Spider-Man: Far from Home

Spider-Man: Far from Home recensione

Con Spider-Man: Far from Home finisce la terza fase del Marvel Cinematic Universe. La nostra recensione in anteprima del film di Jon Watts con Tom Holland, Samuel L. Jackson, Zendaya e Jake Gyllenhaal

Spider-Man: Far from Home è l’attesissimo secondo film dedicato al nuovo Uomo Ragno, interpretato da Tom Holland, che chiude la terza clamorosa fase dell’Universo Cinematografico Marvel (MCU).

Dopo la grave batosta di Avengers: Endgame, che vede la morte di Tony Stark, assistiamo a come il sedicenne Peter Parker vivrà la sua vita, dopo la perdita del suo mentore.
Peter va in gita in Europa con la scuola e decide di mettere da parte, per un po’, la sua doppia vita da supereroe, per concentrarsi sulla sua vita normale da adolescente e per conquistare MJ (interpretata da Zendaya).

Zendaya in Spider-Man: Far from Home
Zendaya in Spider-Man: Far from Home

Ma qualcosa va storto e viene contattato urgentemente da Nick Fury (dopo varie chiamate perse), per combattere una nuova minaccia: gli Elementali.
Ma Peter non è solo, ad aiutarlo c’è Mysterio, interpretato da Jake Gyllenhaal, il quale proviene da un’altra dimensione, nella quale la Terra è stata distrutta dagli Elementali.
I due uniranno le forze per combattere questa nuova minaccia, che mette in pericolo l’intera umanità.

In Spider-Man: Far from Home numerosi sono i richiami al nostro amato Iron Man e Peter, come tutti noi, non si è ripreso dalla sua dipartita.

Tom Holland e Jake Gyllenhaal
Tom Holland e Jake Gyllenhaal nei panni di Spider-Man e Mysterio

Una riflessione più profonda, alla cui base c’è una domanda essenziale: chi sarà il nuovo Iron Man?

Vediamo i dubbi e la sofferenza di Peter, che si vede buttato in un mondo che non gli appartiene. Egli è si un supereroe, ma era solo “l’amichevole Spider-Man di quartiere”, non avrebbe mai pensato di dover affrontare minacce di questa misura o, almeno, di farlo tutto da solo. Per questo motivo vede in Mysterio un nuovo mentore, una sorta di nuovo nuovo Iron Man, che riesce a comprendere il suo stato emotivo e le sue difficoltà, dopotutto, Peter era partito in Europa solo per cercare di conquistare la ragazza che gli piace.

Il fulcro di questo nuovo capitolo dedicato all’Uomo Ragno è proprio la responsabilità: quella di prendere il posto di Iron Man, quella di combattere i nemici della Terra e quella di iniziare ad essere adulto.

Spider-Man: Far from Home
La Iron Spider suit di Spider-Man

La Iron Spider suit di Spider-Man
Tom Holland indossa la Iron Spider suit di Spider-Man

Tom Holland è lo Spider-Man migliore che abbiamo avuto: è vero che in molti sono legati all’originale Toby Maguire o all’Amazing Spiderman di Andrew Garfield, ma Holland rispecchia maggiormente lo Spider-Man del fumetto: divertente ed intelligente.

Gyllenhaal è una spalla perfetta e si integra perfettamente nel collaudato Universo Marvel, nei panni di Quentin Beck, alias Mysterio. Jake si dimostra, come sempre, un bravo caratterista ed il suo è uno dei personaggi strutturati in maniera migliore del MCU.

Spider-Man: Far from Home fa sorridere, molti sono i momenti ironici, che riescono a strappare una risata sincera al pubblico e si allontana dalle battute scontate (e quasi imbarazzanti) di alcuni film Marvel, come Thor: Ragnarok.
Ma ci sono momenti di riflessione, soprattutto legati alla perdita di Tony ed a quel salto che Peter deve fare per diventare adulto; sotto questo punto di vista, lo potremmo anche definire un “film di formazione” nel mondo dei supereroi.
Anche visivamente, è uno migliori film della Marvel, soprattutto nelle parti di illusione di Mysterio. Perfetti anche Cobie Smulders, Zendaya e Samuel L. Jackson, nei panni di Maria Hill, MJ e Nick Fury.

