Those Who Are Fine

ArteKino Festival: Those Who Are Fine – recensione

Those Who Are Fine fa parte del catalogo degli otto film, resi disponibili gratuitamente e
legalmente (in lingua originale e con sottotitoli), dell’ArteKino Festival, del quale MadMass è media partner. Le proposte hanno un comune denominatore: opere europee, fortemente
indipendenti, che toccano temi di grande attualità e che difficilmente potrebbero essere viste se non attraverso un circuito differente da quello della sala.

MadMass.it consiglia by Amazon

Those Who Are Fine, presentato nella sezione “Cineasti del presente” del Festival di Locarno,
racconta la storia di Alice, un’operatrice di un call center che, sfruttando in maniera cinica le
competenze sviluppate sul luogo di lavoro, chiama vecchie signore per estorcere del denaro
fingendo di essere la nipote. Il tutto all’interno di una città, Zurigo, che sembra essere indifferente, vuota e fredda.

Il regista Cyril Schäublin si serve di un fatto che potrebbe essere tranquillamente di cronaca per portare avanti un discorso ben preciso sulla società di oggi e sulla perdita di ogni valore, persino del rispetto per le precedenti generazioni. Non esiste altro fine se non il denaro, da ricercare in ogni modo, anche quello meno pulito.

Alla storia principale si alternano poi una serie di quadri su altri personaggi minori che procedono nel loro tran tran quotidiano, senza grandi sussulti o momenti di reale coinvolgimento emotivo. Quella descritta è una società alienante, in cui si è persa la gioia di
vivere e le azioni si ripetono in maniera meccanica, disarmonica.

Cyril Schäublin svuota la messa in scena e sceglie di mantenersi a distanza rispetto a quello che racconta, creando un effetto di straniamento che è funzionale al messaggio che vuole veicolare ma, allo stesso tempo, finisce con il creare una totale sensazione di disinteresse rispetto a quanto rappresentato. Non c’è empatia con i personaggi e si ha la netta impressione che si stia assistendo a un film troppo di testa, più attento a quello che si vuole dire rispetto a come proporlo. Lo stile, forse anche per evidenti limiti economici, è del tutto assente, così come il ritmo è estenuante. Sicuramente non mancano degli spunti di interesse, ad esempio le sequenze all’interno del call center o quella estremamente significativa nella banca. Prevale, tuttavia, una tendenza a specchiarsi in se stessi e una ricerca autoriale che sembra più studiata a tavolino che non realmente sincera.

Tutti questi elementi finiscono col vanificare un’idea sulla carta buona ma che zoppica clamorosamente nella rappresentazione su schermo. Data la giovane età del regista, però, i margini per migliorare ci sono tutti, occorre solo mettere a fuoco le evidenti stonature di questo film.

Sergio

Sintesi

Un film con numerosi spunti interessanti ma che zoppica nel rappresentarli sullo schermo.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...

Cinema News del 28 novembre [Rassegna Stampa]

Godzilla vs. Kong: Netflix vs. HBO Max per l'uscita streaming Il trailer di Happiest Season con Kristen Stewart e Mackenzie Davis Franco Nero ritorna...

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe [TFF 38]

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe con Brian Ritchie presentato al Torino Film Festival 38 Avere figli significa...

Regina recensione film di Alessandro Grande con Ginevra Francesconi [TFF 38]

Regina recensione film di Alessandro Grande con Francesco Montanari, Ginevra Francesconi, Barbara Giordano e Max Mazzotta al Torino Film Festival 38 Unico alfiere a rappresentare l’Italia...

Strange Days recensione film di Kathryn Bigelow [Flashback Friday]

Strange Days recensione del film di Kathryn Bigelow con Ralph Fiennes, Angela Bassett, Juliette Lewis, Vincent D'Onofrio, William Fichtner e Tom Sizemore Dopo Point Break -...

Cinema News del 27 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a Daria Nicolodi I progetti di Alex Garland Álex de la Iglesia e la Veneciafrenia La Radioscopie di Claire Denis Les promesses...

Pixar: i migliori film da vedere assolutamente [Throwback Thursday]

Le opere Pixar fanno parte della nostra infanzia ed adolescenza, grazie ai molti lungometraggi che ci hanno scaldato il cuore. Vediamo i cinque migliori...

Black Friday Amazon 2020: LEGO offerte Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney e Batman

Black Friday Amazon 2020: in offerta i set LEGO di Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney, Batman, The Mandalorian, Harry Potter e Fast &...

Cinema News del 26 novembre [Rassegna Stampa]

Mads Grindelwald Clifford il grande cane rosso The Mauritanian Amore e malattia in Life in a Year Amore e malattia in Little Fish ...

Botox recensione film di Kaveh Mazaheri con Sussan Parvar [TFF 38]

Botox recensione film di Kaveh Mazaheri con Sussan Parvar, Mahdokht Molaei, Soroush Saeidi, Mohsen Kiani e Morteza Khanjani al Torino Film Festival 38 Il cinema iraniano...