Dragon Trainer 3, Green Book e gli altri film della settimana

La settimana che segna il passaggio da gennaio a febbraio offre poche uscite, ma di rilievo: il più amato da pubblico e critica al momento è il nostro beniamino Dragon Trainer: Il mondo nascosto, seguito da Green Book, candidato a quattro Premi Oscar e particolarmente apprezzato da Gabriela nella sua recensione dalla Festa del Cinema di Roma ().

MadMass.it consiglia by Amazon

Dal versante italiano esce Il primo re, storia di Romolo e Remo.

Da segnalare anche il documentario Libero, sulla situazione dei migranti al confine tra Francia e Italia.

Per gli amanti dell’horror, infine, il non particolarmente apprezzato L’esorcismo di Hannah Grace.

Dragon Trainer: Il mondo nascosto / How to Train Your Dragon: The Hidden World

Dragon Trainer: il Mondo Nascosto
Dragon Trainer: il Mondo Nascosto – dal 31 gennaio al cinema

scritto e diretto da Dean DeBlois

Tornano Hiccup e Sdentato in Dragon Trainer: Il mondo nascosto (How to Train Your Dragon: The Hidden World), terzo capitolo dell’acclamata serie Dreamworks Animation che racconta l’amicizia tra un ragazzo vichingo e un drago Furia Buia. Mentre il villaggio è diventato un modello di coabitazione pacifica tra uomini e draghi, l’improvvisa apparizione di una rarissima draghessa Furia Chiara getta lo scompiglio nel cuore di Sdentato, e gli fa conoscere un mondo ancora sconosciuto. All’orizzonte, compare però il terribile Grimmel, fiero nemico degli esseri alati.

Green Book

GREEN BOOK

di Peter Farrelly
scritto da Nick Vallelonga, Brian Hayes Currie e Peter Farrelly
con Viggo Mortensen, Mahershala Ali, Linda Cardellini, Don Stark, Sebastian Maniscalco

Green Book racconta la vera storia di Tony ‘Lip’ Vallelonga (Viggo Mortensen, alla sua terza nomination agli Academy Awards), buttafuori di New York assunto per accompagnare in tour il musicista afroamericano Don Shirley (Mahershala Ali, premio Oscar per Moonlight e qui candidato come Miglior Attore Non Protagonista), attraversando il sud degli Stati Uniti, nel 1962. L’esperienza attraverso gli Stati in cui il razzismo ancora impera(va) porterà i due uomini a stringere amicizia nonostante le loro differenze. Il Green Book è un libro (‘The Negro Motorist Green Book’) che raccomandava ai turisti afroamericani gli indirizzi alberghi e ristoranti che li avrebbero accolti (evitando così di vedersi respinti da gestori razzisti). La regia è di Peter Farrelly, lontano anni luce dagli esordi di Scemo e più scemo, nonché dal suo film precedente, Scemo e più scemo 2. Oltre alle nomination per gli attori, il film si è guadagnato una candidatura per la Miglior Sceneggiatura Non Originale, ed una per il Miglior Montaggio.

Il primo re

Il primo re

di Matteo Rovere
scritto da Filippo Gravino, Francesca Manieri e Matteo Rovere
con Alessandro Borghi, Alessio Lapice, Fabrizio Rongione, Massimiliano Rossi, Tania Garribba, Michael Schermi, Emilio De Marchi

Il primo re racconta la leggenda di Romolo (Alessio Lapice) e Remo (Alessandro Borghi), dal punto di vista di quest’ultimo, ponendo l’accento su una ricostruzione archeologica realistica del mondo nel quale i due leggendari gemelli avrebbero potuto vivere.

L’esorcismo di Hannah Grace / The Possession of Hannah Grace

L'Esorcismo di Hannah Grace

di Diederik Van Rooijen
scritto da Brian Sieve
con Shay Mitchell, Grey Damon, Stana Katic, Louis Herthum, J.P. Valenti

L’esorcismo di Hannah Grace (The Possession of Hannah Grace) è la storia di Megan, ex poliziotto, che – dopo aver scontato un periodo di riabilitazione da tossicodipendenza – trova lavoro in un obitorio, facendo il turno di notte. Quando, in concomitanza con l’arrivo di un cadavere sfigurato, cominciano ad accadere episodi inquietanti, la donna capisce che il corpo possa ospitare una forza soprannaturale.

Libero / Libre

Libero

scritto e diretto da Michel Toesca
con Cédric Herrou

Libero (Libre) è un documentario che racconta la storia del contadino Cédric Herrou, il quale, nella Val Roia – al confine tra Italia e Francia – si prodiga per offrire supporto ai molti emigranti rimasti bloccati tra i due paesi.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli