Amiche da morire

Amiche da morire recensione stasera in TV [CheTVedi]

Stasera in TV: Amiche da morire recensione film di Giorgia Farina con Claudia Gerini, Cristiana Capotondi, Sabrina Impacciatore e Vinicio Marchioni

Ritorna la rubrica CheTVedi con la pellicola consigliata all’interno del palinsesto televisivo della settimana. La nostra scelta ricade sulla commedia del 2013 Amiche da morire di Giorgia Farina, in onda stasera alle 21.20 su Rai 3. Nel cast, dominato dalla presenza femminile delle protagoniste, troviamo: Claudia Gerini (Gilda), Cristiana Capotondi (Olivia), Sabrina Impacciatore (Crocetta), Vinicio Marchioni (Malachia), Marina Confalone (donna Rosaria) e Antonella Attili (signora Zuccalà).

Stasera in TV: Amiche da morire recensione
Claudia Gerini, Sabrina Impacciatore e Cristiana Capotondi

La storia si svolge in un’isola del sud Italia (a noi resa sconosciuta). Le protagoniste della vicenda sono tre donne completamente diverse fra loro, che di rado si rivolgono la parola: Olivia è la “madrina” del paese, ragazza attraente ed un po’ ingenua che viene invidiata da tutte per aver sposato Rocco (Tommaso Ramenghi), ritenuto tra i più belli della località; Gilda è una vivace e determinata donna matura, pronta a donare qualche “ora di piacere” agli uomini del paese; Crocetta, succube della madre, è insoddisfatta della sua vita passata a lavorare come operaia, ormai incapace di trovare un uomo con cui intraprendere una relazione. In un momento di crisi nelle loro vite, le tre si troveranno a condividere un terribile segreto che le costringerà a collaborare tra di loro.

Giorgia Farina esordisce con un debutto in regia da non sottovalutare: Amiche da morire, di cui ha anche in parte scritto la sceneggiatura, è un’opera al femminile che funziona, diverte ed intriga grazie al leggero tono noir che non pretende di prendersi troppo sul serio. Azzeccato il casting: Claudia Gerini si dimostra perfetta nel ruolo di Gilda, prostituta abile, divertente ma mai del tutto volgare. La Impaccatore superlativa in un ruolo diverso dal solito, capace di far ridere nei momenti più inaspettati. Cristiana Capotondi, capace e simpatica nei panni della bella Olivia, viene penalizzata da un dialetto un po’ troppo forzato che a volte risulta stucchevole e artificioso.

Amiche da morire si rivela commedia scorrevole, leggera ed ironica, allo stesso tempo capace di non risultare superficiale o scontata. Forse anche perché al fianco delle protagoniste si hanno altri personaggi altrettanto divertenti, capaci di reggere testa al trio femminile nei momenti più ilari così come in quelli più tesi e dinamici.

A metà tra commedia e noir, Amiche da morire funziona e convince all’insegna del buon umore e della spensieratezza.

Valentina

Sintesi

Amiche da morire di Giorgia Farina è una commedia al femminile che funziona, diverte ed intriga grazie al leggero tono noir che non pretende di prendersi troppo sul serio e ad un cast in grado di trasmettere spensieratezza e buon umore.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli