Devs

Devs recensione serie TV di Alex Garland [Anteprima]

DEVS: la recensione della serie di Alex Garland (Ex Machina) che immerge intrigo, tecnologia e condizione umana in una miscela ad alto potenziale filosofico.

Devs recensione miniserie TV di Alex Garland con Sonoya Mizuno, Nick Offerman, Alison Pill, Karl Glusman, Zach Grenier, Jin HaCailee Spaeny

Sergei e Lily vivono a San Francisco, coppia nella vita ed entrambi impiegati della tech company Amaya; come per tante altre menti brillanti della Bay Area, un pullman li porta ogni mattina da casa al post di lavoro, in una foresta fuori città. Ma questo non è un giorno come gli altri: Sergei presenterà personalmente le sue idee al CEO, Forest; una demo di successo potrebbe spianargli la strada per entrare nel team degli sviluppatori di DEVS, un progetto avvolto nel segreto, al quale il boss dedica da anni tutto se stesso.
Ma, quando per Sergei si aprono le porte dorate dell’Olimpo tecnologico, Lily non avrà altra scelta che iniziare una rapida discesa verso l’abisso.

Sonoya Mizuno (Lily), protagonista di DEVS
Sonoya Mizuno (Lily), protagonista di DEVS

DEVS è una serie autoconclusiva di otto puntate, creata e diretta da Alex Garland, noto dapprima come scrittore (con il romanzo The Beach, dal quale Danny Boyle e John Hodge adattarono l’omonimo e ingiustamente vituperato film con Leonardo DiCaprio), poi sceneggiatore (per lo stesso Boyle e non solo: suoi sono gli script di 28 giorni dopo e Sunshine, ma anche l’adattamento del romanzo di Kazuo Ishiguro Non lasciarmi/Never Let Me Go con Carey Mulligan, Andrew Garfield e Keira Knightley, ed il Dredd con Karl Urban), infine autore di opere ambiziose e rispettate come Ex Machina (che mise in luce il talento di Alicia Vikander) ed il film Netflix Annientamento/Annihilation, con Natalie Portman protagonista.

Alex Garland, regista e sceneggiatore di DEVS
Alex Garland, regista e sceneggiatore di DEVS

DEVS è il perfetto contrappunto proprio al debutto da regista di Garland, grazie alla sua unione, contrapposizione, sublimazione di temi tecnologici e filosofici.

Lo spunto di partenza è il ruolo nella società delle aziende informatiche e dei loro fondatori e presidenti, considerati dall’opinione pubblica alternativamente come Messia o scaltri imprenditori, fornitori di servizi essenziali o creatori di bisogni montati ad arte, visionari benefattori o megalomani deliranti.
Ma Alex Garland non è interessato a queste facili estremizzazioni, e dà vita invece ad un discorso molto più complesso e profondo, un’analisi della condizione umana nella quale la tecnologia è solo il mezzo, al servizio di desideri, bisogni e pulsioni antichi come i dipinti murali nelle grotte di Lescaux.

Sergei (Karl Glusman) e Forest (Nick Offerman) alle porte di DEVS
Sergei (Karl Glusman) e Forest (Nick Offerman) alle porte di DEVS

Tralasciamo ogni altro particolare della trama per non svelare dettagli, intrighi e sorprese. Anche se DEVS ha il pregio di non tenere celate a lungo le proprie intenzioni, non frustra gli spettatori con misteri irrisolti, accompagnandoli invece nel viaggio, permettendo loro di scegliere il proprio livello di coinvolgimento, consentendo loro di arrivare autonomamente alla comprensione, o di lasciarsi trasportare dal ritmo delle otto puntate.

Otto puntate da gustare una per una, e che non si prestano al binge watching: perché alla fine di ognuna di esse verrà naturale spegnere la tv e riflettere, vagliarne le idee e le suggestioni, confrontarle con la propria esperienza, assimilarle o rigettarle.

Alison Pill interpreta la capoprogetto Katie in DEVS
Alison Pill interpreta la capoprogetto Katie in DEVS

