Avengers: Endgame supera Avatar al Box Office?

Record incassi al Box Office
Avatar di James Cameron detiene il record di incassi di tutti i tempi

Avengers: Endgame non può battere Avatar. Gli analisti del box office ne sono consapevoli dagli inizi di giugno. Ma Disney non ci sta e farà di tutto per conquistare il record. Whatever it takes – Fino alla Fine

$2,787,965,087.
2 miliardi, settecentottantasette milioni, novecentosessantacinque mila e 87 dollari.

Un record storico, quello di Avatar, trionfo (l’ennesimo) del cinema di James Cameron e del cinema immersivo in 3D, prima dell’estinzione dello stesso a causa di insuperabili limiti tecnici dovuti soprattutto all’usufruizione domestica.

Avatar è stato protagonista di una cavalcata irripetibile nella storia del cinema moderno, dal 18 dicembre 2009 al 14 novembre 2010, un anno consecutivo al cinema ad accompagnare la passione degli spettatori sognanti nell’universo di Pandora e dei Na’vi.

Record incassi al Box Office
Gli Avengers assalteranno nuovamente i cinema per battere il record di incassi di Avatar

Dal canto suo, anche Avengers: Endgame ha rappresentato un momento irripetibile nella storia, portando sul grande schermo l’eredità di un intero franchise cinematografico, le avventure di ben 22 pellicole e l’incredibile mondo dei fumetti Marvel.

La forza di Avengers: Endgame ha schiantato il box office frantumando qualsiasi record d’incassi nordamericano e globale, eccetto quello del maggiore incasso di tutti i tempi.

Un record imbattibile, quello di Avatar, eppure i numeri di Avengers: Endgame sono stati così stratosferici da spingere alla prudenza gli analisti del box office.

Dal 2 giugno tuttavia gli addetti ai lavori e gli analisti economici conoscono l’esito della sfida, che cerco di sintetizzarvi in modo comprensibile a seguire:

DOPO 7 SETTIMANE: Endgame incassa 8 mln di dollari nel weekend, media per sala 2,5k
DOPO 14 SETTIMANE: Avatar incassa 8 mln di dollari nel weekend, media per sala 3,7k

Record incassi al Box Office
Avatar di James Cameron detiene il record di incassi di tutti i tempi

Con decine di milioni di differenza ancora da colmare – oggi 43 milioni separano Avengers: Endgame dal record di Avatar – ed una media per sala decisamente in sofferenza, tenere in oltre 3mila sale soltanto in Nord America Avengers: Endgame significa affrontare enormi costi di distribuzione, dunque nelle ultime due settimane Disney è stata costretta a ritirare Avengers: Endgame da circa metà delle sale, dopo aver comunque già forzato la mano tenendo in tremila sale un film con una media da 2,5k.

Ma Disney non ci sta a perdere e tenta il tutto per tutto, decidendo di riproporre nelle sale Avengers: Endgame in una versione con 7 minuti aggiuntivi presumibilmente destinati all’home video, comprensivi di una scena eliminata, un piccolo tributo (a Stan Lee?) ed alcune sorprese contenute in scene post-credits.

Record incassi al Box Office
Disney ci proverà fino alla fine a strappare il record di incassi ad Avatar. Whatever it takes

Avatar, nella sua versione estesa con nove minuti aggiuntivi, tornò al cinema dopo ben 8 mesi, incassando altri 32 milioni soprattutto dai mercati esteri.

Espandere nuovamente Avengers: Endgame nelle sale dopo soli due mesi, dopo aver già spinto oltre il massimo occupando migliaia di sale, sa un po’ di tentativo di drogare il box office alla esasperata ricerca del record di incassi di tutti i tempi.

Come direbbero gli Avengers, Whatever it takes – Fino alla Fine.

Chiaro è che, se Disney è davvero disposta a tutto pur di agguantare il record, Avengers: Endgame supererà Avatar e ne batterà l’attuale record di incassi.
Ma a quale prezzo? Sicuramente molto alto.