Spider-Man e Marisa Tomei
Nipote e zia (Marisa Tomei)

Come da tradizione, non andate via alla fine del film: ci sono due scene post-credits che vale la pena vedere e che lasciano il pubblico sbalordito e senza fiato, aprendo tantissime teorie sulla nuova Fase Quattro.

Spider-Man: Far from Home diventa sin da subito uno dei migliori film dell’Universo Cinematografico Marvel, grazie anche al grande carisma di Tom Holland e ad una trama che lascia il fiato sospeso.

Sintesi

Spider-Man: Far from Home è uno dei migliori film dell’intero Universo Cinematografico Marvel, grazie anche al grande carisma di Tom Holland e ad una trama che lascia il fiato sospeso. Fa sorridere e fa riflettere ponendosi come “film di formazione” nel mondo dei supereroi. Lascerà sbalorditi i fan aprendo tantissime teorie sulla nuova Fase Quattro.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Cinema News del 23 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 23 ottobre: il trailer di Notizie dal mondo con Tom Hanks, la prima immagine di Tom Holland in Uncharted, il trailer...

La regina degli scacchi recensione serie TV con Anya Taylor-Joy [Netflix Anteprima]

La regina degli scacchi recensione serie TV Netflix creata da Scott Frank e Allan Scott, basata sul romanzo di Walter Tevis con Anya Taylor-Joy,...

Ricordiamo la saga di Indiana Jones in occasione dell’anniversario de I predatori dell’arca perduta [Throwback Thursday]

In occasione dell’anniversario dell’uscita italiana de I predatori dell’arca perduta, ricordiamo insieme la saga di Lucas, Spielberg e Ford Indiana Jones Il 22 ottobre del...

Cinema News del 22 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 22 ottobre: il trailer del nuovo film d'animazione Disney Raya e l’ultimo drago, ancora Mank, lo sciagurato Joker di Jared Leto...

Lo squalo recensione film di Steven Spielberg

Lo squalo recensione del film di Steven Spielberg con Roy Scheider, Richard Dreyfuss, Robert Shaw, Lorraine Gary e Murray Hamilton Come nelle grandi sceneggiature, la prima...

Borat 2 Subsequent Moviefilm recensione film con Sacha Baron Cohen [Amazon Prime Video Anteprima]

Borat Subsequent Moviefilm (Borat - Seguito di film cinema) recensione film di Jason Woliner con Sacha Baron Cohen e Irina Nowak il sequel di...

Truth Seekers recensione serie TV con Simon Pegg e Nick Frost [Amazon Prime Video Anteprima]

Truth Seekers recensione della serie TV Amazon Prime Video creata ed interpretata da Nick Frost e Simon Pegg con Emma D'Arcy, Samson Kayo, Malcolm McDowell e...

Cinema News del 21 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 21 ottobre: Jake Gyllenhaal e Denis Villeneuve di nuovo insieme per la serie HBO The Son, Jamie Foxx l'ammazzavampiri, Willow ritorna...

Ammonite recensione film con Kate Winslet e Saoirse Ronan [Anteprima]

Ammonite recensione film di Francis Lee con Kate Winslet, Saoirse Ronan, Gemma Jones, James McArdle, Sam Parks e Fiona Shaw Ispirato alla storia vera e...

Stardust recensione film biopic su David Bowie con Johnny Flynn [Anteprima]

Stardust recensione film di Gabriel Range con Johnny Flynn, Jena Malone, Marc Maron, Aaron Poole, Anthony Flanagan, Roanna Cochrane e Lara Heller La locandina di...