Davanti alla macchina da presa sono i tratti delicati e determinatissimi di Lily (Sonoya Mizuno, protagonista della memorabile scena di ballo con Oscar Isaac in Ex Machina e, irriconoscibile, della scena più incredibile di Annientamento), gli occhi burberi di Nick Offerman (noto per il ruolo brillante di Ron Swanson nella sitcom Parks and Recreation, ma perfetto nel ricoprire alternatamente l’atteggiamento da Padre-Padrone del CEO Forest), il cipiglio di Alison Pill (molto più a suo agio qui che in Picard) nella parte di Katie, team leader di DEVS e braccio destro di Forest, l’espressione esasperata di Zach Grenier (che ricordiamo soprattutto come il boss altrettanto esasperato del Narratore in Fight Club, e che qui interpreta il Capo della Sicurezza Kenton).
Il cast inoltre annovera Karl Glusman (Animali notturni, The Neon Demon) nel ruolo di Sergei, Cailee Spaeny (vista in 7 sconosciuti a El Royale, Vice e Una giusta causa) e Stephen McKinley Henderson (Padre Leviatch in Lady Bird e prossimamente in Dune) nella parte degli sviluppatori Lyndon e Stewart, mentre l’attore di musical Jin Ha interpreta Jamie, amico di Lily, e Jefferson Hall (visto di sfuggita in Game of Thrones e ne Il risveglio della Forza) è il senzatetto Pete.

Kenton (Zach Grenier) vigila sulla sicurezza di DEVS
Kenton (Zach Grenier) vigila sulla sicurezza di DEVS

La narrazione di Garland è sostenuta al meglio dal lavoro dei suoi collaboratori abituali: il freddo e scintillante production design di Mark Digby (responsabile anche di Slumdog Millionaire e di Rush), l’accuratissima fotografia di Rob Hardy (che ha ricoperto lo stesso ruolo anche in Mission:Impossible – Fallout) e la sublime e straniante colonna sonora a cura di Geoff Burrow e Ben Salisbury assieme a The Insects.

Una miscela stimolante che porterà anche voi a restare svegli, nel buio della notte, mentre cercate una risposta a mille domande: su DEVS, ma soprattutto sulle scelte della vostra vita.

Cailee Spaeny
Cailee Spaeny nei panni mascolini di Lyndon in DEVS

Stephen McKinley Henderson interpreta Stewart in DEVS
Stephen McKinley Henderson interpreta Stewart in DEVS

Sintesi

La nuova serie creata e diretta da Alex Garland offre intrigo e spunti di riflessione sul ruolo della tecnologia, sui limiti della scienza e sulla condizione umana, immergendoli in una narrazione coinvolgente, una fotografia e production design raffinatissimi e un'incredibile colonna sonora. Un'esperienza da godere in tutti i suoi aspetti, e che risveglierà in voi domande forse sopite dagli anni.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Mi chiamo Francesco Totti recensione film documentario di Alex Infascelli [Sky Now TV]

Mi chiamo Francesco Totti recensione documentario di Alex Infascelli scritto da Francesco Totti con Paolo Condò disponibile su Sky e Now TV Alex Infascelli nella sua...

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto e Anna Foglietta [Amazon Prime Video]

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta e Marina Occhionero su Prime Video La storia raccontata da...

Logan – The Wolverine recensione film di James Mangold con Hugh Jackman

Logan - The Wolverine recensione del film di James Mangold, con Hugh Jackman, Patrick Stewart, Dafne Keen, Boyd Holbrook e Stephen Merchant Da un paio d'anni il...

Cinema News del 23 novembre [Rassegna Stampa]

Black Panther 2 inizierà le riprese a luglio Weekend su Amazon Prime Video a dicembre L’Associazione delle Film Commission Europee mette in palio...

The Salt in Our Waters recensione film di Rezwan Shahriar Sumit [TFF 38]

The Salt in Our Waters recensione film di Rezwan Shahriar Sumit con Fazlur Rahman Babu, Shatabdi Wadud e Titas Zia al Torino Film Festival 38 Si...

Mickey on the Road recensione film di Mian Mian Lu [TFF 38]

Mickey on the Road recensione film di Mian Mian Lu con Pao-Wen Yeh, Ya-Ling Chang, Ke-Li Miao, Yu Chieh Hsu presentato al Torino Film...

The Disaster Artist recensione film di e con James Franco

The Disaster Artist recensione del film diretto e interpretato da James Franco con Dave Franco, Alison Brie e Seth Rogen Nell'ormai lontano 2003, per la promozione del...

A Shot Through The Wall recensione film di Aimee Long con Kenny Leu [TFF 38]

A Shot Through The Wall recensione film di Aimee Long con Kenny Leu, Ciara Renée, Tzi Ma, Fiona Fu e Lynn Chen Fuori Concorso al...

Cinema News del 22 novembre [Rassegna Stampa]

Joaquin Phoenix protagonista del prossimo film di Ari Aster Channing Tatum mostro Universal con Phil Lord e Chris Miller Sia alla regia di...

Uncle Frank recensione film di Alan Ball con Paul Bettany e Sophia Lillis [Amazon Prime Video Anteprima]

Uncle Frank recensione film di Alan Ball con Paul Bettany, Sophia Lillis, Peter Macdissi, Judy Greer, Steve Zahn, Lois Smith e Margo Martindale Delicato road...