The Wilds 2

The Wilds 2 recensione serie TV di Sarah Streicher con Rachel Griffiths e Sophia Ali [Amazon Prime Video Anteprima]

The Wilds 2 non riesce ad andare oltre la sua prima stagione, appesantendo la narrazione con una folla di nuovi personaggi: la recensione

The Wilds 2 recensione serie TV di Sarah Streicher e Amy Harris con Rachel Griffiths, Sophia Ali, Mia Healey, Charles Alexander, Miles Gutierrez-Riley, Shannon Berry, Jenna Clause e Alex Fitzalan

La recensione della prima stagione di The Wilds si era chiusa con un’invocazione di notorietà per il giovanissimo cast tutto al femminile del teenage Lost prodotto da Amazon Prime Video. Sono passati quasi due anni, ma nessuno del cast originale sembra aver spiccato il volo sfruttando l’esperienza di sopravvivenza estrema su un’isola deserta per un perverso esperimento socioculturale. Anzi, Sarah Streicher ha ripopolato la sua creazione con un cast speculare maschile per provare a sfuggire alle responsabilità di premesse interessanti ma insidiose.

L’affermazione della superiorità di una società matriarcale può avere una conferma portando il contesto all’estremo, ma il banco di prova rimane la controparte maschile. È per questo motivo che L’alba di Eva, il primo programma previsto dalla perfida Gretchen Klein (Rachel Griffiths), è affiancato da Il tramonto di Adamo, un progetto parallelo al maschile pensato per certificare empiricamente la teoria sottesa all’intera operazione.

Mia Healey e Erana James
Mia Healey e Erana James in The Wilds 2 (Credits: Amazon Content Services LLC)
The Wilds 2 recensione serie TV Amazon Prime Video
Charles Alexander, Tanner Ray Rook, Miles Gutierrez-Riley, Aidan Laprete, Nicholas Coombe, Reed Shannon, Alex Fitzalan e Zack Calderon in The Wilds 2 (Credits: Amazon Content Services LLC)

Ad un nuovo gruppo di cavie corrisponde banalmente la necessità di suddividere minutaggio e sceneggiatura tra un cast improvvisamente duplicatosi con relative appendici. Da un lato l’esigenza di consolidare un gruppo di personaggi che ha avuto modo di esporsi senza fretta nell’arco di dieci episodi, mostrando la profondità raggiunta nella writers’ room, dall’altro l’esigenza di presentare, approfondire e rimettere in pari una nuova porzione di cast in un lasso di tempo produttivo ristretto.

Due velocità distinte da tenere nella stessa corsa verso un obiettivo non meglio precisato. Pur non facendo dell’originalità uno dei suoi cavalli di battaglia, The Wilds aveva trovato al debutto una formula coerente per non soccombere al peso dei suoi illustri modelli.

Sarah Pidgeon
Sarah Pidgeon in The Wilds 2 (Credits: Amazon Content Services LLC)
Jenna Clause in The Wilds 2
Jenna Clause in The Wilds 2 (Credits: Amazon Content Services LLC)

Con questa seconda stagione, la riproposizione della formula a gender invertito sembra un’interlocuzione per traghettare la narrazione verso un terzo atto-stagione in cui assestare un colpo geniale o un misero gancio. Non si può soltanto attendere, ma nemmeno puntellare la struttura canonica con momenti controversi o sensibili – vedasi il finale della 4° puntata. C’è disperato bisogno di equilibrio, di amalgama.

Un’isola deserta fa perdere il senso d’orientamento facilmente a chi non è abituato a muoversi senza riferimenti precisi. Nel caso in cui questo Amazon Original dovesse compiere un esodo verso una terza stagione, il varco che attende il team creativo di The Wilds 2 rischia di essere abbastanza stretto ma superaffollato con vista fallimento.

Sintesi

The Wilds 2 sembra mettere ancora più carne sul fuoco, piuttosto che controllare la cottura di quella già a contatto con la piastra rovente. La concentrazione elevata di personaggi con un gap di consapevolezza elevato penalizza una serie che sembra non sapere bene che direzione prendere in attesa di sviluppi futuri.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

The Wilds 2 sembra mettere ancora più carne sul fuoco, piuttosto che controllare la cottura di quella già a contatto con la piastra rovente. La concentrazione elevata di personaggi con un gap di consapevolezza elevato penalizza una serie che sembra non sapere bene che direzione prendere in attesa di sviluppi futuri.The Wilds 2 recensione serie TV di Sarah Streicher con Rachel Griffiths e Sophia Ali [Amazon Prime Video Anteprima]