Coffee and Cigarettes

Coffee and Cigarettes recensione (versione restaurata)

Coffee and Cigarettes recensione film di Jim Jarmusch in edizione restaurata con Roberto Benigni, Steven Wright, Joie Lee, Tom Waits, Cinqué Lee, Steve Buscemi, Iggy Pop, Bill Murray, Cate Blanchett, Alfred Molina e Steve Coogan

L’indiscusso re del cinema indipendente statunitense Jim Jarmusch ci mette quasi venti anni per realizzare Coffee and Cigarettes, film suddiviso in undici episodi che vedono susseguirsi famosi attori, musicisti e cantanti alle prese con la magica combinazione del caffè e della sigaretta.

Panegirico del momento caffè e sigaretta, Coffee and Cigarettes ai tempi d’oggi sarebbe super criticato dai salutisti e non solo. La geniale pellicola del regista di Stranger Than Paradise – Più strano del Paradiso, vincitore della Caméra d’or del Festival di Cannes nel 1984, presenta undici episodi uno più esilarante dell’altro. Il progetto di Jarmusch partì nel 1986 da una proposta dei produttori del programma Saturday Night Live che chiesero al cineasta di realizzare un cortometraggio per lo show televisivo. L’idea da sviluppare doveva avere delle caratteristiche precise quali inquadrature fisse, pellicola in bianco e nero e ovviamente avere come protagonista la bevanda più consumata al mondo, il caffè, e la bionda più desiderata tra tutte, la sigaretta.

GZA, RZA e Bill Murray
GZA, RZA e Bill Murray
Cate Blanchett
Cate Blanchett

Ad aprire le danze di questo particolare progetto cinematografico sono un nevrotico Roberto Benigni che, insieme al comico Steven Wright, danno il via a questa serie di cortometraggi in cui si susseguono celebri artisti del cinema e della musica che disquisiscono più o meno animatamente della stessa tematica in modo ironico e grottesco. Solo per citarne alcuni ritroviamo nel secondo episodio girato nel 1989 Cinqué e Joie Lee che insieme a Steve Buscemi avevano già lavorato con Jarmusch in Mystery Train.

Nel 1992 i riflettori vengono puntati sullo stravagante Iggy Pop che duetta con Tom Waits nel terzo capitolo che vince la Palma d’Oro al Festival di Cannes come miglior cortometraggio.
Si continua con Isaach De Bankolé, che aveva già recitato in Taxisti di notte, Cate Blanchett e Bill Murray, protagonisti degli episodi successivi che regalano perle di saggezza sulla vita brindando con un’ottima tazza di caffè.

Jim Jarmusch compone un’opera simmetrica e ridondante in cui in ogni episodio c’è una frase o una situazione che si ripete in un altro. Tali espedienti artistici vengono utilizzati per creare un filo conduttore che aiuti lo spettatore a comprendere in modo più immediato l’idea iniziale del regista, che potrebbe sembrare ad alcuni un puro esercizio di stile di cinema indie. Da non perdere assolutamente la colonna sonora che accompagna ogni episodio, selezionata con cura dal regista e rigorosamente surreale come la pellicola.

Coffee and Cigarettes recensione
Steve Coogan
Cate Blanchett
Cate Blanchett

Sintesi

Panegirico del momento caffè e sigaretta, Coffee and Cigarettes vede susseguirsi celebri attori, cantanti e musicisti protagonisti di undici esilaranti episodi, intenti a disquisire in modo ironico e grottesco della medesima tematica seguendo il filo conduttore di un’opera simmetrica e surreale.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Panegirico del momento caffè e sigaretta, Coffee and Cigarettes vede susseguirsi celebri attori, cantanti e musicisti protagonisti di undici esilaranti episodi, intenti a disquisire in modo ironico e grottesco della medesima tematica seguendo il filo conduttore di un’opera simmetrica e surreale.Coffee and Cigarettes recensione (versione restaurata)