Everything Went Fine

Everything Went Fine recensione film di François Ozon con Sophie Marceau [Cannes 74]

Everything Went Fine recensione film di François Ozon con Sophie Marceau, Charlotte Rampling, André Dussollier e Géraldine Pailhas a Cannes 74

La vecchiaia (e la malattia) fanno paura. A tutti e più della morte.
Proprio perché molto malato, un ricco signore ultraottantenne (André Dussollier) della buonissima borghesia, chiede alla figlia (Sophie Marceau) un favore. Aiutarlo a passare il confine. Fisico, dalla Francia alla Svizzera, e naturale.

Everything Went Fine recensione film di François Ozon con Sophie Marceau
Tout s’est bien passé – Everything Went Fine di François Ozon con Sophie Marceau e Charlotte Rampling al Festival di Cannes 74

CANNES 74 PODCAST: Ascolta la recensione di Tout s’est bien passéEverything Went Fine di François Ozon in diretta dal Festival di Cannes

LEGGI ANCORA: Tout s’est bien passé: la recensione di Elisa

Tout s’est bien passéEverything Went Fine (È andato tutto bene la traduzione letterale in italiano del titolo) è il film sul fine vita che François Ozon porta in concorso al Festival di Cannes.

Oggetto di studio, il cineasta francese. Estremamente prolifico (il suo Estate ’85 – da poco uscito nella sale italiane – era atteso al Festival dello scorso anno, cancellato per pandemia), variabilissimo nei generi e nelle tipologie di film che affronta (dal musical 8 donne e un mistero, al fantasy da camera Ricky). Anche lo stile è poco riconoscibile, nel passaggio da un suo titolo a un altro.

Resta l’ambientazione high society nel cinema di Ozon. E la indiscutibile capacità di dirigere gli attori. Grande André Dussollier, il padre. Sorprendente Sophie Marceau, la figlia.

Sophie Marceau e André Dussollier in Everything Went Fine
Sophie Marceau e André Dussollier
Géraldine Pailhas e Sophie Marceau
Géraldine Pailhas e Sophie Marceau
Sophie Marceau, Géraldine Pailhas e André Dussollier
Sophie Marceau, Géraldine Pailhas e André Dussollier

Sintesi

Il fine vita tra vecchiaia e malattia per François Ozon, sempre variabile nei generi e nello stile ma costante nell'ambientazione tra l'alta società e nell'indiscutibile capacità di dirigere egregiamente gli attori. Grande André Dussollier, sorprendente Sophie Marceau.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Il fine vita tra vecchiaia e malattia per François Ozon, sempre variabile nei generi e nello stile ma costante nell'ambientazione tra l'alta società e nell'indiscutibile capacità di dirigere egregiamente gli attori. Grande André Dussollier, sorprendente Sophie Marceau.Everything Went Fine recensione film di François Ozon con Sophie Marceau [Cannes 74]