasse Poser

Fucking with Nobody recensione Venezia 77
Fucking With Nobody di Hannaleena Hauru alla Biennale College di Venezia 77

La regia è volontariamente amatoriale, gioca con i colori pastello e con il kitsch di filmati vecchio stile che sembrano echi di una televisione degli anni 70. Strizza l’occhio alla soap opera e al piacere del voyeurismo che è sempre appartenuto fortemente al genere umano. Sorprendono poi qua e là dialoghi espliciti senza peli sulla lingua, e scene provocatorie e assurde che non lasciano indifferenti lo spettatore con una sensazione mista tra disgusto e stupore. Tuttavia c’è della volgarità di troppo in alcuni momenti, che poteva essere anche tenuta più a bada all’interno della sceneggiatura.

Fucking with Nobody è un film di una sezione collaterale di Venezia 77 che però ha attirato l’attenzione per il suo argomento attuale e moderno. Film coraggioso low budget che aiuta a riflettere sulla possibilità che i social possano impoverire i rapporti umani, in particolare l’amore, quel sentimento che tutti rincorriamo e che illude anche senza bisogno della tecnologia e di strumenti virtuali.

Sintesi

Satira è la parola d’ordine di Fucking With Nobody, film diretto da Hannaleena Hauru presentato alla Biennale College di Venezia 77 che mescola realtà e finzione denunciando la falsità che fa parte del mondo dei social network. Attraverso il suo coraggioso film low budget, la regista finlandese aiuta a riflettere sulla possibilità che i social possano impoverire i rapporti umani, in particolare l’amore, quel sentimento che tutti rincorriamo e che illude anche senza bisogno della tecnologia e di strumenti virtuali.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un [TFF 38]

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un, Yang Heung-ju, Park Hyeon-yeong e Park Seung-jun in concorso al Torino Film Festival 38 Crescere, cambiare,...

Elegia americana recensione film di Ron Howard con Amy Adams e Glenn Close [Netflix Anteprima]

Elegia americana recensione film Netflix di Ron Howard con Amy Adams, Glenn Close, Gabriel Basso, Haley Bennett, Freida Pinto e Owen Asztalos Tu non sai un...

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria [TFF 38]

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria con Antonio Pitanga e Ana Flavia Cavalcanti al Torino Film Festival 38 Memory...

Cinema News del 24 novembre [Rassegna Stampa]

Luca Guadagnino produce un biopic su Tennesee Williams Mark Ruffalo papà di Ryan Reynolds in The Adam Project Anthony Mackie in versione Liam...

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini [TFF 38]

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini, Marcelo Alonso, Davide Iacopini, Anita Caprioli e Paolo Pierobon al Torino Film Festival Parla...

Antidisturbios recensione serie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña Episodi 1-2 [TFF 38]

Antidisturbios recensione miniserie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña con Vicky Luengo, Raúl Arévalo e Álex García al Torino Film Festival 38 Sono stati presentati...

Mi chiamo Francesco Totti recensione film documentario di Alex Infascelli [Sky Now TV]

Mi chiamo Francesco Totti recensione documentario di Alex Infascelli scritto da Francesco Totti con Paolo Condò disponibile su Sky e Now TV Alex Infascelli nella sua...

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto e Anna Foglietta [Amazon Prime Video]

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta e Marina Occhionero su Prime Video La storia raccontata da...

Logan – The Wolverine recensione film di James Mangold con Hugh Jackman

Logan - The Wolverine recensione del film di James Mangold, con Hugh Jackman, Patrick Stewart, Dafne Keen, Boyd Holbrook e Stephen Merchant Da un paio d'anni il...

Cinema News del 23 novembre [Rassegna Stampa]

Black Panther 2 inizierà le riprese a luglio Weekend su Amazon Prime Video a dicembre L’Associazione delle Film Commission Europee mette in palio...