Spider-Man: Far from Home

Spider-Man: Far from Home recensione

Con Spider-Man: Far from Home finisce la terza fase del Marvel Cinematic Universe. La nostra recensione in anteprima del film di Jon Watts con Tom Holland, Samuel L. Jackson, Zendaya e Jake Gyllenhaal

Spider-Man: Far from Home è l’attesissimo secondo film dedicato al nuovo Uomo Ragno, interpretato da Tom Holland, che chiude la terza clamorosa fase dell’Universo Cinematografico Marvel (MCU).

Dopo la grave batosta di Avengers: Endgame, che vede la morte di Tony Stark, assistiamo a come il sedicenne Peter Parker vivrà la sua vita, dopo la perdita del suo mentore.
Peter va in gita in Europa con la scuola e decide di mettere da parte, per un po’, la sua doppia vita da supereroe, per concentrarsi sulla sua vita normale da adolescente e per conquistare MJ (interpretata da Zendaya).

Zendaya in Spider-Man: Far from Home
Zendaya in Spider-Man: Far from Home

Ma qualcosa va storto e viene contattato urgentemente da Nick Fury (dopo varie chiamate perse), per combattere una nuova minaccia: gli Elementali.
Ma Peter non è solo, ad aiutarlo c’è Mysterio, interpretato da Jake Gyllenhaal, il quale proviene da un’altra dimensione, nella quale la Terra è stata distrutta dagli Elementali.
I due uniranno le forze per combattere questa nuova minaccia, che mette in pericolo l’intera umanità.

In Spider-Man: Far from Home numerosi sono i richiami al nostro amato Iron Man e Peter, come tutti noi, non si è ripreso dalla sua dipartita.

Tom Holland e Jake Gyllenhaal
Tom Holland e Jake Gyllenhaal nei panni di Spider-Man e Mysterio

Una riflessione più profonda, alla cui base c’è una domanda essenziale: chi sarà il nuovo Iron Man?

Vediamo i dubbi e la sofferenza di Peter, che si vede buttato in un mondo che non gli appartiene. Egli è si un supereroe, ma era solo “l’amichevole Spider-Man di quartiere”, non avrebbe mai pensato di dover affrontare minacce di questa misura o, almeno, di farlo tutto da solo. Per questo motivo vede in Mysterio un nuovo mentore, una sorta di nuovo nuovo Iron Man, che riesce a comprendere il suo stato emotivo e le sue difficoltà, dopotutto, Peter era partito in Europa solo per cercare di conquistare la ragazza che gli piace.

Il fulcro di questo nuovo capitolo dedicato all’Uomo Ragno è proprio la responsabilità: quella di prendere il posto di Iron Man, quella di combattere i nemici della Terra e quella di iniziare ad essere adulto.

Spider-Man: Far from Home
La Iron Spider suit di Spider-Man

La Iron Spider suit di Spider-Man
Tom Holland indossa la Iron Spider suit di Spider-Man

Tom Holland è lo Spider-Man migliore che abbiamo avuto: è vero che in molti sono legati all’originale Toby Maguire o all’Amazing Spiderman di Andrew Garfield, ma Holland rispecchia maggiormente lo Spider-Man del fumetto: divertente ed intelligente.

Gyllenhaal è una spalla perfetta e si integra perfettamente nel collaudato Universo Marvel, nei panni di Quentin Beck, alias Mysterio. Jake si dimostra, come sempre, un bravo caratterista ed il suo è uno dei personaggi strutturati in maniera migliore del MCU.

Spider-Man: Far from Home fa sorridere, molti sono i momenti ironici, che riescono a strappare una risata sincera al pubblico e si allontana dalle battute scontate (e quasi imbarazzanti) di alcuni film Marvel, come Thor: Ragnarok.
Ma ci sono momenti di riflessione, soprattutto legati alla perdita di Tony ed a quel salto che Peter deve fare per diventare adulto; sotto questo punto di vista, lo potremmo anche definire un “film di formazione” nel mondo dei supereroi.
Anche visivamente, è uno migliori film della Marvel, soprattutto nelle parti di illusione di Mysterio. Perfetti anche Cobie Smulders, Zendaya e Samuel L. Jackson, nei panni di Maria Hill, MJ e Nick Fury.

