C’era una volta a… Hollywood: il nostro incontro con Quentin Tarantino, Leonardo DiCaprio e Margot Robbie

In occasione della première italiana dell’attesissimo C’era una volta a… Hollywood – di cui a breve vi racconteremo le nostre impressioni nella nostra recensione in anteprima – abbiamo avuto il piacere di incontrare Quentin Tarantino e gli attori Leonardo DiCaprio e Margot Robbie durante la conferenza stampa.

MadMass.it consiglia by Amazon

Nel rapido botta e risposta, dopo aver incassato i complimenti per il film i protagonisti e il regista hanno risposto alle domande poste.

Tarantino ha ribadito l’importanza dell’artigianalità nel cinema, intesa come il talento della manodopera e delle maestranze che permettono la realizzazione di set e scenografie in un mondo del cinema come oggi, nel quale sembra che il digitale possa soppiantare tutto e tutti. Peraltro, questo non vuole essere un j’accuse di Quentin verso il digitale ma soltanto l’ennesima riprova che il credo tarantiniano vuole raggiungere la puntuale ricostruzione dell’epoca solo attraverso l’elemento umano.

In C’era una volta a… Hollywood l’attenzione ai dettagli nella ricostruzione degli scenari e dello spirito dell’epoca è minuziosa, quasi al confine del maniacale.
Il regista evidenzia l’importanza del 1969 quale anno di svolta sia cinematografico che della morale e dei costumi americani, ribadendo una certa nostalgia per un mondo che non c’è più.

Leonardo DiCaprio e Margot Robbie rispondono affabilmente alle domande di rito e ai complimenti per le magistrali interpretazioni nel film, concordano sulla genialità e sulla visione del regista nel ricreare un momento topico della storia americana che risalta nella eccellente sceneggiatura, dimostrando ancora una volta il grande feeling che Tarantino riesce ad instaurare con il suo corpo attoriale.

Tarantino ha più volte affermato che la sua carriera di regista si sarebbe fermata con il decimo film… e noi non vediamo l’ora di vedere il decimo (sperando di cuore che non sia veramente l’ultimo..) film, soprattutto se il livello continua ad essere questo.
Bentornato Quentin.

Gabriela

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli