Assassinio sul Nilo

Assassinio sul Nilo recensione film di Kenneth Branagh con Gal Gadot [Anteprima]

Assassinio sul Nilo recensione film di Kenneth Branagh con Gal Gadot, Tom Bateman, Annette Bening, Armie Hammer, Rose Leslie e Emma Mackey

Se Assassinio sull’Orient Express (2017) è avvenuto a bordo di un treno, buona parte di Assassinio sul Nilo si svolge su una nave che solca le acque del fiume egiziano. Un’ambientazione sontuosa e pittoresca per tramare, sviluppare e risolvere un omicidio in cui (quasi) tutti hanno un motivo per essere i colpevoli.

Il film è un nuovo adattamento del romanzo di Agatha Christie del 1937 e raggruppa nuovamente il team di Assassinio sull’Orient Express, anch’esso diretto da Branagh.
Più di cento anni dopo la pubblicazione del primo romanzo di Agatha Christie, ad oggi le sue opere rimangono immensamente popolari raggiungendo nuovi lettori e spettatori che forse la scoprono per la prima volta.

Questa volta la vicenda ruota attorno ad un gruppo di persone invitate a salpare a bordo della lussuosa nave Karnak per festeggiare la luna di miele di una giovane coppia. Crociera che verrà però tragicamente interrotta da un brutale omicidio. A causa di questo evento inaspettato, la vacanza del detective belga Hercule Poirot in Egitto a bordo dello splendido battello a vapore si trasforma in una incalzante ricerca del colpevole.

Gal Gadot, Emma Mackey e Armie Hammer
Gal Gadot, Emma Mackey e Armie Hammer (Credits: 20th Century Studios)
Kenneth Branagh, regista e interprete di Assassinio sul Nilo
Kenneth Branagh, regista e interprete di Assassinio sul Nilo (Credits: 20th Century Studios)

Gelosia, interessi economici, invidia sono tutti i possibili moventi per il crimine. Con la certezza che l’assassino sia a bordo, Poirot deve scoprire l’autore di questo efferato delitto.

Assassinio sul Nilo è un thriller a tutti gli effetti, carico di pathos emotivo e di conseguenze fatali come risultato di un amore ossessivo e tormentato che ne diventa il centro trainante. Il costante clima di pericolo, apprensione e colpi di scena insinua nello spettatore il dubbio, sino a portarlo verso un finale a sorpresa.
La storia di una passione sfrenata e di una gelosia distruttiva sullo sfondo di una compagine di personaggi cosmopolita e straordinariamente elegante.

Un cast corale dà vita ad alcuni dei personaggi più memorabili di Agatha Christie. Oltre a sedersi sulla sedia del regista, Branagh si mette davanti alla telecamera per interpretare finemente Poirot. Al suo fianco Gal Gadot, Armie Hammer, Rose Leslie, Annette Bening, Letitia Wright, Ali Fazal, Sophie Okonedo, Emma Mackey, Tom Bateman, Dawn French, Jennifer Saunders e Russell Brand.

Gal Gadot e Emma Mackey
Gal Gadot e Emma Mackey (Credits: 20th Century Studios)

Non c’è dubbio che il regista sappia governare la rappresentazione cinematografica. Sa creare una scena, muovere correttamente la telecamera, dare istruzioni al cast – dopotutto è un attore – e ultimare il prodotto in sala di montaggio. Caratteristiche che vediamo in tutti i suoi film: una pianificazione accurata ed energica.

Dopo la morte di uno dei passeggeri il meccanismo della tensione entra in funzione ma non c’è alcuna percezione di crescendo né di climax. Senza dubbio il culmine della storia arriva nella scena in cui Poirot raduna i sospetti e risolve il caso.

Kenneth Branagh ci prova con buone intenzioni e indiscutibile onestà, ma non riesce a raggiungere l’atmosfera cupa, tesa e minacciosa e quell’ambiente rarefatto necessario per tenere sulle spine lo spettatore.

È vero, un romanzo non va paragonato al film che lo adatta perché le circostanze e le risorse narrative utilizzate per il racconto sono molto diverse. Ma, come “opera d’arte”, questa versione di sicuro non è all’altezza dell’ingegnoso libro di Agatha Christie.

Emma Mackey
Emma Mackey (Credits: 20th Century Studios)

Sintesi

Assassinio sul Nilo è un thriller a tutti gli effetti, carico di pathos emotivo e di conseguenze fatali. Adattamento del romanzo di Agatha Christie del 1937 che raggruppa nuovamente il team di Assassinio sull’Orient Express, anch'esso diretto da Kenneth Branagh, vede il regista governare sapientemente la rappresentazione cinematografica attraverso una pianificazione accurata ed energica, ma nonostante le buone intenzioni e l'indiscutibile onestà non riesce a raggiungere l'atmosfera cupa, tesa e minacciosa del romanzo nel tenere allo stesso modo sulle spine lo spettatore.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Assassinio sul Nilo recensione film di Kenneth Branagh con Gal Gadot [Anteprima]Assassinio sul Nilo è un thriller a tutti gli effetti, carico di pathos emotivo e di conseguenze fatali. Adattamento del romanzo di Agatha Christie del 1937 che raggruppa nuovamente il team di Assassinio sull’Orient Express, anch'esso diretto da Kenneth Branagh, vede il regista governare sapientemente la rappresentazione cinematografica attraverso una pianificazione accurata ed energica, ma nonostante le buone intenzioni e l'indiscutibile onestà non riesce a raggiungere l'atmosfera cupa, tesa e minacciosa del romanzo nel tenere allo stesso modo sulle spine lo spettatore.