Spider-Man e Marisa Tomei
Nipote e zia (Marisa Tomei)

Come da tradizione, non andate via alla fine del film: ci sono due scene post-credits che vale la pena vedere e che lasciano il pubblico sbalordito e senza fiato, aprendo tantissime teorie sulla nuova Fase Quattro.

Spider-Man: Far from Home diventa sin da subito uno dei migliori film dell’Universo Cinematografico Marvel, grazie anche al grande carisma di Tom Holland e ad una trama che lascia il fiato sospeso.

Sintesi

Spider-Man: Far from Home è uno dei migliori film dell’intero Universo Cinematografico Marvel, grazie anche al grande carisma di Tom Holland e ad una trama che lascia il fiato sospeso. Fa sorridere e fa riflettere ponendosi come “film di formazione” nel mondo dei supereroi. Lascerà sbalorditi i fan aprendo tantissime teorie sulla nuova Fase Quattro.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

I cancelli del cielo recensione film di Michael Cimino con Kris Kristofferson e Isabelle Huppert

I cancelli del cielo recensione del film di Michael Cimino con Kris Kristofferson, Isabelle Huppert, Christopher Walken, Jeff Bridges, John Hurt e Sam Waterston Dalle stelle...

Intervista ad Alessandro Grande regista del film Regina

Intervista ad Alessandro Grande, regista di Regina, film in concorso al 38° Torino Film Festival Lo abbiamo visto e recensito in occasione della 38esima edizione...

Cinema News del 18 gennaio [Rassegna Stampa]

Jane in Love Il secondo film di Michele Vannucci La storia di Laila Bertheussen Flack Il trailer di Fear of Rain Brevissime Cinema News...

WandaVision recensione serie TV con Elizabeth Olsen e Paul Bettany [Disney+]

WandaVision recensione serie TV Disney+ diretta da Jac Shaeffer con Elizabeth Olsen, Paul Bettany, Kathryn Hahn, Teyonah Parris, Kat Dennings, Randall Park, Debra Jo Rupp...

Cinema News del 17 gennaio [Rassegna Stampa]

Heart of Stone con Gal Gadot su Netflix The Tragedy of Macbeth di Joel Coen con Denzel Washington e Frances McDormand Mortal Kombat:...

L’eredità della vipera recensione film di Anthony Jerjen con Josh Hartnett [Anteprima]

L'eredità della vipera recensione film di Anthony Jerjen con Josh Hartnett, Margarita Levieva, Owen Teague, Bruce Dern, Tara Buck e Chandler Riggs Nessuno può prevedere...

Cinema News del 16 gennaio [Rassegna Stampa]

Cinema italiani chiusi fino al 5 marzo 2021 Bong Joon-ho presidente di Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia The Last Of Us:...

Fuori orario recensione film di Martin Scorsese con Griffin Dunne [Flashback Friday]

Fuori orario recensione del film di Martin Scorsese con Griffin Dunne, Rosanna Arquette, Linda Fiorentino, Teri Garr, John Heard, Will Patton e Rocco Sisto Nonostante...

Il Signore degli Anelli: trama e cast della serie TV Amazon Prime Video

Il Signore degli Anelli: Amazon diffonde la trama ufficiale e nuovi dettagli dell'epica serie TV Prime Video ambientata nella Terra di Mezzo: scopriamo trama...

Cinema News del 15 gennaio [Rassegna Stampa]

Chris Evans potrebbe staccare lo scudo dal chiodo Kevin Smith al lavoro su Clerks III Scott Frank al lavoro su The Sparrow Brevissime...