Una notte da dottore

Una notte da dottore recensione film di Guido Chiesa con Diego Abatantuono e Frank Matano [Anteprima]

L’inedita coppia comica Abatantuono - Matano mette in scena una simpatica commedia che poggia le basi sul confronto tra due realtà tanto diverse quanto simili. La recensione di Una notte da dottore

Una notte da dottore recensione film di Guido Chiesa con Diego Abatantuono, Frank Matano, Giorgia Spinelli, Alessandro Betti e Luciano Miele

È un gioco di sinonimi e contrari, questa sfida che si disputa all’interno del film Una notte da dottore di Guido Chiesa. Due professioni, accomunate dal lavoro in solitaria e dalla desolazione della sera, si trovano a convivere e collaborare loro malgrado.

Una Roma notturna è teatro dell’avventura della guarda medica Pierfrancesco Mai (Diego Abatantuono) e del rider Mario (Frank Matano). Il dottor Mai è un medico di guardia notturno cinico e poco empatico, dal carattere scontroso, ormai disilluso: abusa di alcool e antidolorifici a causa dei fastidi dovuti all’età, usando il lavoro come scudo dai problemi della sua vita privata. Mario, invece, è un giovane e solare rider che vive alla giornata e si preoccupa solo di fare più consegne possibili in un turno.

Frank Matano e Diego Abatantuono
Frank Matano e Diego Abatantuono (Credits: Loris T. Zambelli/Medusa)
Una notte da dottore recensione film con Diego Abatantuono e Frank Matano
Una notte da dottore di Guido Chiesa con Diego Abatantuono e Frank Matano (Credits: Loris T. Zambelli/Medusa)

Dall’incastro tra questi due personaggi, apparentemente opposti, nascono le particolari vicende del film. Mario e Pierfrancesco si incontrano per la prima volta in un ristorante dove quest’ultimo sta cenando: infastidito dalla chiamata di un paziente per una semplice ricetta, paga il rider per occuparsene al posto suo. Purtroppo Mario si dimostra inadeguato al compito e il dottore è costretto a raggiungerlo, causando però un incidente con il ragazzo. A causa dei suoi menomanti problemi di schiena successivi all’impatto, Pierfrancesco è impossibilitato a proseguire le visite e dunque corrompe il rider per fingersi lui, consigliandolo tramite un auricolare; Mario nel frattempo, dopo la rottura della sua bici, approfitta dell’auto di Mai per portare a termine le sue consegne.

Grazie alle tante disavventure che accadono durante il turno di lavoro, tra i due si instaura un particolare rapporto simile a quello tra un padre e un figlio, che per entrambi colma un vuoto importante nelle loro vite. Nelle ore passate insieme divengono l’uno il mentore dell’altro, aiutandosi a vicenda nel superare particolari problematiche relative alla propria vita. Pierfrancesco deve imparare a gestire al meglio se stesso, senza rifugiarsi nel lavoro o nelle dipendenze per svincolarsi dal suo cordoglio e dagli impegni familiari; Mario deve imparare a credere in se stesso, ad essere più sicuro e a capire che può “gettare il cuore oltre l’ostacolo” e puntare ad avere una carriera migliore di quella del semplice rider. Spalleggiandosi e spronandosi a vicenda, riusciranno i due a raggiungere nuove consapevolezze per migliorare la coscienza di loro stessi e illuminare i loro futuri?

La commedia del regista Guido Chiesa (Belli di papà, Cambio tutto) alterna in maniera dignitosa ma priva di slanci tematiche serie e attuali a momenti giocosi, fatti di battute rampanti e toni familiari, sorretti principalmente dall’espressività di Matano e dall’esperienza di Abatantuono. Il tutto affiancato da una regia abbastanza lineare che ci accompagna durante la visione. Una pellicola adatta a chi vuole scoprire, con qualche risata, il contrasto tra due mondi accomunati dal bisogno di lavorare per sopravvivere.

Frank Matano
Frank Matano (Credits: Loris T. Zambelli/Medusa)
Una notte da dottore recensione film con Diego Abatantuono e Frank Matano
Una notte da dottore di Guido Chiesa con Diego Abatantuono e Frank Matano (Credits: Loris T. Zambelli/Medusa)

Sintesi

Una notte da dottore alterna in maniera dignitosa ma priva di slanci tematiche serie e attuali a momenti giocosi, fatti di battute rampanti e toni familiari, sorretti principalmente dall’espressività di Matano e dall’esperienza di Abatantuono. Una pellicola adatta a chi vuole scoprire, con qualche risata e senza grandi pretese, il contrasto tra due mondi accomunati dal bisogno di lavorare per sopravvivere.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Una notte da dottore alterna in maniera dignitosa ma priva di slanci tematiche serie e attuali a momenti giocosi, fatti di battute rampanti e toni familiari, sorretti principalmente dall’espressività di Matano e dall’esperienza di Abatantuono. Una pellicola adatta a chi vuole scoprire, con qualche risata e senza grandi pretese, il contrasto tra due mondi accomunati dal bisogno di lavorare per sopravvivere.Una notte da dottore recensione film di Guido Chiesa con Diego Abatantuono e Frank Matano [Anteprima]