Il capolavoro di Bernardo Bertolucci: Novecento

In ricordo del regista Bernardo Bertolucci, ripercorriamo uno dei suoi capolavori: Novecento, il dramma storico entrato nella storia del cinema

Pochi giorni fa, ci ha lasciato il regista italiano Bernardo Bertolucci, l’unico regista italiano a vincere un Oscar. Tanti sono stati i suoi capolavori: Il conformista, L’ultimo imperatore ed il controverso Ultimo tango a Parigi. 

Uno dei suoi migliori film è Novecento, film del 1976, ambientato nella regione natale del regista, l’Emilia. Il film, che vanta un cast stellare, è un dramma storico che racconta l’amicizia tra due uomini, all’interno dei conflitti sociali e politici che ebbero luogo in Italia nel XX secolo.

Novecento di Bertolucci
Gérard Depardieu e Robert De Niro

In un paese della bassa Emilia, ci sono due uomini: Alfredo Berlingheri (Robert De Niro), futuro erede dei beni famigliari e Olmo Dacò (Gérard Depardieu) figlio di una contadina e di un uomo ignoto.

I due, nonostante appartengano a due sfere sociali totalmente diverse, fanno amicizia, un legame che dura per anni, non facendosi abbattere da vicende sociali e famigliari che rendono sempre più evidente la differenza fra i due. La loro amicizia viene messa anche a dura prova dall’arrivo del fascismo e dalla lotta contro esso: Alfredo, dopo la morte del nonno e del padre, erediterà tutti i beni e si sposerà, ma verrà abbandonato dalla moglie, quando diventerà un padre-padrone; Olmo si unisce ai Rossi e scappa dalla città dopo alcune dimostranze contro gli squadroni fascisti, che lo avrebbero sicuramente portato alla morte.

Novecento di Bertolucci
Robert De Niro e Dominique Sanda

Il film, oltre ad avere un cast stellare, è una perfetta metafora di uno specifico periodo storico italiano. Si tratta di un film diviso in due atti, per un’intera durata di cinque ore e mezza e che, nonostante l’elevata durata è riuscito a conquistare il pubblico italiano.

Non è un film perfetto, ma è un perfetto specchio di una parentesi storica italiana, un film schietto e diretto che racconta la storia, attraverso gli occhi dei poveri (nonostante i Berlinghieri siano potenti, non possono considerarsi ricchi).
Novecento è uno dei capolavori di Bernardo Bertolucci che, nonostante i difetti, rimarrà marchiato nella storia del cinema, diventando specchio della vita italiana in quel gravoso periodo storico.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli