Willow

Willow recensione [#RomaFF14]

Willow recensione del film di Milcho Manchevski con Sara Klimoska, Natalija Teodosieva, Kamka Tocinovski, Nenad Nacev e Nikola Risteski presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma

Tre donne macedoni reagiscono al controllo sui loro corpi, sulla propria cultura e sulle proprie tradizioni. Non sono partite con l’intenzione di cambiare il mondo, ma i loro sforzi per diventare madri le ha rese eroine improbabili. Tre storie ambientate in Macedonia – una medievale, due invece ambientate nella contemporaneità – esplorano temi come l’amore, la fiducia e la maternità.

MadMass.it consiglia by Amazon

Milčo Mančevski è tornato. 25 anni dopo aver trionfato a Venezia con la sua opera prima Prima della pioggia, il regista macedone sceglie l’Italia e la Festa del Cinema di Roma per presentare al grande pubblico il suo Willow (Vrba) e la sua personalissima visione della Macedonia. In tre storie legate tematicamente tra di loro, il regista infatti ripercorre le tappe di una cultura nazionale attraverso storie personali, cercando di cristallizzare in segmenti narrativi i momenti in cui si avvertono delle inversioni di tendenza rispetto all’ordine costituito.

Natalija Teodosieva è Rodna
Natalija Teodosieva è Rodna

Sara Klimoska e Natalija Teodosieva
Willow (Vrba) di Milcho Manchevski con Sara Klimoska e Natalija Teodosieva

La premessa che le muove è universale: il desiderio di maternità che non può essere soddisfatto. La forza erosiva dell’istinto materno è il salice indicato nel titolo del film, il simbolo di una resistenza difficilmente sradicabile a causa della volontà adamantina delle donne protagoniste. Il cerchio tracciato dal regista macedone è volutamente non preciso, non si chiude con lo svolgimento delle singole narrazioni nonostante i punti di contatto accennati, ma è la cornice grezza in cui mostrare le ramificazioni che si generano di fronte al dolore.

Se infatti il salice è la pianta che tutti conosciamo per la capacità di resistere alla flessione senza provocare la rottura dei suoi rami, le donne-salici di Mančevski rappresentano i diversi esiti dell’elaborazione del dolore fisico e psicologico che proviene dalla realtà di cui si fa tesoro in ogni situazione che si presente successivamente.

Anche in Willow, quindi, vale il paradigma di Prima della pioggia: il tempo non muore mai e il cerchio non è rotondo. A noi che guardiamo il compito di ri-scoprirlo in ogni storia.

Willow (Vrba) recensione
Willow (Vrba) di Milcho Manchevski

Willow (Vrba) recensione
Willow (Vrba) di Milcho Manchevski

Sintesi

25 anni dopo aver trionfato a Venezia con la sua opera prima Prima della pioggia, Milčo Mančevski presenta la sua personalissima visione della Macedonia. In tre storie legate tematicamente tra di loro, il regista ripercorre le tappe di una cultura nazionale attraverso storie personali: il cerchio tracciato dal regista macedone è volutamente non preciso, rappresentando la cornice grezza in cui mostrare le ramificazioni che si generano di fronte al dolore.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

The Wilds recensione serie TV di Sarah Streicher con Rachel Griffiths [Amazon Prime Video Anteprima]

The Wilds recensione serie TV di Sarah Streicher con Rachel Griffiths, Sophia Ali, Shannon Berry, Jenna Clause, Reign Edwards, Mia Healey e Sarah Pidgeon Quando un gruppo...

Kiss Kiss Bang Bang recensione film di Shane Black con Robert Downey Jr. e Val Kilmer [Flashback Friday]

Kiss Kiss Bang Bang recensione del film di Shane Black con Robert Downey Jr., Val Kilmer, Michelle Monaghan, Shannyn Sossamon e Corbin Bernsen Nel 1983, a...

Quarto potere recensione film di e con Orson Welles

Quarto potere recensione del film diretto e interpretato da Orson Welles con Joseph Cotten, Erskine Sanford, Dorothy Comingore, Ray Collins, Everett Sloane e William...

Cinema News del 4 dicembre [Rassegna Stampa]

Warner Bros. fa il grande passo La Fatale Hilary Swank Si arricchisce il cast di Hawkeye Cynthia Erivo e la Regina Vittoria La...

Il magico mondo della saga Harry Potter al cinema: origini storia e curiosità [Throwback Thursday]

La saga cinematografica di Harry Potter è sicuramente una delle più amate dai bambini (e dagli adulti). Ricordiamone insieme origini, storia e curiosità Ormai il...

Kadaver recensione film di Jarand Herdal con Gitte Witt [Netflix]

Kadaver recensione film di Jarand Herdal con Gitte Witt, Thomas Gullestad, Thorbjørn Harr, Maria Grazia Di Meo e Gjermund Gjesme disponibile su Netflix Nel futuro distopico...

Cinema News del 3 dicembre [Rassegna Stampa]

Emma Stone lascia Babylon Gal Gadot ha un cuore di pietra Jason Statham di nuovo spia Jason Statham di nuovo criminale Hawkeye ha...

Sebastian Jones: intervista al filmmaker e montatore di Terrence Malick

Intervista a Sebastian Jones, regista e montatore di Terrence Malick noto per Everybody's Everything, La vita nascosta - Hidden Life e Song to Song Sebastian...

Blackpink: Light Up the Sky recensione film documentario sulla K-pop band Blackpink [Netflix]

Blackpink: Light Up the Sky recensione documentario di Caroline Suh con Jennie Kim, Ji-soo Kim, Lalisa Manoban e Rosé dedicato alla K-pop band Blackpink Il...

Cinema News del 2 dicembre [Rassegna Stampa]

Il trailer di The Mauritanian Il making of de Il Padrino… Parte Seconda Jada Pinkett Smith in Redd Zone Il nuovo Van Helsing ...